Due nuove piazze a Bergamo: le idee di due giovani designer

Autore:
Taccola Bianca
26/11/2022

Nel luglio 2022 è stato lanciato un contest che ha coinvolto dodici designer internazionali e italiani per realizzare due nuove piazze a Bergamo: ecco i vincitori.

Due nuove piazze a Bergamo: le idee di due giovani designer
Autore: Ben_Kerckx / Pixabay

Sono stati finalmente selezionati i due designer vincitori del contest per l’allestimento di due piazze della città di Bergamo,  Piazza della Libertà e la piazza antistante la nuova sede di Confindustria al Kilometro Rosso.

I progetti sono stati sostenuti da Confindustria Bergamo, questo per supportare la comunità bergamasca attraverso la realizzazione di luoghi di incontro e di socialità inclusivi, sostenibili e armoniosamente integrati nel contesto cittadino.

I contest, lanciati nel mese di luglio, hanno visto il coinvolgimento di dodici designer internazionali e italiani. Tra questi sono stati selezionati i due progetti vincitori, scelti per creare un ponte ideale tra il centro della città e la sua periferia, tra il nucleo urbano storico e l’attuale polo dell’innovazione e dell’industria.

Vediamo nel dettaglio i due progetti:

  1. Il progetto che darà un nuovo volto a Piazza della Libertà si chiama Lights On, ed è un’idea dei designer greci Objects of Common Interes. Si tratta di un’installazione luminosa, sia di giorno che di notte, al centro della piazza, ed è stato scelto per la capacità di combinare il carattere dell’elemento scultoreo del segno luminoso, con l’esigenza di creare uno spazio di spazio comunitario.
  2. Il secondo progetto, quello che trasformerà lo spazio di ingresso alla sede di Confindustria Bergamo all’interno di Kilometro Rosso Innovation District è Pioppeto, dello studio di architettura Salottobuono fondato da Matteo Ghidoni. La nuova piazza sarà dedicata al concetto di “Industriosa Natura”, scelto per raccontare la propria volontà nel promuovere uno sviluppo attento ai problemi dell’ecologia e della sostenibilità, con l’installazione di alberi  e nella capacità di farsi guidare da uno sguardo innovativo, dinamico e creativo. Verranno inseriti 32 alberi in vaso disposti in modo da formare una grande colonna naturale che anticipa l’ingresso all’edificio. L’area a prato lungo il fondale rosso del muro verrà sostituita da uno specchio d’acqua che accoglierà canneti, tifa e ninfee. Infine vasi e panche in calcestruzzo e in ceramica di diverse geometrie completeranno l’allestimento della piazza, per renderlo un luogo accogliente, capace di offrire condizioni di benessere per la pausa e l’incontro all’aria aperta e di ospitare eventi e momenti di condivisione pensati per la comunità.