Fuorisalone 2021 Dimoregallery: Past Present Future, l’esposizione museale

In occasione del Fuorisalone 2021 Dimoregallery e DimoreMilano presentano il progetto Past Present Future.

Fuorisalone 2021 Dimoregallery

Tre progetti diversi ma legati da un unico filo conduttore, quello di un viaggio esperienziale ed immersivo, una mostra museale che racconta il Razionalismo Italiano, la scoperta della nuova collezione Dimoremilano ed infine uno sguardo rivolto al futuro con una retrospettiva sul lavoro di Claudio Salocchi.

Fuorisalone 2021 Dimoregallery: Past, la mostra

Fuorisalone 2021 Dimoregallery

E’ un viaggio che omaggia il Razionalismo Italiano, il nuovo allestimento che decora Dimoregallery (Dimoregallery.com). Una attenta selezione di oggetti, mobili ed opere creati da architetti italiani nel corso degli anni ’30. Gli spazi immaginati da Emiliano Salci e Britt Moran si colorano di un delicato grigio e creano un ambiente domestico caldo ed accogliente.


Leggi anche: Snaidero catalogo 2021

Un’attenta e accurata selezione che vede protagonista le opere di Piero Portaluppi a cui Salci e Moran abbinano complementi d’arredo degli anni ’30. Ogni ambiente è stato realizzato per esaltare e celebrare le sue creazioni, come la scrivania razionalista, le appliques di Ignazio Gardella o le lampade da tavolo di Gae Aulenti che sono le protagoniste della stanza del camino. All’interno di questa stanza predominano poi tre esemplari unici di divani realizzati da Marcello Piacentini per la sua residenza romana.

Dimore struttura e decora i nuovi ambienti della gallery con un approccio sistematico e razionalista, volto a enfatizzare al massimo la commistione tra codici estetici tradizionali e l’inserimento di elementi contemporanei. E’ la “miscellanea”, attentamente studiata, di opere e complementi di diverse epoche a evidenziare l’eleganza e la raffinatezza degli ambienti e che punta l’attenzione sui pezzi rari selezionati e sulla loro funzione spaziale e geometrica. Come con le opere di Piero Bottoni che si accompagnano ad un tavolo da pranzo dallo stile retro-futurista firmato da Nanda Vigo.

Per enfatizzare ulteriormente gli spazi, Dimore ha selezionato delle splendide carte da parati dipinte a mano tra gli archivi di de Gournay: Chinoiserie che risalgono agli anni ’80; Faisans una bucolina scena con colorati fagiani, ispirata a un raro disegno del XVIII secolo; una scena ricca di sontuosi fagiani dai colori vivaci per Lanesborough; i vasi di porcellana di Lanesborough ispirata ai giardini orientali; le farfalle e gli uccellini delicati e vivaci di Malmaison.

Torna anche la collaborazione con Bitossi con una selezione di ventinove ceramiche che contribuiscono all’allestimento di Dimoregallery e che celebrano il centenario dello storico marchio fiorentino.


Potrebbe interessarti: 10 progetti di stanza studio

Fuorisalone 2021 Dimoregallery: Present

Fuorisalone 2021 Dimoregallery

La nuova collezione di arredi, tessuti e accessori decorativi per la casa di Dimoremilano viene svelata grazie al video Present. Un corto che mostra i nuovi arredi, creati da Salci e Moran, che si caratterizzano per l’utilizzo di materiali inconsueti, ma dallo stile neo romantico. La palette dei nuovi complementi d’arredo ha tonalità scure con piccoli bagliori di luce, mentre i nuovi tessuti hanno motivi grafici essenziali e puliti.

Fuorisalone 2021 Dimoregallery: Future

Fuorisalone 2021 Dimoregallery


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Future è un omaggio al lavoro di Claudio Salocchi, così si chiude l’esposizione museale di Dimoregallery. Una celebrazione dell’architetto e designer italiano, protagonista del fermento creativo degli anni Sessanta e Settanta.

Con il suo approccio moderno e funzionale, Salocchi ha rivoluzionato il design grazie alla sua visione moderna e funzionale. Proprio dalla sua casa, un unicum avanguardista, Moran e Salci hanno selezionato le sue opere iconiche, che sono le protagoniste dell’allestimento. I pezzi del designer vengono così presentati insieme ad oggetti e accessori personali appartenuti allo stesso Salocchi.

Ad illuminare la gallery anche una ricca selezione di lampade da terra progettate per Lumenform: la lampada da terra Zea, l’iconica Fluo, e, infine, la metafisica lampada da tavolo Tulpa, oggetti che ben rappresentano la visione futurista del designer.

Caterina Di Iorgi
  • Laurea in Filosofia
  • Giornalista pubblicista
  • Specializzazione in Architettura & Design
Suggerisci una modifica