Casa cantoniera: come fare per comprarne una


Vi piacerebbe vivere in una casa cantoniera? Tutto ciò che c’è da sapere per avere un edificio simbolo della storia italiana. Bandi e opportunità di acquisto.

casa-cantoniera-9


Colore rosso pompeiano, costruite lungo le principali strade statali di tutto il territorio nazionale, le case cantoniere sono ormai diventate icone e simbolo della storia d’Italia. Proprietà di demanio dello Stato, le case cantoniere erano gestite dall’ANAS ed utilizzate dai cantonieri, gli operai addetti alla manutenzione delle strade, che per esigenze di servizio dovevano rimanere sul luogo di lavoro.


Storia

La creazione delle case cantoniere risale alla fine del XIX secolo, dopo la costituzione del Regno d’Italia. Le strade, furono suddivise in cantoni, con l’obiettivo di migliorarne la gestione. Le case cantoniere erano destinate ad accogliere il personale che si doveva occupare della manutenzione di quel cantone. Durante il fascismo, fu istituita l’Azienda Autonoma Statale delle Strade (AA.SS.), antesignana dell’ANAS che  si doveva occupare del miglioramento della rete infrastrutturale dello stato. Con la costituzione della Repubblica Italiana, l’ANAS, la nuova azienda, a partire dal 1946 ha assolto alle stesse funzioni: migliorare e sviluppare la rete stradale. Negli anni più recenti, l’ANAS, ha affidato la gestione delle strade a società specializzate. Le case cantoniere, quindi, sono state dismesse e molto spesso abbandonate in pessime condizioni.


Leggi anche: Cosa sono le case ecologiche e bioedilizia

casa-cantoniera-3

Com’è fatta una casa cantoniera?

La casa cantoniera era costituita da una zona residenziale e un magazzino o deposito, per conservare gli attrezzi e mezzi di lavoro.  La struttura era di colore rosso pompeiano, per renderle ben visibili e anche facilmente riconoscibili su tutto il territorio nazionale. Gli infissi erano di colore verde per richiamare il tricolore italiano. La parete laterale presentava una fascia bianca, che riportava il nome della strada, il numero ed il chilometro.  Sul fronte della struttura c’era la scritta Casa Cantoniera. Lungo la rete ferroviaria, allo stesso modo, sono stati realizzati i caselli ferroviari con le stesse funzioni.

casa-cantoniera-8 –

Progetto di riqualificazione Valore Paese

Nel 2015 e nel 2016 è stato stilato un accordo tra MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali), MIT (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), ANAS ed Agenzia del Demanio per l’avvio di un progetto di rilancio e di trasformazione delle case cantoniere. Il progetto prevedeva la riqualificazione di 30 case cantoniere da affidare, dopo la ristrutturazione, in concessione ad aziende ed associazioni, per trasformarle in ostelli e punti di ristoro.  L’obiettivo era di creare dei luoghi di accoglienza per promuovere un turismo volto alla valorizzazione delle bellezze locali, delle ricchezze culturali e gastronomiche del territorio italiano.

casa-cantoniera-10

Valore Paese – Cammini e Percorsi

Le case cantoniere, rappresentano un vero e proprio pezzo di storia del nostro paese e quindi, un patrimonio da valorizzare e conservare.

Dopo il successo dei progetti pilota, è stata rilanciata ancora l’iniziativa, con il progetto Valore PaeseCammini e percorsi. È possibile avere una casa cantoniera accedendo a ai bandi nelle due diverse tipologie.

  • Bandi di concessione/locazione gratuita: la concessione dura 9 anni e può essere rinnovata per altri 9. Possono partecipare ai bandi imprese, cooperative ed associazioni costituite in prevalenza da under 40. Occorrerà presentare un progetto che deve dimostrare di avere un impatto sullo sviluppo del territorio e per la tutela dell’ambiente.
  • Bandi di concessione/locazione di valorizzazione che può avere anche una durata di 50 anni. L’obiettivo è dare nuova vita agli immobili pubblici. Luoghi destinati ad attività turistico-culturali, sociali, ricreative e sportive con servizi di ospitalità. Vendita prodotti tipici enogastronomia e artigianato locale. Per favorire lo sviluppo del cosiddetto turismo lento, volto ad una fruizione delle bellezze locali. Possono partecipare aziende, cooperative, associazioni.

casa-cantoniera-percorsi-1

Case cantoniere in vendita

Un’altra possibilità per aggiudicarsi una casa cantoniera è partecipare alle gare di vendita degli immobili, inseriti nel piano di dismissione del patrimonio degli immobili dello stato. Si possono acquistare ex case cantoniere in vendita, appartenenti a privati. In questo caso, il prezzo di partenza si aggira intorno ai 30.000 euro e possono diventare dei casali o abitazioni di campagna.

Accade poi di trovare sui portali di annunci immobiliari online, ex case cantoniere in vendita, già in precedenza abitate oppure in possesso di enti ed associazioni locali che intendono dismetterla in seguito a cessazione delle loro attività. Ogni tanto, per chi vuol fare un affare, sapendo però di dover provvedere ad una necessaria ristrutturazione, dare una sbirciata potrebbe rivelarsi una piacevole tentazione.

casa-cantoniera-7

Perché acquistare una casa cantoniera?

Principalmente per la loro collocazione! Le case cantoniere sono poste lungo strade statali ed itinerari storico-culturali. Per questo motivo possono rivelarsi degli ottimi investimenti per attività di servizi come ristoranti, bed&breakfast, pensioni e luoghi di ritrovo.

Luoghi di grande attrazione turistica. Per il loro valore storico! Avere una casa cantoniera significa aggiudicarsi un immobile, simbolo ed icona della storia italiana dall’unità d’Italia ad oggi.

casa-cantoniera-scansano

Come ristrutturare una casa cantoniera?

Molte case cantoniere già messe in vendita, sono diventate delle vere e proprie strutture di lusso. È il caso, ad esempio di Villa Pietra, in maremma, un’antica casa cantoniera situata a Scansano, in provincia di Grosseto. Una struttura su tre piani, dotata di piscina ed una splendida vista sul mare. Il costo di questa casa cantoniera è di 850.000 euro.

Mentre in Calabria, nel Parco Nazionale della Sila, il Casello Margherita è diventato un rifugio montano. Una casa cantoniera costruita agli inizi del ‘900 ristrutturata secondo i principi della bioedilizia.

In alcuni casi, con la ristrutturazione è stato mantenuto il colore e l’antica scritta “casa cantoniera”, per non rinunciare al suo fascino storico.

casa-cantoniera-2

Casa cantoniera patrimonio italiano: immagini e foto

Nella gallery altre interessanti e suggestive proposte per capire come vivere in una vecchia casa cantoniera.

Marcella Piegari

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta