La poltrona più comoda del mondo: un sogno diventato realtà


Hai presente i pomeriggi dopo scuola passati con gli amici in cortile? Quelli in cui ti divertivi a giocare con poco? Andiamo alla scoperta della poltrona più comoda del mondo. 

poltrona-comoda-mondo-abbraccio-2


Si chiama Karuselli ed è nata qualche anno fa dall’idea di un designer ed architetto Yrjö Kukkapuro, capolavoro futuristico apprezzato da molti e copiato dai più. Scopriamola insieme!

poltrona-comoda-mondo-1


Garanzia di relax

Avere una poltrona in casa è garanzia di benessere e relax. Lì puoi riposare dopo una dura giornata di lavoro, sederti per leggere un buon libro, bere qualcosa o guardare la tv. La poltrona diventa la tua migliore amica, un luogo in cui rifugiarti ed è per questo che si studiano sempre nuove soluzioni per venire incontro alle esigenze dell’utente. Ogni anno ci sono classifiche della migliore poltrona per essere guidati nella scelta tra i vari modelli presenti sul mercato ma provarla è indiscutibilmente la via migliore da percorrere! Mettiti pure comodo, inizia il nostro viaggio nel comfort!


Leggi anche: Poltrona in pelle design

poltrona-comoda-mondo-kuppapuro

Storia della poltrona

Siamo negli anni 70 quando il proprietario di un piccolo negozio a Helsinki non sapeva come dire al suo designer di interni, Kukkapuro appunto, che il prototipo di poltrona che aveva realizzato era proprio terribile. Poi destino vuole (o leggenda fa un po’ tu) che il primo cliente che l’acquistò lo fece dopo esservi scivolato sopra e decise di prenderla all’istante proprio perché la più comoda del negozio! Il resto è storia. Esposta al Victoria and Albert Museum rappresenta uno dei grandi classici di design del nostro tempo ed è stata incoronata dal New York Times come la più bella del reame.

poltrona-comoda-mondo-victoria-museum

Quando l’idea prende forma

In giro ci sono due leggende su come il designer sia giunto all’ideazione della poltrona:

1. Racconta di un’illuminazione mentre stava realizzando pupazzi di neve in giardino con la figlia;
2. Racconta di postumi da ubriacatura da vodka, di cadute nella neve e di realizzazioni casuali.

Qualunque versione sia quella valida trascorsero poi quattro anni per la realizzazione del prototipo e il risultato è questo: la poltrona più comoda del mondo. Per crearla si avvalse di una sottile rete di metallo su cui lasciò che il proprio corpo prendesse forma, lo rivestì con un sacco impregnato di intonaco e lasciò che si asciugasse.

Quando risparmiò qualche soldo ne realizzò la versione definitiva: piede girevole, seduta in pelle appesa a un filo di metallo: minimal e moderna. Questo il segreto del suo successo? Andiamo a scoprire le sue caratteristiche.

poltrona-comoda-mondo-6

Il concetto di ergonomia

In effetti che la poltrona abbia requisiti ergonomici è un bel valore aggiunto. Non doverti adattare tu, in questo caso, alla poltrona assumendo strane posizioni a discapito del tuo corpo e riposando male ma lei a te è un bel traguardo.

Ma come ci si arriva? Diversi gli studi che sono stati compiuti negli anni e l’ergonomia è proprio quella scienza che si impegna a studiare il rapporto tra un corpo e un mezzo. In base alla loro interazione si capisce dove intervenire per soddisfare l’utente e migliorare così la tecnologia. Tanti i requisiti, vediamone alcuni:

Sicurezza
Adattabilità
Usabilità
Comfort
Gradevolezza

poltrona-comoda-mondo-9

La poltrona più comoda del mondo: caratteristiche

In base a questi requisiti ergonomici poi si andrà a sviluppare, per esempio, un progetto di design. Immagina un abbraccio caldo e confortevole, una seduta su cui poter rilassare le gambe che dolcemente vengono portate in una posizione ideale, il poter appoggiare le braccia e la schiena che avvolta inizia a riposare: quale migliore sensazione!

Per ottenere tutto ciò ed essere incoronata la più bella e comoda poltrona del mondo bisogna avere i requisiti giusti o, come in questo caso, conoscerli e applicarli.

poltrona-comoda-mondo-15

La poltrona più comoda del mondo: i materiali

Il successo sta non solo nello studio, nella linea di design ma anche nella scelta dei materiali che devono essere di qualità. Ogni dettaglio serve a dar prestigio alla poltrona per cui c’è grande cura ed attenzione per la scelta di tessuti e pelle da usare come rivestimento della poltrona.

Ampia scelta anche di colori per rispondere non solo ad un’esigenza di comfort ma anche di estetica. La sua essenza minimal poi rende la poltrona futuristica e contemporanea dunque adatta a questo tipo di arredo ma non solo. Lasciati sorprendere!

La poltrona più comoda del mondo: un sogno diventato realtà

La poltrona più comoda del mondo: foto e immagini

Kuppapuro ha sempre creduto che il segreto del suo successo stia nella normalità: “Sono un uomo nella media, ho le gambe corte e la schiena lunga collaudo le sedie e se sono comode per me si adattano a quasi tutti i tipi di corpi”. Ti salutiamo con le parole dell’ideatore della poltrona e con altre foto in galleria. Lasciati ispirare per il tuo prossimo acquisto!

Paola Palmieri

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta