Stile industrial VS stile scandinavo: quale scegliere?

Urban, ricercato, contemporaneo lo stile industrial, moderno, ordinato e luminoso lo stile scandinavo: mettiamo a confronto i due look di interior design per decidere qual è quello più giusto per la tua casa. Vediamo i vantaggi di entrambi gli stili, quali sono le caratteristiche principali e perché dovresti scegliere l’uno o l’altro.

industrialvsscandinavo01

Stile industrial e stile scandinavo: due look che appartengono al variegato mondo dell’interior design moderno, ma che si differenziano notevolmente l’uno dall’altro per le particolari caratteristiche di ognuno. In questo articolo vogliamo mostrarti le potenzialità di entrambi gli stili, i vantaggi, le caratteristiche particolari, il look e le funzionalità, in modo che tu possa farti un’idea per comprendere quale si avvicini di più al tuo gusto personale.

Faremo prima un’analisi dello stile industrial, con tanti esempi e soluzioni possibili, in modo da chiarire bene ogni aspetto di questo look e poi faremo lo stesso con lo stile scandinavo, per analizzare tutte le sue peculiarità. Alla fine del confronto, ti diremo in base alle esigenze diverse, che tipo di stile dovresti adottare per la tua abitazione.


Leggi anche: Divano letto industrial: 10 idee per rendere unico il tuo living

camera-letto-industrial-colori-nero-giallo

Lo stile industrial: caratteristiche e vantaggi

Lo stile industrial è fra i più immediatamente collegabili al contesto urbano; si tratta di un look moderno, formato da un mix di finiture, materiali, colori che riprendono modelli vintage e degli anni ’60 e ’70. L’ispirazione nasce dai grandi capannoni industriali anni ’50, tipici delle zone periferiche delle grandi metropoli americane o dei centri industriali inglesi. Per capire lo stile, pensa a pareti di mattoni, travi a vista, tubi di acciaio, lampadine. Questo tipo di interior design, infatti, si compone di elementi vintage e grunge riutilizzati in contesti e per funzioni a volte anche diversi da quelli di origine.

Lo stile industrial si distingue per un senso di incompiuto, vintage, usurato, che però nel complesso risulta coerente e molto elegante, perfetto per abitazioni moderne inserite in un contesto urbano. È uno stile essenziale, in cui il senso estetico e la funzionalità vanno di pari passo.

divano-letto-industrial 15

Uno dei grandi vantaggi dell’adottare lo stile industriale per la propria abitazione è che si tratta di un look molto eterogeneo, è possibile, infatti, stratificare diversi tipi di finiture e oggetti, accostare stili diversi, utilizzare mobili e dettagli usurati e antichi. È perfetto per grandi spazi, loft o mansarde perché gli spazi senza pareti riproducono e ricordano i capannoni industriali da cui lo stile prende origine.


Potrebbe interessarti: Come rendere luminoso il bagno: 10 trucchi furbissimi

Altro vantaggio dello stile industrial è che si abbina in maniera molto più semplice con gli altri tipi di look, quindi se per esempio vuoi arredare una stanza in stile eclettico e un’altra in stile industrial potrai farlo senza problemi. Gli stili con cui l’industrial va più d’accordo sono quelli che presentano diverse stratificazioni e accostamenti originali, come appunto l’eclettico, o lo stile etnico o più in generale il vintage.

L’ultimo vantaggio dello stile industrial è che essendo basato sul riutilizzo di elementi è anche uno stile piuttosto semplice ed economico da raggiungere: puoi utilizzare vecchi mobili di famiglia o recuperare elementi antichi in un mercatino dell’usato.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

cucina-in-stile-industriale-errori-da-non-fare-24

Lo stile scandinavo: caratteristiche e vantaggi

Lo stile scandinavo è uno stile caratterizzato da alcuni elementi che ricorda le abitazioni del Nord Europa, con la loro luminosità e le linee sobrie e dotati di un ordine preciso e funzionale, per un risultato finale molto armonico e che predilige il design semplice.

Fra gli elementi che caratterizzano lo stile scandinavo, infatti, troviamo una preponderanza di colori chiari, in particolare grande protagonista è il bianco, ma anche le tonalità neutre e i colori pastello, il legno naturale, soprattutto se chiaro, e i tessili dalla finitura grezza.

come-arredare-la-veranda-in-stile-scandinavo-11

La prima cosa che caratterizza lo stile scandinavo è la grande presenza di legno naturale, soprattutto per quanto riguarda i pavimenti, sempre in parquet per lo più chiaro. Per ottenere un perfetto stile scandinavo, insomma, il parquet è importantissimo, ma puoi anche optare per un pavimento in resina che riproduca la finitura del parquet. Le tonalità vanno dal legno chiaro al grigio e al bianco, tutti colori indicati per lo stile scandinavo.

Altro modo per ottenere uno stile scandinavo perfetto è l’attenzione per i dettagli. Se il colore principale è il bianco o una palette di neutri, allora dovrai puntare a spezzare la monotonia con elementi colorati, magari pastello, come vasi o cuscini o tende o altri elementi d’arredo.

Tra i grandi vantaggi dello stile scandinavo c’è sicuramente quello di regalare luminosità e ariosità a qualunque ambiente, facendolo sembrano anche più grande. Lo stile scandinavo è perfetto anche per ambienti piccoli e raccolti.

Stile industrial VS stile scandinavo

Stile industrial vs stile scandinavo

Il confronto tra i due stili è chiaro già nelle loro caratteristiche principali: dai toni scuri e caldi il primo, dai colori luminosi e freddi il secondo. L’elemento vintage è presente in entrambi gli stili, ma interpretato in maniera completamente diversa. Mentre nello stile industrial l’elemento vintage è usurato, mostra i segni del tempo, nello stile scandinavo il vintage è espresso attraverso forme che rimandano al passato, ma restano pulite e sobrie.

Lo stile industrial, insomma, è particolarmente adatto a chi possiede spazi molto grandi e senza pareti, che possono essere meglio sfruttati per questo look, mentre lo stile scandivano si adatta anche ad ambienti più piccoli e raccolti.

Se ami i colori caldi, il legno scuro, il caramello o il nero, allora dovresti optare per lo stile industrial, mentre se sei un fan dei colori chiari e luminosi, allora opta decisamente per lo stile scandinavo, capace di valorizzare e rendere visualmente più ampi ambienti anche piccoli.

Stile industrial VS stile scandinavo

Stile industrial VS stile scandinavo: immagini e foto

Stile industrial e stile scandinavo, due look molto amati per la casa, due look molto diversi, caldo e pieno di dettagli il primo, freddo e sobrissimo il secondo, ma entrambi votati al design e al vintage. Ecco qualche soluzione per ispirarti nella nostra galleria d’immagini.

Angelica Moranelli
  • Laurea in Lettere e diploma triennale post-laurea in archeologia
  • Master in Comunicazione e organizzazione degli Eventi
  • Copywriting, Social Media Marketing, Editing e correzione bozze
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento
Suggerisci una modifica