10 segreti svelati per allestire una vetrina di successo


La vetrina, qual è lo spazio espositivo, come fare per creare una vetrina attraente, cosa carpisce l’attenzione dei clienti. Regole, trucchi e segreti mutuati dalle strategie del marketing per allestire una vetrina di successo.

allestimento-vetrine-successo-8


La vetrina ha uno scopo ben preciso, attirare l’attenzione del passante. Facendo riferimento al Retail Funnel, gli esperti identificano nell’allestimento della vetrina il primo elemento della strategia finalizzata ad incrementare le vendite. Alla base ci vuole proprio una strategia, è necessario capire bene cosa proporre, ma soprattutto come farlo e quindi non c’è spazio per gli allestimenti senza rispettare quelle che possiamo tranquillamente definire delle vere e proprie regole espositive.

Insomma non è sufficiente raggruppare i prodotti che si è deciso di mettere in vetrina et voilà l’attenzione dei potenziali clienti è bella che carpita. In questo articolo parliamo di visual merchandising, il marketing che si occupa di ottimizzare l’esposizione considerata un mezzo per l’obiettivo finale, la vendita.

allestimento-vetrine-successo-15


La vetrina: negozio in pillole


Leggi anche: Addobbi natalizi per negozi

La vetrina è la presentazione del negozio all’esterno, rappresenta una sintesi di quello che ci si popone di offrire al cliente. Quello che va comunicato è l’intera filosofia commerciale che sta alla base della vostra attività, eleganza e ricercatezza, se è questa la caratteristica dei vostri prodotti.

L’effetto sponda che i negozi on line hanno sulle vendite ha reso ancora più importante la vetrina, infatti sempre più potenziali clienti fanno showrooming, cercano nei negozi quello che poi acquisteranno online. Sinergia al contrario per il fenomeno del webrooming, per la quale i clienti acquistano in negozio quello che hanno visto sul web.

allestimento-vetrine-successo-12

1. Sguardi da attrarre

La quantità di secondi che un passante dedica a guardare una vetrina si conta sulle dita di una mano. Se qualcosa lo attira passerà ad interessarsi di qualche dettaglio, ad osservare insomma in maniera più concreta e solo dopo potrebbe decidere se entrare nel negozio.

L’allestimento della vetrina deve realizzare una efficace comunicazione visiva, sfruttare al massimo le potenzialità insite in quel breve lasso di tempo in cui viene guardata.

Attrarre e carpire passa per la piacevolezza della visione, quindi parliamo di spazio espositivo, che comprende oltre alla vetrina, quello che c’è intorno ad essa, fioriere, decori architettonici, per dirne alcuni.

allestimento-vetrine-successo-16

2. Incorniciare i prodotti

Si parte con una idea, su cui si scommette che funzioni, più di un’altra. In fondo avrete già deciso come fornire il negozio puntando su alcuni articoli, anziché altri. Non vi resta adesso di proporli ed il modo migliore per farlo è di organizzare una cornice che li renda protagonisti.

A meno che il cliente non stia cercando proprio quel prodotto, situazione che si verifica solo per quella piccola percentuale di clienti che arrivano all’acquisto già informati, dovrete proprio creare un palcoscenico che renda star il prodotto.


Potrebbe interessarti: 10 idee per vetrine super ad Halloween

allestimento-vetrine-successo-2

3. La ricerca dell’unicità

Ciò che abbiamo detto finora potrebbe non essere sufficiente, anzi non lo è, perché la vetrina deve esporre in maniera originale il suo contenuto. Può venirvi in aiuto la vostra idea di base, quella che vendete insieme ai vostri prodotti, che è solo vostra unica ed irripetibile. Osare dunque è importante, considerando che attirare l’attenzione è lo scopo di un efficace allestimento.

Qualunque cosa vendiate create intorno ad essa un’ambientazione che aiuti a trasmettere il messaggio, gli interni di una casa, frame di scene accattivanti, proprio come uno spezzone di un video. Portate in scena, in vetrina appunto, oggetti da esporre insieme ai prodotti che vendete ed il risultato è sempre di grande effetto.

allestimento-vetrine-successo-17

4. Vetrina: riflettori sui prodotti

Puntate su quello che volete mettere in evidenza e usate arredi, complementi, decorazioni e sfondi per realizzare questo. Riempire ogni angolo libero della vetrina aspettandosi che il passante si fermi a cercare tra le righe di questa confusione quello che può piacergli è una totale illusione.

Molto meglio pochi elementi scelti e ben armonizzati tra loro, giocando molto sulle prospettive e sulle armonie d’insieme. Diremo anche di più, tra i prodotti in vetrina scegliete quelli centrali e utilizzate gli altri a supporto di questo.

Date a questo prodotto il centro della vetrina, che si colloca a circa 150 cm dal basso o sistematelo più in avanti rispetto agli altri, giocando sulle prospettive. Chi osserva guarda gli elementi centrali e centrati e poi ruota per guardare da un lato, ritorna sul centro e volge lo sguardo dall’altro lato.

allestimento-vetrine-successo-14

5. Tour visivo

Quando in evidenza vorrete mettere un insieme di prodotti correlati tra loro non vi resta che strutturare un itinerario per l’osservatore, un tour visivo. Certamente occorre fermarsi ad organizzare tutto nei dettagli e poi  vedere il risultato. Immaginate di essere voi stessi il potenziale cliente che passa davanti alla vetrina e volgete lo sguardo. Fatevi le domande, cosa ho vista per primo e poi subito dopo. A quel punto sarà semplice fare delle correzioni se necessarie.

Il tour visivo può passare anche attraverso la visualizzazione di un video trasmesso da un display sistemato in vetrina. Se le cialde proposte in vetrina sono biodegradabili, un bel video di 30 secondi trasmesso dal monitor darà valore al prodotto in evidenza.

allestimento-vetrine-successo-6

6. Il valore dei colori

I colori rendono possibile veicolare i messaggi molto meglio di tante parole. La vetrina è proprio il luogo dove mettere in pratica queste potenzialità. L’attenzione di chi si sofferma a guardare la vetrina è particolarmente attirata da colori simili, questo vale anche per l’esposizione dei prodotti. Sappiate dunque che il prodotto messo in evidenza richiamerà attenzione anche ai prodotti con colori similari e anche a quelli complementari tra loro.

Ogni colore trasmette una sensazione e richiama uno stato d’animo, quindi scegliete gli sfondi considerando questo fattore. Non esitate a cercare quelli che esprimono lo stesso messaggio del tema centrale prescelto. un colore principale e massimo due in abbinamento, altrimenti creerete effetti imprevedibili, certamente non funzionali.

allestimento-vetrine-successo-11

7. Illuminazione

Ogni opera che si rispetti ha un riflettore a darle valore. È il caso della vetrina ben allestita che diventerà perfetta se l’illuminazione è ben studiata. Non ci stiamo riferendo solo a quella artificiale, perché anche il modo in cui la luce solare si riflette con i suoi giochi di luci e ombre ha la sua importanza.

Luci che mettono in evidenza, ma che non coprono i prodotti, vale a dire che non deve essere eccessiva, ma sollecitare l’attenzione e consentire a chi osserva di vedere bene i particolari, qualora sia interessato ad essi.

Contorni ben definiti e particolari altrettanto, ma la regola non va considerata se i prodotti che vorrete mettere in vetrina rendono meglio in penombra o sono per le ore notturne, in tal caso dei modulatori o dei filtri per i faretti saranno un ottimo supporto al progetto. Da considerare l’effetto eccellente della retroilluminazione, anche dell’insegna e l’utilizzo di led colorati, per creare ambientazioni accattivanti.

allestimento-vetrine-successo-9

8. Sfondo accattivante

La vetrina è un piccolo palcoscenico dove mettere in scena la storia del vostro negozio. Come ogni spettacolo che si rispetti l’ambientazione la si crea con un bel fondale ed è quello che vi consigliamo di fare anche per il vostro allestimento.

A pensarci bene è anche alquanto semplice, perché si tratta di esporre un’immagine in cartellone, economica come realizzazione, che ha un impatto visivo molto forte.

Le immagini che sceglierete saranno finalizzate a proporre un tema legato ad un periodo dell’anno, considerando che le festività tutti amano festeggiarle anche con lo shopping. Nei restanti periodi scegliete quei messaggi visivi che rafforzano il vostro prodotto e creano l’atmosfera.

allestimento-vetrine-successo-7

9. Vetrina: spazio alle parole

Finora abbiamo parlato di un senso in particolare e di come attirare lo sguardo, ma nella nostra cultura anche le parole hanno una buona capacità comunicativa, anche in una vetrina. Comunicate attraverso le parole promozioni, sconti, concorsi, iniziative di qualunque genere, facendolo in un linguaggio semplice ed incisivo. L’attenzione verrà poi a trasferirsi sui prodotti esposti.

Terminate ogni messaggio con un’esortazione, quale può essere l‘invito a entrare nel negozio, scaricare un App, mettere un like in una pagina social.

allestimento-vetrine-successo-5

10. Sottolineare il nuovo

Spazio al nuovo in vetrina, esporrete le novità che proponete ai clienti. L’articolo appena arrivato, il capo trend della stagione, la nuova collezione di una linea, insomma quello che è appunto nuovo sul mercato.

Miglior modo per sollecitare l’attenzione del potenziale cliente non c’è. Il chiaro avvertimento è di non limitare la proposta commerciale alle semplici immagini, in tal caso alla visualizzazione, ma usate la parole novità e fatelo con l’uso di vetrofanie.

allestimento-vetrine-successo-4

10 segreti di una vetrina di successo: foto e immagini

Comunicare con le immagini, creare le giuste ambientazioni, regalare sogni e stupire, alcuni dei compiti di una vetrina di successo.

Fiorella Petrocelli

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta