Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale

Autore:
Monica Zani
  • Giornalista

Realizzato dallo studio di architettura Bettiol Architecture, lo Chalet Abri des Skieurs, sorge sui terreni prospicienti gli impianti di risalita del comprensorio sciistico di Cervinia, rappresentando un’operazione di riqualificazione ad ampio respiro, nel segno della sostenibilità e dell’accoglienza nel rispetto dell’ambiente

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
L’esterno dello chalet

Noto originariamente come villa ‘La Casetta’, lo Chalet Abri des Skieurs, è stato demolito e ricostruito per migliorarne le qualità estetiche, per aumentarne lo spazio interno e per creare un edificio energeticamente efficiente, che rientrasse in classe A. Tema conduttore del progetto di riqualificazione è stata la continua ricerca di articolazione spaziale, cercando di allargare il più possibile l’edificio, per armonizzare le sue proporzioni perché, altrimenti, sarebbe apparso alto e stretto, date le sue caratteristiche intrinseche.
Ricerca che ha dato, come risultato, un edificio di tre piani fuori terra, a cui si aggiungono un piano interrato e una soffitta (anche se non abitabile), elementi che concorrono, appunto, a movimentare i volumi dell’edificio e a diffondere una luce zenitale omogenea al suo interno.

La zona giorno, fulcro dell’edificio

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La zona divani, al piano terra
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
L’angolo pianoforte
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La zona pranzo

Al piano terra, la zona giorno, parzialmente a doppia altezza e con grandi vetrate sui due lati, comprende il salotto, la zona pranzo, un angolo camino, l’angolo pianoforte e costituisce un primo volume identificabile dall’esterno da un ampissimo curtain wall incorniciato da elementi in pietra e sormontato dall’imponente capriata in facciata.

La cucina affacciata sulla veranda estiva

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La zona cucina, che si affaccia sulla veranda estiva
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La zona cucina

Sempre al piano terreno, la cucina si affaccia su una veranda estiva esposta a oriente e un dislivello di 3 gradini tra l’ingresso e il salone crea movimento tra gli spazi.
Il piano interrato è riservato ai locali di servizio – dettagliati e completissimi nell’insieme – che prevedono autorimessa, spogliatoio del personale, lavanderia, dispensa, cantina dei vini, deposito legna, spogliatoio per-post sci con accesso direttamente ski-in/ski-out.

La zona notte è circondata da grandi balconate

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
Una camera per i bambini
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
Una camera per i bambini

La zona notte, disposta su due piani, è circondata su tutti i lati da balconate in legno grezzo. Al primo piano si trovano le camere dei bambini: una con bagno privato e altre due con il bagno al piano. Inoltre, è previsto un piccolo soppalco destinato ad angolo TV, con un unico divano/materasso che sfrutta il sottotetto, chiuso da un vetro a tutta altezza per non disturbare acusticamente le funzioni del piano sottostante e utile a rendere compatto il volume che all’interno dell’edificio aggetta sul soggiorno. La stanza padronale, completa di una zona salotto e di una cabina armadio che funge anche da antibagno per il bagno di pertinenza, occupa l’ultimo piano ed è preceduta da un corridoio a biblioteca e da angolo lettura semplicemente accennato da una chaise longue posta accanto alla vetrata. Un angolo ancora più privato in cui rilassarsi tra un buon libro e uno sguardo al panorama incantevole che circonda la villa.

Potrebbe interessarti Come arredare uno chalet

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La camera padronale
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
Il bagno della camera padronale
Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
L’antibagno, che funge da cabina armadio

La scala di collegamento è un camino di luce

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale
La scala di collegamento dei vari piani

I vari piani sono collegati da una scala che costituisce un terzo volume e termina con una torretta vetrata che crea un condotto luminoso che irrora di luce gli interni, mentre la parte interrata è realizzata in cemento armato rivestito in legno grezzo. I tavolati di legno di larice, lasciati a vista, contribuiscono a suscitare l’emozione di una scatola-gioiello di legno desiderata dalla committenza. Tanto da mimetizzare gli arredi fissi come librerie e armadi evidenziando invece gli arredi moderni.

Grande attenzione è stata rivolta alle prestazioni energetiche, puntando ad ottenere la classe A, utilizzando materiali e tecnologie ad alta efficienza energetica ed energie rinnovabili. L’unione di solare termico, geotermico e un impianto di ventilazione con recupero di calore garantisce un ambiente abitativo passivo ed efficiente.

Al Chalet Abri des Skieurs l’accoglienza è a basso impatto ambientale: foto e immagini