Le 10 ville più belle di Firenze


Quali sono le ville più belle di Firenze? Scopri con noi quali sono le 10 dimore medicee e storiche più belle della città fiorentina.

ville-firenze-1


Firenze è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza architettonica e gran parte del merito è da attribuire alla dinastia dei Medici, che hanno fatto di questa città una vera perla. A Firenze ci sono molte ville di origine medicea e non, tutte da scoprire.


1. Villa di Cafaggiolo

Villa di Cafaggiolo fu la dimora preferita di Lorenzo il Magnifico dove trascorse gran parte della sua gioventù. Si trattava di un palazzo fortificato munito di torri e ponte levatoio. Quella che invece è oggi la villa, è il risultato di diverse modifiche che sono state apportate nell’Ottocento, che hanno intrecciato lo stile medievale a quello neo-rinascimentale.

Dopo essere stata di proprietà dei Medici, è stata in possesso della dinastia Lorena, e oggi è nelle mani dello Stato Italiano che l’ha fatto diventare un museo e al momento si sta occupando del suo restauro.


Leggi anche: Lago di Como: le 10 ville più belle

ville-firenze-2

2. Villa di Trebbio

Villa di Trebbio è una delle prime ville medicee e la sua costruzione venne affidata all’architetto migliore di quell’epoca, ovvero Michelozzi. Cosimo il Vecchio ebbe il desiderio che questa villa avesse l’apparenza di un castello fortificato e l’acqua circondava la dimora che era attrezzata anche di un ponte levatoio.

Dopo essere passata di proprietari in proprietari, è stata poi venduta all’asta nel 1936 da Enrico Scaretti che si è occupato di far restaurare la dimora ormai in rovina, ma senza alterare il suo aspetto originario del Quattrocento. Oggi è visitabile da aprile a ottobre.

ville-firenze-3

3. Villa di Careggi

Villa di Careggi è stata la sede dell’Accademia Neoplatonica, un importante scuola filosofica, fondata da Cosimo il Vecchio. La villa fu costruita anch’essa come un castello fortificato, ma ha la peculiarità di avere una loggia aperta, un elemento architettonico non di quell’epoca ma che si diffuse successivamente nell’era rinascimentale.

La villa possiede un giardino e un parco paesaggistico fatto costruire poi dal successivo proprietario, l’inglese Francis Sloane che fece piantare in queste luogo degli esemplari esotici.

ville-firenze-4

4. Villa della Petraia

Villa della Petraia è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO ed è considerata una delle più belle ville medicee. Dalla villa che sorge sulla zona collinare di Castello, a Firenze, è possibile avere un panorama unico nel suo genere da cui si può ammirare Firenze dall’alto.

Divenne proprietà dei Medici solo nel 1544, e i giardini della villa, tranne per quello all’inglese, sono tutti stati realizzati prendendo d’ispirazione la villa dei Medici a Roma. Nel 1960 è divenuta proprietà dello Stato Italiano che si è occupato di recuperare la struttura della villa e gli arredi.

Oggi è un museo nazionale.

ville-firenze-5

5. Villa Corsini

Villa Corsini si trova nella zona di Castello ed è una dimora costruita nel Quattrocento a cui è stata data un’impronta barocca successivamente. È situata poco distante dalla Villa della Petraia, e proprio per questa vicinanza tra le due dimore, venne acquistata dai Medici nel 1697.

Dal 1968 fa parte delle proprietà dello Stato Italiano e dal 2015 del Polo museale della Toscana, e nel 2019 è diventato Direzione regionale musei.

È possibile quindi visitare la bellezza di questa villa in tutta la sua pienezza, dalle sale decorate, alla collezione di statue fino al giardino all’italiana.

ville-firenze-6

6. Villa di Castello

Villa di Castello come si percepisce dal nome, è situata nella zona collinare di Castello, ed è conosciuta anche come Villa Reale o Il Vivaio, per la bellezza dei suoi giardini. Oggi è la sede dell’Accademia della Crusca, ma è comunque visitabile dal pubblico solo su prenotazione e in occasioni particolari, fa eccezione però il giardino della villa.

La costruzione della villa è del XIV secolo, ma dopo l’acquisto da parte dei Medici nel 1477, divenne una dimora ricca di opere d’arte, che oggi sono esposte nella Galleria degli Uffizi, ma è possibile ammirare all’interno della villa l’unica opera rimasta ovvero L’Annunciazione.

La villa ha due diverse terrazze arricchite dalla presenza di sculture classiche e diverse piante, tra cui numerosi agrumi.

ville-firenze-7

7. Villa La Quiete

Villa La Quiete è una dimora che risale al XV secolo e deve il suo nome all’opera di Giovanni da San Giovanni, dal titolo appunto La Quiete.

Nel 1453 fu comprata dai Medici, e nel 1627 fu riacquistata da Cristina di Lorena, che fece diventare questa villa uno splendore.

Nel 1724 però la villa ritornò di proprietà dell’ultima discendente della dinastia dei Medici che fece realizzare il giardino all’italiana di grande fascino ancora oggi.

ville-firenze-8

8. Villa del Poggio Imperiale

Il nome originario di Villa del Poggio Imperiale era Poggio Baroncelli. Ha avuto diversi proprietari tra cui i Medici verso la fine del Cinquecento, diventando la dimora preferita di Isabella de’ Medici. Il nome attuale della villa però si deve a Maria Maddalena d’Austria quando vi si stabilì e fece attuare lavori da ampliamento tanto da assomigliare a una reggia.

Nell’Ottocento poi la villa originariamente rinascimentale, si arricchì dello stile neoclassico. Oggi l’area museale all’interno della villa è visitabile dal pubblico.

ville-firenze-9

9. Villa di Artimino

Villa di Artimino è anche conosciuta come Villa La Ferdinanda o Villa dei Cento Camini, ed è patrimonio UNESCO dal 2013.

Fu fatta costruire nel Seicento da Ferdinando I de’ Medici come residenza estiva, e presenta numerosi camini, da qui l’attribuzione di Villa dei Cento Camini. Ci sono diverse sale all’interno della villa tra cui la Sala dell’Orso e il Ricetto del Poggiolo, dove si svolgeva la toeletta della duchessa.

Oggi la villa è di proprietà privata dove vengono svolti matrimoni e organizzati eventi.

ville-firenze-10

10. Villa medicea di Cerreto Guidi

Villa medicea di Cerreto Guidi è una residenza nobiliare che è stata costruita sul preesistente castello dei conti Guidi, da qui il nome di quest’edificio. Fu fatta costruire da Cosimo I dei Medici che desiderava in questo luogo avere una residenza di caccia, anche se spesso poi venne utilizzata anche come dimora di sosta durante i suoi spostamenti.

Dopo la caduta della casata dei Medici, passò in mano ai Lorena e molti altri proprietari fino ad arrivare al 1969 quando venne donata allo Stato Italiano a patto che la tramutasse in museo. Dal 2002 infatti la villa è diventata il museo della caccia e del territorio, in cui si trovano esposte opere d’arte inerenti alla caccia e armi da fuoco antiche.

ville-firenze-11

Ville più belle di Firenze immagini

Scopri quali sono le ville più belle di Firenze e lasciati travolgere dalla loro storia.

Miriam Zozzaro

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta