Locazione a canone concordato: perchè e quando conviene

Perchè conviene locare una casa con canone concordato anzichè libero? Qual è il risparmio? Tutti i vantaggi.

idee-per-arredare-appartamento-di-80-mq-1

Il proprietario titolare di una seconda casa, la quale, determina in capo allo stesso il pagamento delle imposte IMU E TASI, esenti per le prime case oltre agli oneri condominiali, costituisce spesso stimolo alla locazione dell’immobile al fine di ottenere una rendita.

Il possesso di una seconda casa, quindi, comporta un aumento della capacità di reddito e conseguente aggravio dei costi.

Motivo per il quale la locazione dell’immobile avente funzione di seconda casa spesso conviene.

uomo-che-scrive-lettera

Locazione a canone libero o concordato? Differenze

Il problema della seconda casa per il proprietario consta nella necessità di far fruttare un bene che, altrimenti, produce unicamente spese ed oneri fiscali.


Leggi anche: Tasse seconda casa: imposte, spese da pagare, costi

Le parti possono scegliere tra canone libero e concordato.

Con quest’ultimo il proprietario è in grado di ottenere delle importanti agevolazioni fiscali ed, in particolare, la cedolare secca al 10% con relativa riduzione di IMU e TASI fino a raggiungere una diminuzione delle tasse del 50%.

affitto-casa-errori

Canone concordato con cedolare secca: cos’è

Per il proprietario che decida di stipulare un contratto di locazione con cedolare secca, si sottopone ad un regime impositivo rispetto a quello ordinario IRPEF con il quale viene stabilita l’imposizione fiscale sul canone annuo percepito.

Con il canone concordato versato mediante cedolare secca, l’imposizione fiscale grava sul canone di locazione percepito mese per mese mediante applicazione di un’aliquota fissa indipendentemente dal guadagno.

affitto-casa-errori

Canone di locazione concordato: esempio

Per comprendere i vantaggi derivanti dalla scelta di richiedere una canone di locazione concordato con rilascio di cedolare secca, basta fare un esempio semplice.

Qualora il reddito di un proprietario sia di 15.000 euro al mese con 7.440 euro di locazione percepita annualmente.

Con cedolare secca quale strumento di pagamento del canone basta moltiplicare il reddito annuale per il 10% (7.440 per 10%) al fine di comprendere l’imposta da versare (euro 744 nel caso di specie)

Pertanto su una somma annuale di locazione percepita al lordo di circa 7.440 euro al proprietario, al netto entreranno euro 6.104 netti (7.440 canone annuo lordo – 744 euro quale imposta al 10%).


Potrebbe interessarti: IMU 2021: scadenze, aliquote, esenzioni, novità, conguaglio

affitto-casa-errori

Cedolare secca: miglior guadagno al netto delle tasse da versare

Stipulare un contratto di locazione con cedolare secca è utile per ottimizzare il guadagno annuale derivante dalla locazione al netto dell’imposizione fiscale.

Per effetto della cedolare secca è possibile assorbire una serie di imposte quali:

  • addizionali irpef regionali e comunali
  • imposta di registro e bollo per registrazione contratto
  • imposta per le garanzie di terzi.

Cedolare secca conviene o no?

La risposta all’interrogativo se la cedolare secca in assoluto convenga o meno non è facile darla.

Tuttavia è possibile sostenere che tassare il reddito annuale della locazione con il regime della cedolare secca assicura il pagamento di un minor numero di imposte.

Ed ancora, la valutazione da effettuare dev’essere concreta in relazione al singolo caso concreto.

Bisogna, altresì, comprendere quanto influiscano i bonus fiscali accanto alle detrazioni Irpef al netto del guadagno in favore del proprietario che opti per la locazione del proprio bene con canone concordato e cedolare secca.

Da non trascurare sul guadagno netto le agevolazioni, per chi sceglie l’opzione della cedolare secca, derivanti dalla dichiarazione ISEE.

In tal caso la risposta sul rapporto costi/benefici si differenzia a seconda del tipo di contribuente-proprietario.

Avv. Ennio Carabelli
  • Laurea in Giurisprudenza
  • Abilitazione Forense presso la Corte d'Appello di Salerno
  • Giornalista Pubblicista
  • Autore specializzato in controversie legali, normative, condominio, casa, successioni, contratto, mutui.
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.