Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto

Autore:
Monica Zani
  • Giornalista

I divani letto sono sempre maggiormente apprezzati, un po’ per necessità – le case sono sempre più piccole e un letto in più fa sempre comodo – un po’ per funzionalità ed estetica: il divano letto è meno ingombrante e invasivo del normale letto e assolve una duplice funzione, per il living e per la notte

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Marsalis di Milano Bedding, design Christophe Pillet

Geometrico e squadrato

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Marsalis di Milano Bedding, design Christophe Pillet

Il disegno squadrato e geometrico della struttura in massello di abete (o multistrato di pioppo o faesite) si contrappone alla seduta che risulta particolarmente accogliente e confortevole grazie ai cuscini in poliuretano espanso, cui è possibile aggiungere, su richiesta, ulteriori cuscinature per lo schienale e cuscinetti a rullo, pensati per ridurre la profondità della seduta. Disegnato da Christophe Pillet per Milano Bedding, Marsalis è rivestito in tessuto, finta pelle o pelle, è sfoderabile ed è disponibile nella versione a 2 posti, a 2 posti maxi, a 3 posti e poltrona. L’apertura è frontale, estraendo la seduta in due movimenti. Il piano letto, ortopedico, ha doghe in multistrato di faggio evaporato.

Divano, letto e contenitore

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
2 in 1uno di Enuit21, design Gabriele Panciera
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
2 in 1uno di Enuit21, design Gabriele Panciera
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
2 in 1uno di Enuit21, design Gabriele Panciera

2 in 1uno di Enuit21, disegnato da Gabriele Panciera, è disponibile nella configurazione di letto singolo con contenitore o nella versione dormeuse, con un secondo letto estraibile completo di materasso di 18 cm. Lo schienale disegna un profilo sinuoso a due altezze, con un bracciolo singolo combinato a un lato libero che alleggerisce l’estetica ‘bold’ dell’imbottitura. Oltre 300 sono le proposte di tessuti e pelli, per la massima personalizzazione.

Chi direbbe che contiene un letto?

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Marky di BertO, design Castello Lagravinese Studio
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Marky di BertO, design Castello Lagravinese Studio

Marky, firmato Castello Lagravinese Studio per BertO, soddisfa pienamente il bisogno di riposo e di comfort che cerchiamo in un divano letto. Con struttura in legno ricoperta con poliuretano espanso e meccanismo in metallo color alluminio, ha la rete in doghe con cinghie elastiche per la seduta e materasso a molle alto 14 cm o in poliuretano espanso, polylatex sfoderabile e molle insacchettate. I cuscini della seduta e dello schienale hanno dettagli sartoriali, decorati come sono con cuciture pizzicate in tessuto o in pelle realizzate all’interno della Tappezzeria Sartoriale dell’azienda di Meda. Marky è disponibile nelle versioni a 2 o 3 posti.

Aiutati dall’alta tecnologia, i meccanismi di apertura e chiusura dei divani letto sono sempre più affidabili e semplici, per cui è sufficiente spingere e abbassare la struttura per allungarla e aprire il letto, oppure reclinare o, ancora eliminare i cuscini dello schienale, per ’scoprire’ un morbido materasso. Il divano letto a estrazione prevede una rete interna con materasso piegato in tre da estrarre una volta rimossi i cuscini della seduta; nel divano letto a fisarmonica il letto viene aperto tirando la parte finale della seduta e allungando il materasso piegato a fisarmonica; in quello a libro, un meccanismo a scatto permette allo schienale e, se ci sono, ai braccioli di allinearsi alla seduta, mentre nel divano letto a cassetto il materasso si trova all’interno della seduta, in un cassetto. Il divano letto angolare ha particolari sistemi di apertura; molto spesso la parte ad angolo rimane fissa e in quella lineare si apre un materasso a fisarmonica o a estrazione.

Impreziosito da tessuti e dettagli

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Jill Daybed di Bolzan, design Zanellato/Bortotto
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Jill Daybed di Bolzan, design Zanellato/Bortotto
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Jill Daybed di Bolzan, design Zanellato/Bortotto

Jill Daybed di Bolzan e disegnato da Zanellato/Bortotto, includendo il materasso si trasforma nell’immediato in letto matrimoniale. I fianchi, lo schienale e i braccioli sono un pezzo unico, ‘ammorbiditi’ da cuscini, disponibili, come il divano, in una vastissima gamma di tessuti e colori (letto Jill con tessuto Kvadrat Raas 442, Jill daybed con rivestimento St. Moritz 133).
A impreziosire il tutto, le cuciture, che possono essere personalizzate per tipologia e colore, rendendo ogni pezzo quasi unico. Perfetto anche a centro stanza.

Ispirazione orientale

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Kubo XL di Gervasoni, design Paola Navone
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Kubo XL di Gervasoni, design Paola Navone

Kubo, disegnato da Paola Navone per Gervasoni, è un parallelepipedo pieno che, una volta aperto, ricorda il futon, il letto giapponese. La rete a doghe estraibile, nascosta sotto al materasso pieghevole, scorre con un semplice movimento per passare, dalla versione pouf a letto singolo o, come nella versione XL dell’immagine, da divano a letto matrimoniale. I colori della struttura, realizzata in legno, sono: grigio, nero, bianco, oceano o tortora e il rivestimento in tessuto, può essere personalizzato con cuciture ad hoc.

Per piccoli spazi

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Älvdalen di Ikea, design Jonas Hultqvist
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Älvdalen di Ikea, design Jonas Hultqvist

Si trasforma facilmente in un letto a due piazze, il divano Älvdalen, disegnato da Jonas Hultqvis per Ikea. Adatto a piccoli spazi anche grazie al pratico contenitore posto sotto la seduta, realizzata in schiuma e molle a zigzag, per un sostegno rigido e confortevole, sia quando utilizzata in versione divano, sia come letto.

Un futon ripiegato

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Chama di Lago, design Mi Jin Park con Lagostudio
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Chama di Lago, design Mi Jin Park con Lagostudio
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Chama di Lago, design Mi Jin Park con Lagostudio

Chama di Lago, disegnata da Mi Jin Park in collaborazione con Lagostudio, è una poltrona la cui forma deriva da un futon orientale piegato, con l’aggiunta di un cuscino. Il letto compare semplicemente srotolando la seduta. Disponibile anche nella versione divano, che si trasforma in letto matrimoniale. Rivestimento in lino, cotone o ecopelle.

Insospettabile funzione

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Clam di Ligne Roset, design Dubreil & Pilato
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Clam di Ligne Roset, design Dubreil & Pilato
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Clam di Ligne Roset, design Dubreil & Pilato

Clam, firmato da Dubreil & Pilato per Ligne Roset, è un divano letto con seduta e schienale in poliuretano espanso e rivestimento sfoderabile in tessuto. Le doppie cuciture su braccioli, schienale e cuscini ne rendono l’estetica ancora di più particolare. Perfetto anche a centro stanza, per creare una suggestiva isola relax.

Piacevolmente minimalista

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Zenzo di Softline
Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto
Zenzo di Softline

Minimalista, essenziale nelle sue linee pulite, il divano letto Zenzo di Softline bene si integra con qualsiasi stile di arredo. Ha struttura in legno e rivestimento da scegliere in una vasta gamma di materiali e colori. I due materassi sovrapposti che ne formano la seduta sono collegati per fornire una superficie uniforme per il riposo in una dimensione per due persone.

Un semplice gesto et voilà, il letto è pronto: foto e immagini