Come abbellire un food truck


Abbellire e decorare il food truck per attrarre sempre più clienti. La scelta delle immagini, colori, materiali. L’importanza di una zona di sosta. La normativa che regola il commercio su strada, le autorizzazione necessarie.

food-truck-26


Sagre e fiere di paese sono eventi importanti sotto l’aspetto culturale che consentono alle tradizioni di rimanere vive nelle popolazioni ed oltre alle tradizionali bancarelle, capita di vedere in numero sempre maggiore simpatici e coloratissimi furgoncini nei quali si cucinano piatti prelibati locali e destinati a soddisfare il palato dei tanti curiosi che girano per le vie in festa.

Si tratta dei food truck, un modo innovativo per offrire ottimo cibo e che permette di diffondere l’arte e la passione per la cucina, rendendo allegri momenti di vita comune.

Poi, nulla vieta, di allestire un piccolo spazio al coperto con seggioline e panche in legno richiudibili, dove consumare al riparo dal sole, i pasti in tranquillità, un modo per socializzare davvero naturale.


Idee per abbellire il food truck

food-truck-5

La creatività è la mossa giusta per catturare clienti, decorando in modo allegro e super colorato la carrozzeria del food truck, per essere attraente nei giorni della sagra paesana.

Colpire l’attenzione dei passanti è una ricetta spesso vincente, poi a saper conquistare i palati saranno le vostre abilità dietro i fornelli e la simpatia con cui saprete proporvi.

food-truck-ape-piaggio

Uno dei food truck di maggior successo, e che consente di ridurre i costi, è l’Ape Piaggio: piccolo, compatto e facile da guidare, permette ad una coppia di spostarsi da un paese all’altro in breve tempo in completa autonomia.

Questo modello, dal colore chiaro, è molto semplice, con ben visibile il logo dell’esercizio commerciale ed aprendo la tettoia, in caso di pioggia, i clienti possono consumare piatti e bibite senza problemi.

food-truck-ape-piaggio

Per una giornata calda ed estiva, l’ombrellone aperto è adatto per richiamare l’idea del mare e dei chiringuitos, i piccoli chioschi tipici della costa spagnola dove gustarsi una bibita ghiacciata e farsi un veloce spuntino. Una lavagna indicante il menù ed i prezzi semplifica l’approccio dei clienti.

food-truck-ape-piaggio

Un’allegra decorazione e sempre ben accetta sono piante e fiori in bella vista, a celebrare la bella stagione: le margherite sono ancora tra i fiori che meglio esprimono il concetto di primavera e vita all’aria aperta.

food-truck

Seguire la tematica del cibo e della tradizione culinaria che si offre è fondamentale: per un camion dei gelati, invogliare i bimbi ad accorrere preso il banco vendita, con immagini e disegni dai colori intensi, è la mossa vincente.

Se poi le immagini ricordano i protagonisti dei cartoni animati e fumetti di maggior seguito, allora sicuramente sarà un successo.

food-truck-6

I colori della bandiera nazionale sono il miglior elemento identificativo: le cucine tipiche dei tanti paesi del mondo vengono apprezzate in occasione delle sagre dedicate al food.

food-truck-23

Il vintage va sempre di moda: in colore nero lucido, un furgoncino anni 60/70, semplice, può essere decorato ed addobbato a seconda dell’evento cui si partecipa. Questo rende più semplice “cambiarsi d’abito” fra un week end e l’altro, in modo da essere sempre attuali.

food-truck-25

Per chi propone sempre la cucina tipica, riportare l’immagine con lo skyline della città fa sempre un bell’effetto, incuriosendo gli ospiti a fermarsi per guardare e riconoscere i tratti caratteristici. Mettere in bella vista il numero di telefono ed i canali social, per i quali si sarà provveduto ad aprire gli accounts identificativi, permette di catturare followers ed essere contattati per ulteriori sagre ed eventi futuri.

Food truck: normativa

food-truck

Allestire un food truck secondo la legge italiana in vigore prevede le seguenti condizioni base ed irrinunciabili:

  • è necessario lavorare all’interno della struttura e non a terra, sul suole stradale
  • altezza minima interna di almeno 2 metri dal suolo al soffitto
  • avere un’apertura verso l’esterno e verso l’alto dell’anta in modo da poter servire i clienti

Aprire un food truck: legge

food-truck

Dopo aver presentato le modalità più allegre e simpatiche per abbellire e decorare il proprio food truck, passiamo ad illustrare la normativa che regola tale forma di commercio che a che fare con il cibo e le degustazioni.

In Italia i food truck sono regolamentati dalle normative relative al commercio al dettaglio su area pubblica, secondo quando specifica il Dlgs n. 114/1998, meglio noto come Riforma Bersani” (artt. 27-30).

In questo caso, ad essere interessate sono strade, canali, piazze, comprese quelle di proprietà privata gravate da servitù di pubblico passaggio.

L’attività può essere esercitata esclusivamente da persone fisiche o da società di persone, costituite in Sas o Snc: è quindi obbligatoria l’apertura di una partita IVA.

  • aprire una posizione presso INPS e INAIL
  • iscrizione alla Camera di Commercio.
  • frequentare un corso professionale per la somministrazione di alimenti e bevande organizzato dalla Regione, nel caso non si svolga già un’attività attinente come gestore o dipendente presso un locale pubblico con somministrazione di cibo e bevande, oppure si sia in possesso di un titolo di studio attinente.

Autorizzazioni

food-truck-8

Le autorizzazioni per operare sul territorio si possono ottenere in maniera gratuita dal Comune e sono di due tipi:

  • licenza A, prevede un posteggio fisso per un preciso giorno presso un determinato e specificato mercato o fiera;
  • licenza B, consente il commercio in forma itinerante su tutto il territorio italiano, presso fiere e mercati, soltanto nei posteggi non assegnati o provvisoriamente non occupati dai titolari

Abbellire un food truck: galleria delle immagini

Per suggerimenti e spunti, nella galleria delle immagini si potranno

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger
  • Esperto di Arredo e design

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta