Come riciclare una vecchia cucina

Stai pensando di buttare la tua vecchia cucina? Non farlo, potrebbe ancora avere il suo fascino. In questa guida ti suggeriremo alcune proposte per riciclarla in una nuova.

Come riciclare una vecchia cucina

Al termine del riciclo, la cucina apparirà come nuova. Se vuoi, sarà un modo per rinnovare la cucina, ma senza spendere le relative cifre che occorrerebbero. La spesa si rivelerà effimera, dovendosi spendere maggiormente, o quasi in toto, in creatività.

Ciò vale soprattutto nel momento in cui si decide di comporre un’isola. In questo caso, ci saranno più possibilità, potendo anche recuperare pezzi di vecchi arredi da cucina, per rimetterli a nuovo, e formare, di conseguenza, una cucina nuova in tutto e per tutto.

Le idee: tende

Come riciclare una vecchia cucina

Perché non applicare tende in sostituzione agli sportelli dei mobili logori? La trovata garantisce un’ottima e fresca visibilità alla cucina, senza che si vedano le parti logore, che potranno essere opportunamente rimosse. Nell’ipotesi, da sostituire gli sportelli con bastoni per tende, di varia misura in relazione alla superficie da ricoprire.

Le tende possono essere acquistate appositamente, con fantasie a fiori, ad esempio, o in tinta unita, in correlazione all’abbinamento caratteristico per il tipo di cucina. Ma, soluzione ancora più economica, si potrebbero acquistare solamente i bastoni e creare da sé le tende, se si dispone di manualità con ago e filo.

Oltretutto, se vi ritrovate vecchi bastoni per tende, di piccolo taglio, che non usate più, potrete riciclare anche quelli.

La nuova verniciatura ai mobili

Come riciclare una vecchia cucina

Un’alternativa per i mobili da cucina con superfici scrostate, o con lievi segni di usura, sarebbe quella di mantenere gli sportelli in questione al loro posto, e dipingerli con colorazioni sgargianti. In tal modo, i piccoli segni non disturberanno, ma saranno meno visibili e faranno parte di un arredo vintage di tendenza.

Un arredo vintage rimodernato all’insegna della fantasia, tra l’altro. Anche colorazioni a contrasto fra i vari mobili saranno consentite, proprio per la mescolanza tra vintage e originalità.

Detto ciò, un’alternativa ulteriore, se i pannelli sono più danneggiati di quel che si pensi, si vada quindi oltre dei danni semplicemente superficiali e lievi, sarebbe quella di rimuoverli, ridipingere il resto della superficie dei mobili da credenza, e sistemarvi all’interno prodotti utili, ma anche piccoli soprammobili per la cucina.

L’effetto creato sarà quella di un’esposizione originale che non mancherà certo d’apportare il suo abbellimento, il suo decoro, in una cucina riciclata da vecchi pezzi.

Come riciclare tavolo e sedie

Come riciclare una vecchia cucina

Arriviamo or alla questione del riciclo di tavolo e sedie. Come fare? Tavolo e sedie possono essere parimenti riverniciate, ma, oltre a ciò, è possibile aggiungere sedie diverse, in sostituzione di altre che si son dovute cambiare, e riverniciarle, a colori anche diversi fra loro.

Si possono anche aggiungere sedie all’uopo acquistate ai mercatini dell’usato (dove verranno pagate pochissimo).

Il riciclo di una vecchia scala in cucina

Come riciclare una vecchia cucina

Le piante in cucina danno un senso di rinnovamento all’ambiente, specialmente se si tratta di una vecchia cucina da riciclare e portare a nuovo. Una scala in legno, anche vecchia, può essere riciclata come accessorio vintage da sfruttare per l’esposizione floreale, o di altre piantine.

Il vecchio in tal caso contribuisce a creare uno stile di tendenza, e non c’è neppure bisogno di procedere con la riverniciatura, a meno che non lo si desideri. Trattandosi di cucina, si potranno anche sistemare piantine aromatiche, con erbe che possono servire in cucina.

Una scala, in particolare una scala a ripiani orizzontali, può altresì costituire una base d’appoggio per libri di cucina, o barattoli, spezie, eccetera. In questo caso, a differenza del precedente, è una scala a ripiani uniti, in orizzontale. Per le piantine, invece, nel caso di ripiani del genere, si avrà più spazio a disposizione, ma si potranno sistemare anche sulle due ante distinte, a riempimento delle stesse.

Tornando alla nostra idea, la vecchia scala da riciclare, in tal caso, sarà riciclata in una piccola libreria, molto rustica e caratteristica. La vecchia scala potrà anche ospitare articoli per la cucina, fra conserve ed altri tipi di barattoli, riciclandosi in una sorta di credenza scoperta, dallo stile caratteristico e familiare.

Una cucina dove “raccogliere appunti”

Come riciclare una vecchia cucina

Se nella vecchia cucina avete una parete libera da sfruttare, al momento della riverniciatura, si potrebbe optare per una apposita pittura lavagna. Lo strato così applicato consentirà di scrivere in bianco con gesso, le portate da servire in un determinato giorno con degli ospiti, o semplicemente il menù settimanale da seguire.

O ancora, liste della spesa e promemoria vari, anche non strettamente in correlazione con la cucina. In altre parole, la parete-lavagna costituirà un’alternativa molto trendy ai classici bigliettini che vengono appesi a vista, magari sulle mensole della cucina, i “post it”.

Prodotti per la riverniciatura

Come riciclare una vecchia cucina

Per la riverniciatura, possiamo scrostare del tutto il colore precedente con uno sverniciatore a base acquosa, dopodiché lasciar asciugare  e procedere con la nuova verniciatura. Se si tratta di mobili su cui starebbe bene (quindi non troppo esili nella struttura), si potrebbe puntare su un doppio strato: il primo in cementite opaca, e su questo, procedere con la mano della nuova  vernice.

Come riciclare una vecchia cucina: foto e immagini

Goditi la galleria di foto e immagini, ti suggerirà, in sequenza, una serie di cucine riciclate!