Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio

Autore:
Monica Zani
  • Giornalista

Le porte, nella loro apparente semplicità, oltre al compito di collegare e dividere gli ambienti, contribuiscono all’efficienza acustica ed energetica dell’abitazione, oltre a determinarne lo stile. E le maniglie? Reputate spesso solo come elementi presenti in virtù della loro utilità, sono il mezzo che ci permette di entrare in un ‘nuovo mondo’. Ma sono soprattutto importanti elementi di design

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Fold di FerreroLegno

Le porte possono essere invisibili e ‘mimetizzarsi’ con la parete in cui sono inserite o, al contrario, scenografiche e risultare il cuore dell’ambiente, con aperture a battente, a libro, scorrevole all’interno del muro o lungo la parete.
I materiali e le tecniche di lavorazione giocano un ruolo fondamentale nella scelta: dalle classiche in legno naturale, a quelle laccate oggi disponibili in una vasta gamma cromatica, con ante in vetro trasparente – liscio, satinato, colorato – o in metallo.

Soluzione salvaspazio

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Porta pieghevole Fold di FerreroLegno
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Porta pieghevole Fold di FerreroLegno

Con Flod, FerreroLegno amplia la sua gamma di porte pieghevoli: una soluzione salvaspazio, ideale per passaggi stretti dove non è possibile inserire una porta a battente o dove la parete non è abbastanza lunga per una scorrevole. Grazie all’apertura a libro, l’anta si ripiega in due accostandosi al muro o rimanendo perpendicolare a esso, permettendo di recuperare lo spazio mancante all’interno dell’ambiente.

Leggi anche Porte da interni

L’evidenza dello stipite

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Morbida di Albed, design Fabrizio Cester

Con la famiglia Morbida di Albed, Fabrizio Cester ripensa allo stipite, donandogli una propria identità plastica. Nel punto di incontro con la parete si evidenzia verso l’anta con una bombatura del profilo in alluminio, disponibile in diverse finiture dall’effetto metallico o laccate in colore RAL. Il telaio, sagomato e sporgente, può essere realizzato nella stessa tonalità della boiserie o della parete, in diretta prosecuzione, oppure a contrasto. L’anta può essere in vetro, in legno o laccata lucida o opaca.

Con richiami alla natura

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Lovly di Dierre
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Lovly di Dierre

In 10 finiture di legno, Lovly di Dierre è la porta di gusto contemporaneo con richiami alla natura. È proposta nella versione scorrevole – con serratura libero-occupato minimale – e a battente, con 15 modelli di maniglia, in un’ampia gamma di finiture, tra cui cromo satinato, cromo lucido, argento, grigio titanio, nero, bronzo satinato e ottone lucido e ottone satinato.

Essenze tattili

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Dark della collezione Essenze di Effebiquattro, design Matteo Thun & Antonio Rodriguez
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Particolare della porta Dark della collezione Essenze di Effebiquattro, design Matteo Thun & Antonio Rodriguez

Protagonista della serie di porte, pareti scorrevoli, boiserie e divisori Essenze di Effebiquattro è il legno, che ora si amplia con la collezione Light. Firmata da Matteo Thun & Antonio Rodriguez, mette al centro del progetto la tattilità, utilizzando tonalità tenui e materiali come la rafia, il vetro cannettato, il rovere chiaro, la paglia di Vienna. Tre le declinazioni materiche e cromatiche: Warm, Light e Dark (nelle immagini).

Una cornice luminosa

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Porta filomuro con illuminazione LED integrata Controluce di Scrigno, design Egidio Panzera
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Porta filomuro con illuminazione LED integrata Controluce di Scrigno, design Egidio Panzera

Controluce, sviluppata da Scrigno con Egidio Panzera, integra l’illuminazione led in una porta filomuro, producendo una cornice illuminante suggestiva e d’effetto. Controluce offre un’ampia possibilità di personalizzazione dei contorni luminosi, secondo a presenza o meno del traverso, in una totale libertà progettuale e stilistica.

Finiture da premio

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Twist Collection di Viva
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Twist Collection di Viva
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Un particolare di Twist Collection di Viva

Twist Collection di VIVA, che si è aggiudicata il premio Archiproducts Design Awards 2023 nella categoria Finishes, nasce dalla collaborazione dell’azienda con Bonacina, conosciuta per la lavorazione del giunco e del midollino. Proprio il midollino, sapientemente lavorato, si trasforma in un vero e proprio tessuto di alta fattura artigianale inserendosi nei sistemi divisori VIVA, come i modelli VPivot e VSI. L’inserto può essere richiesto in differenti colori, grazie a una speciale verniciatura dall’effetto opaco che rende visibile trama e ordito.

Infinite finiture

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
L7 di Lualdi, design Piero Lissoni
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
L7 di Lualdi, design Piero Lissoni

Elegantemente essenziale, con stipite di alluminio. la porta L7 disegnata da Piero Lissoni per Lualdi, è prodotta nella versione a battente e scorrevole (nell’immagine). L’anta è disponibile in una gamma di finiture che comprende le più nobili essenze lignee, metalli, laccati lucidi e opachi o vetri con reti metalliche.

Sembra banale affermarlo, ma lo scopo delle maniglie è quello di offrire un modo semplice e pratico per aprire e chiudere la porta. Possono essere annoverate tra gli oggetti di design, con un’estetica accattivante che le rende un importante elemento stilistico, ma soprattutto con impugnature comode e prese ergonomiche.

Unica nel suo genere

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Wave di AGB
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Wave di AGB

Wave di AGB è una maniglia minimale che, unendo  l’impugnatura, svela un nuovo modo per aprire la porta, superando la classica leva. Unica per il suo design ‘piatto’ non sporge anche a porta aperta integrandosi perfettamente con l’anta e ovviando così a problemi di spazio. Adatta sia per porte a battente, sia scorrevoli, è disponibile nelle finiture Nero Opaco, Bianco Opaco (FM), Argento Anodizzato e Cromato Satinato.

La bellezza delle farfalle

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Crisalide di Dnd, design Elena Salmistraro
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Crisalide di Dnd, design Elena Salmistraro
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Crisalide di Dnd, design Elena Salmistraro

Crisalide, disegnata da Elena Salmistraro per Dnd, è una maniglia decisamente particolare, allegra e colorata dalle forme sinuose e avvolgenti, che trae ispirazione dalla trasformazione della farfalla. Realizzata in alluminio e porcellana, è disponibile in varie finiture e con la sezione in porcellana decorata o bianca.

Un attento studio del colore

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Seppia di Frascio, design BCF Design
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Seppia di Frascio, design BCF Design

L’osso di seppia è la musa ispiratrice della maniglia Seppia, disegnata da BCF Design per Frascio, caratterizzata dalla forma arrotondata della presa, che sembra veleggiare sul collo della maniglia. Tanti i colori disponibili, il cui studio è stato molto accurato, identificando sia quelli freddi, sia quelli caldi, in modo da poter offrire la soluzione ad ogni abbinamento nelle scelte d’arredo.

Dalla morbida texture

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Hey Leather di Manital, design Giulia Mazzer e Giovanni Crosera
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Hey Leather di Manital, design Giulia Mazzer e Giovanni Crosera

Hey Leather, disegnata da Giulia Mazzer e Giovanni Crosera per Manital, appartiene alla collezione di maniglie e maniglioni Hey, caratterizzata da sofisticate soluzioni tecnologiche e dalle preziose decorazioni della leva, cui ora si aggiunge la versione di pelle, la cui superficie morbida, regala una preziosa sensazione tattile.

Fuori dagli schemi

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Chelsea Legno di Olivari, design Jean Nouvel
Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
Chelsea Legno di Olivari, design Jean Nouvel

La ricerca condotta per mettere a punto Chelsea Legno di Olivari, è l’espressione della sensibilità artistica di Jean Nouvel. La maniglia nasce in contemporanea alla torre residenziale 100 11th Avenu che l’architetto ha progettato per il quartiere Chelsea nel cuore di Manhattan e da cui prende il nome. Chelsea Legno ha una forma fuori dagli schemi, che decisamente la distacca dalla tradizionale geometria tubolare.

Linee asciutte esaltano la funzionalità

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio
H 1044 Vincent Van Duysen di Valli, design Vincent Van Duysen

Disegnata dall’architetto belga Vincent Van Duysen, la collezione di maniglie per porta e finestra H 1044 Vincent Van Duysen di Valli, è caratterizzata da un design estremamente pulito e semplice che mira a dare forma alla ricerca di comfort. Tanti i modelli che si distinguono per materiali, forma della rosetta tonda o quadrata, e finiture come Cromo, Cromosat (cromo satinato) e Neropaco, su cui è disponibile il trattamento antimicrobico BioCote®.

Porte e maniglie, dettagli che vestono lo spazio: foto e immagini