Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

Con tale disciplina, si vuole velocizzare la vendita o locazione di una casa. Ci si impone, cioè, di valorizzare la sua figura, così di arrivare molto prima al contratto concluso, ma anche a condizioni più vantaggiose per chi vende, o cede in locazione

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

Stando così le cose, per l’Home staging, servono figure qualificate, che sappiano valorizzare l’ambiente di casa, così da attirare, prima del tempo che ci si aspetterebbe, dei compratori, o dei locatari.

Quante volte, in foto fai-da-te, il risultato non è particolarmente brillante, in termini di resa visiva, e l’ambiente non è valorizzato? E’ lì che interviene l’esperto in materia. Affrontiamo la questione più nei dettagli.

La figura dell’Home stager

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

 

Tale figura è quella che si occupa appunto della valorizzazione dell’ambiente. Effettuerà questa operazione facendolo apparire in tutta la sua bellezza. Già si operava riferimento ad una resa grafica delle foto non ottimale.

L’Home stager provvede all’inconveniente, con un servizio fotografico professionale dell’ambiente e dei suoi arredi, degli eventuali spazi all’aperto attigui, ecc. Lo stesso procederà anche con una valorizzazione della casa in termini di illuminazione, durante il giorno, con l’apertura, nella misura che definirà, di luci, quindi balconi, finestre, tendaggi. Inoltre, potrà provvedervi con una determinata disposizione alternativa dei mobili, e combinare l’effetto con la luce, per tracciare degli esempi sul tema.

Non solo, ma si preoccuperà anche della parte discorsiva del relativo annuncio, con la finalità di rendere l’appartemento, in locazione o vendita, il più appetibile possibile. C’è da dire, sempre in merito a tale figura, che l’Home stager non corrisponde ad un architetto o ad un designer d’interni. Se è per questo, non corrisponde a nessuna figura di progettista.

Egli è un professionista con lo specifico compito di valorizzare la casa, per le finalità sopra indicate. La sua organizzazione della strategia, cui seguirà l’attuazione, parte dal suo concepimento, a livello immaginifico, di un ambiente di quel determinato tipo per come lo stesso verrebbe apprezzato dai clienti potenziali.

Ovvero, come vorrebbero vederlo? Quali caratteristiche dovrebbero essere messe in risalto? Cosa cerca il cliente da un ambiente di questo tipo? E si provvederà ad una valorizzazione, anche a livello decorativo e di complementi d’arredo, se serve.

Ciò non basta, poiché le sue competenze non si fermano alla valorizzazione grafica, ma all’individuazione del target di riferimento, quindi anche dove pubblicare gli annunci, e con quale testo e foto per ogni sito, o giornale di riferimento per il settore.

Le conoscenze base per l’Home stager

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

Dunque dovrebbe avere la conoscenza del mercato immobiliare, così come anche degli stili d’arredamento, e di design, così da valorizzarli a pieno sulla base del loro genere.

Dovrà anche essere capace di produrre direttamente, e in modo professionale, il materiale fotografico che serve. Inoltre, capacità comunicative, attitudine dimostrata al problem solving, e orientamento alla vendita. Inoltre, dovrebbe essere pratico con i budget e rispettarli.

Ci si aspetta che il professionista in questione abbia delle doti innate in tal senso, e che si sia formato nell’ambito immobiliare e fotografico.

Il funzionamento dell’Home staging: come si articola

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

La disciplina dell’Home staging si articola in due fasi: l’Home staging virtuale e quello fisico. Nella prima parte, si effettua una ricostruzione tridimensionale al computer su come apparirà l’appartamento in seguito al restyling. Ai clienti viene mostrata la ricostruzione come se fosse una visita guidata, e, nella ricostruzione medesima, vengono messi in risalto tutti gli elementi, anche i complementi d’arredo.

Successivamente, si passa alla fase fisica. Questa si suddivide a sua volta in due sotto-fasi: il decluttering e l’allestimento. Il decluttering è la spersonalizzazione, che consiste nel far sparire gli oggetti personali dalla stanza. Essi sono messi da parte per creare uno spazio neutro, completamente arredato, ma in modo tale che il cliente potenziale possa immaginarvi di abitare.

Nell’allestimento, viene allestita una vera e propria scenografia che apporti la valorizzazione predetta. Con luci, naturali e artificiali, decorazioni, disposizione d’arredo, eventuali modifiche all’arredo, ecc. Infine, il tutto si conclude con foto, e anche video, professionali, oltre alla pubblicazione dell’annuncio.

I costi dell’Home staging

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

Gli stessi vanno da un minimo di 300 euro, laddove i ritocchi necessari siano davvero minimi, fino a circa 2.500 euro, per gli interventi più incisivi richiesti. Sull’ultimo punto, accennavamo al fatto che anche parte dell’arredo può essere rinnovata per rendere l’ambiente più appetibile.

Se il rinnovo di diverse parti si rivela necessario, insieme a uno studio delle luci, disposizione totale degli stessi mobili, eccetera, si acquisteranno anche mobili nuovi (se si punta sul vintage, anche ai mercati dell’antiquariato), più un prezzo che si aggira sulla cifra menzionata.

Vantaggi dell’Home staging

Home staging: significato, costi e come farlo al meglio

L’annuncio pubblicato in seguito al medesimo, figurerà in primo piano agli occhi dell’utente, distinguendosi così fra vari annunci.

Inoltre, c’è un risparmio per due ragioni: da una lato si eviterà, almeno in molti casi, degli interventi di ristrutturazione, rendendo ottimale e appetibile l’appartamento, già così com’è. Parliamo del risparmio di denaro.

Per il risparmio di tempo, invece, secondo i dati della Banca d’Italia, vi è una riduzione del 77,2% di tempo per vendere la casa. La riduzione di tempo diviene ancora più evidente nel momento in cui si voglia affittare prima la casa, ricorrendo a tale tecnica. La percentuale, infatti, diviene del 96,7%!

Home staging: foto e immagini

Consulta la galleria, e creati un’idea su come potrebbe apparire il tuo immobile in seguito all’Home staging!