Pulire la vasca dei pesci: consigli e tecniche


Chi vuole pulire la vasca dei pesci, deve adottare una tecnica. È molto importante perché talvolta si rischia di non farlo nel modo giusto e questo potrebbe compromettere la salute dei pesci.

pulire-vasca-pesci


Pulire la vasca dei pesci è importante perché spesso, la salute dei pesci dipende proprio da questo punto. Del resto, la questione igienica è anche ideale per non fare in modo di dover rimuovere tutta l’acqua e quindi, rendere molto più difficoltosa quest’operazione. Invece, la pulizia frequente aiuterà a rendere l’ambiente più sano, in più a non doverci poi preoccupare dopo di svuotare tutto l’acquario. Ci sono tre motivi fondamentali per cui è obbligatorio pulire l’acquario:

  • La regolazione dei nitrati
  • L’integrale minerale essenziali
  • La rimozione di composti particolari e gli sciolti

La regolazione dei nitrati

Una delle mosse per pulire la vasca dei pesci è regolare il ciclo di nitrati. In pratica, si tratta di quel processo in cui l’ammoniaca, si converte in batteri, nitrato e poi successivamente in nitriti.


Leggi anche: Acquari moderni

Parliamo di due elementi, nitrito e nitrato che per i pesci possono essere tossici e quindi, chiaramente fanno nascere una serie di batteri pericolosi per la salute dei pesci, all’interno dell’acquario. I nitrati sono meno dannosi, però vanno tolti con il cambio d’acqua regolare.

Bisogna sempre fare un’analisi del pH e deve essere ben attivato il ciclo prima di inserire un pesce nell’acquario o si corre il rischio di mettere in serio pericolo la nostra salute. In alcuni casi, si compra l’ammoniaca artificiale per l’acquario, in modo tale da costruire la colonia che darà avvio al ciclo di nitriti e nitrati nell’acquario.

pulire-vasca-pesci-010

Rimozione dei articolati e dei composti organici disciolti

Pulire l’acquario è importante anche per rimuovere i composti organici. Sono quei composti fatti da idrogeno e carbonio che includono acidi grassi, vitamine e zucchero eccetera.

È importante eliminarli perché sono in pratica, i rifiuti prodotti nell’acquario dei pesci. Le piante possono a loro volta eliminarli con la pulizia dell’acquario con cadenza periodica.

Reintegrare i sali minerali

La pulizia della vasca di pesce è importante anche perché si va ad integrare l’acqua con sali minerali insufficienti.

Infatti, quando il tasso è troppo basso o troppo alto, bisogna allora subito provvedere altrimenti si va incontro ad uno shock osmotico che potrebbe portare alla morte dei pesci. Ecco perché il cambio costante la pulizia dell’acquario è fondamentale.

pulire-vasca-pesci

La manutenzione della vasca dei pesci

La manutenzione della vasca dei pesci è molto importante. Infatti, iniziare a dare un’occhiata alle tecniche migliori per pulire la vasca dei pesci che il consiglio è sempre quello di capire le attività di manutenzione da fare.


Potrebbe interessarti: Lavabo acquario

La manutenzione giornaliera e l’ipotesi di mangiare il pesce almeno due volte al giorno, rimuovendo gli elementi che non hanno mangiato dopo 5 minuti e poi facendo un po’ un controllo sulla temperatura dell’acqua ed il suo peso specifico. Settimanalmente, invece bisogna controllare la presenza di nitriti, ph, nitrati, salinità e livelli di ammoniaca.

Esiste un kit che permette di fare questo test in maniera pratica. Poi bisogna controllare l’attrezzatura quindi luci, filtro eccetera. In genere, ogni 2-3 settimane, però va cambiata l’acqua parzialmente, così da riuscire a recuperare una condizione ideale per il proprio acquario.

I parametri devono essere aree precise, a seconda poi dei pesci che vi sono all’interno. Si può variare per l’acqua dolce dai 22 ai 27 gradi con un ph 6.5 a 7.5. L’acqua salmastra da 7.5 a 8.4 quella di laghetto da 6.5 a 7.5 con un massimo di temperatura che arriva a 24 gradi.

vasca-pesci

La tecnica per pulire la vasca dei pesci

Per pulire la vasca dei pesci, la tecnica migliore è preparare innanzitutto gli attrezzi che serviranno come l’aspiratore di ghiaia.

Un secchiello, un filtro nuovo, l’asciugamano, un kit di test dell’acqua, un riscaldatore e tutto quello che serve. Poi bisogna scollegare gli elementi elettrici come filtro, riscaldamento, pompe e rimuovere tutti gli ornamenti. È bene fare tutto molto lentamente.

I passaggi sono lenti e precisi:

  1. Scollegare gli elementi elettrici
  2. Posizionare un asciugamano intorno alla vasca dei pesci
  3. Rimuovere tutte le parti ornamentali dell’acquario
  4. Pulirli singolarmente con acqua calda
  5. Rimuovere le alghe presenti ma senza usare detergenti abrasivi
  6. Usare un raschietto da alghe con movimenti discendenti ed ascendenti
  7. Utilizzare la parte ruvida e poi quella liscia del raschietto
  8. Con un retino rimuovere lo sporco che si forma in superficie
  9. Iniziare a rimuovere parte dell’acqua con un sifone: la parte più stretta si posiziona nell’acquario e quella più grande verso un secchiello vuoto. Togliere almeno il 20% di acqua “sporca”
  10. Inserire il 20% di acqua tolta dalla vasca dei pesci, alla medesima temperatura ed alle condizioni di base dell’acquario
  11. Reinserire gli ornamenti puliti e disinfettati.

La rimozione dell’acqua dalla vasca dei pesci

Un’altra cosa importante è anche provvedere alla rimozione dell’acqua. Man mano va sostituita per il 20% ogni 2-3 settimane. Si utilizza un aspiratore di ghiaia a sifone, si inserisce man mano dell’altra acqua.

È importante è che si faccia attenzione a non esagerare con le quantità di nuova acqua. Un’altra cosa fondamentale per chi vuole pulire le vasche di pesci è anche sempre cercare di puntare anche al vetro. Esiste il pulitore magnetico di alghe che riuscirà a rendere il vetro davvero brillante.

vasca-pesci

Pulire il filtro della vasca dei pesci

L’ultimo veicolo del passaggio di pulizia del filtro della vasca dei pesci. Infatti, per pulire il proprio acquario, serve cambiare anche il filtro dell’acqua. È la sorta di spugna che va risciacquato sotto il rubinetto e quando, è necessario va cambiato.

In questo momento poi, bisogna muoversi per la sostituzione dell’acqua, si prepara tutti gli strumenti per valutare la salinità ph e temperatura. Poi si inizia a inserire man mano per garantire che, oltre alla pulizia, si può anche ottenere un acquario limpido e sano per i pesci.

Vasca dei pesci, la galleria di immagini

Alcune idee di acquario da tenere in casa per coloro che sono appassionati del mondo subacqueo.

Valeria Cozzolino

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta