Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione

Alla scoperta delle ultime tendenze di design e tecnologie in ambito rubinetteria. Nel segno del total black e del risparmio idrico.

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
Cristina Rubinetteria, collezione East Side

L’acqua è l’elemento essenziale per l’essere umano e il suo utilizzo è importante sin dall’antichità. Il rubinetto è un prodotto funzionale e necessario ma può anche rappresentare un accessorio sofisticato, prezioso e sempre più protagonista nell’ambiente bagno. Oggi si pone infatti grande attenzione al risparmio d’acqua che diventa un tema urgente e richiede senso di responsabilità per contribuire concretamente alla salvaguardia dell’ambiente. Stiamo attraversando una crisi ambientale ed economica senza precedenti che rischia di avere forte impatto sulle nostre vite e soprattutto sulle abitudini. Diventa quindi cruciale agire nel rispetto dell’ambiente e delle risorse del pianeta. Così, aziende del settore si impegnano attivamente nella realizzazione di progetti che possono favorire al risparmio idrico grazie ad innovative tecnologie che dialogano con forme di design ricercato.

 CISAL, Vita Collection: una collezione dalle linee morbide ispirata al bambù

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
CISAL, Vita Collection di Karim Rashid

 Tra queste c’è l’azienda CISAL che rappresenta un capitolo importante della storia della rubinetteria italiana con una vasta gamma di collezioni e con un atteggiamento di ricerca formale riferito al design. Nel 2016 l’azienda ha anche ideato “CISAL Atelier” con l’architetto Fabio Rotella che è entrato a far parte del gruppo dell’azienda in qualità di art director. Un centro creativo che, attraverso la ricerca e la sperimentazione, lavora su progetti con una precisa identità.

In questi anni di grandi cambiamenti, in un contesto internazionale sempre più sofisticato e in continua evoluzione, CISAL intende sviluppare ed elevare la propria immagine aumentando la percezione dei suoi prodotti e delle sue innovazioni sullo scenario globale. Nuovi materiali, nuove finiture, nuovi dettagli e nuove tecnologie per controllare e preservare l’acqua. Un’azienda italiana di lunga tradizione proiettata verso il futuro e sempre più attenta alla salvaguardia dell’elemento essenziale per il Pianeta: l’acqua, spiega Fabio Rotella.

In occasione dello scorso Salone del Mobile l’azienda ha presentato la nuova collezione Vita Collection in collaborazione con Karim Rashid, che coniuga forme nelle loro massime espressioni.

La collezione si presenta con linee moderne e un design essenziale, assolutamente originale, che riesce a introdursi in ambienti molto diversi tra loro mantenendo il proprio carattere.

Per la collezione VITA ho voluto creare forme organiche, morbide e consensuali. Le linee ispirate al ramo e al bambù sono contemporanee ma naturali, come se si emergessero dal lavabo. Il collo assottigliato comunica tattilità ed esprime un piacevole e forte comfort visivo, racconta Karim Rashid.

 Cristina Rubinetterie, East Side: godronatura come sinonimo di una nuova esperienza tattile

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
Cristina Rubinetterie, collezione East Side di angelettiruzza design

Altra interessante realtà imprenditoriale del settore bagno è Cristina Rubinetterie con un approccio progettuale che definisce il vivere quotidiano, grazie a prodotti che trovano nell’estetica contemporanea la loro ragion d’essere.

Tra le nuove collezioni troviamo East Side, progettata dallo studio angelettiruzza design. La linea, dal nome stesso, richiama le atmosfere industrial e la cultura newyorchese degli anni ’70 che,  grazie alla veicolazione di artisti e creativi multidisciplinari, si diffondeva poi in tutto il mondo.

La serie East Side si ispira alla cultura americana. Le parole che ci hanno ispirato per la creazione della serie sono: umiltà, schiettezza, onestà. La scelta della godronatura (zigrinatura) è stata fatta per migliorare la presa e l’esperienza del tatto creando un contrasto che generi una nuova percezione dell’oggetto, spiegano Silvana Angeletti e Daniele Ruzza di angelettiruzza design.

Una collezione dove le finiture, sia cromatiche che materiche, sono parte integrante del progetto stesso. Tratto distintivo è infatti la godronatura che risulta essere non solo scelta funzionale ma espressione di un contrasto materico, tattile prima ancora che visivo. Ciò permette alla mano di avere un’esperienza fisica, diretta, quasi “cruda” nella sua essenzialità.

Un’idea che i designer hanno tratto dal mondo dell’utensileria meccanica, esaltando le caratteristiche industriali dei prodotti con finiture che spaziano dal cromo nero spazzolato al metallic spazzolato, dal gold brass al nero opaco fino ad una finitura ottone antico. I miscelatori sono, inoltre, realizzati prevalentemente in ottone a basso tenore di piombo e il processo di lavorazione (dalla tornitura allo stampaggio a caldo della leva di comando fino alla fusione in gravità del corpo vasca e doccia) viene effettuato in ogni sua singola fase internamente all’azienda, garanzia della perfetta realizzazione del prodotto.

Duravit, Tulum: geometrie per un design senza tempo

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
Duravit, Tulum

Un altro nome da evidenziare nel panorama del mondo bagno è Duravit, azienda leader a livello internazionale e presente in oltre 130 paesi al mondo. Per loro Philippe Starck ha disegnato la serie di rubinetteria Tulum. Il nuovo progetto presenta un design monolitico, ridotto a componenti elementari, che si combina a forme rotonde e quadrate per creare chiarezza visiva.

La rubinetteria si adatta perfettamente a un’ampia varietà di arredi per il bagno e si abbina a una serie di ceramiche. Sono pezzi che Philippe Stark definisce “senza tempo”: a livello materiale, culturale ed emotivo. Partendo dal corpo conico, le geometrie sottili e rettangolari della bocca di erogazione e della manopola corrono esattamente parallele l’una all’altra. Inoltre, l’erogatore piatto e di alta qualità ha esattamente la stessa larghezza dell’elegante manopola a leva. Questo elemento assicura che il volume e la temperatura dell’acqua possano essere impostati in modo semplice e preciso. Altra caratteristica è il rompigetto armoniosamente integrato che arricchisce il getto d’acqua con aria, rendendolo delicato. La portata è di soli 5 l/min. Nelle misure S e M sono disponibili anche miscelatori lavabo con funzione FreshStart a risparmio energetico.

Fantini, Sailing: la forma dell’acqua

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
Fantini, collezione Sailing

Ispirata al mondo del navigazione è la collezione di rubinetteria Sailing di Fantini nella nuova finitura deep black PVD. La serie, creata in collaborazione con lo studio di design nordamericano Yabu Pushelberg, ha un concept di progetto essenziale ed evocativo allo stesso tempo. La forma delle manopole – unitamente alla bocca sottile – è una reinterpretazione poetica della classica forma della bitta, l’elemento nautico presente in ogni barca, indispensabile per fissare i cavi di ormeggio. L’ispirazione è nata dopo che i designer hanno visitato la sede di Fantini, al Lago d’Orta, conosciuto per la bellezza naturale del paesaggio.

Abbiamo voluto riprodurre la vera essenza del calmo paesaggio lacustre, rendendo omaggio allo stesso tempo alla grande creatività di Fantini, uno dei più importanti produttori nel settore della rubinetteria a livello internazionale, svelano George Yabu e Glenn Pushelberg.

Il design pulito, dai bordi affusolati e dalle forme scultoree rimanda all’acqua come luogo di nascita di Fantini e spirito guida della sua abilità produttiva.

Nobili, YOYO: processi tecnologici innovativi

Rubinetti in black, quando il design incontra l’innovazione
Nobili, collezione YOYO

Infine, l’azienda piemontese Nobili propone la nuova collezione YOYO. Si tratta di un miscelatore, caratterizzato da un’estrema pulizia formale, con profili morbidi e arrotondati, che disegnano le curve di canna di erogazione e leva di comando, sovrapposte e perfettamente allineate.

Elemento distintivo è la cartuccia a immersione totale Nobili Widd®, che in soli 28mm di diametro rivoluziona il funzionamento del rubinetto: l’acqua scorre in una camera separata, esterna a quella centrale che contiene il meccanismo di Nobili Widd. Si evitano così i depositi di calcare e l’usura meccanica delle parti in movimento diminuisce drasticamente. Dischi ceramici e organi interni funzionano a secco, mantenendo i movimenti della leva fluidi e morbidi per tutto il ciclo di vita del miscelatore.

Una tecnologia brevettata all’interno del Nobili Technology Centre di Suno (NO) che l’azienda garantisce per ben 20 anni. Il risparmio idrico invece è garantito dal limitatore di portata con freno al 50% e all’aeratore a scomparsa che riduce il flusso dell’acqua a soli 5 l/min.