Quando è il momento di cambiare le tubature in bagno

Quando cambiare le tubature in bagno, perché e come fare, in questa nostra guida le risposte a tutti i vostri dubbi.

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-1

Mantenere efficiente l’impianto idrico del bagno è un aspetto essenziale per ottimizzare gli sprechi e vivere in sicurezza.

Le tubature sono adibite al trasporto e distribuzione dell’acqua verso tutti i servizi, oltre che permettere il corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento.

Deterioramento e intasamento sono però i problemi più comuni che si possono verificare, chiaro sintomi che bisogna procedere alla sostituzione. Non intervenire in tempo aumenta il rischio di allagamenti imprevisti e danni all’impianto idrico, a seguito della notevole pressione dell’acqua calda, soprattutto nei periodi invernali. Senza dimenticare il deposito calcareo, una delle problematiche più diffuse per il corretto funzionamento dell’impianto del bagno.


Leggi anche: Guida all’acquisto e alla scelta di un robot aspirapolvere

In questa nostra guida scopriamo quando è il momento di intervenire e come fare, approfondendo i motivi per cui diventa indifferibile sostituire al più presto le tubazioni.

Tubature bagno quando cambiare

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-2

I motivi per cui cambiare le tubature del bagno sono molteplici ma alcuni più di altri richiedono un intervento d’urgenza. Quando si notano delle macchie d’umidità o, peggio ancora, si riscontrano delle perdite ben visibili, appare evidente di trovarci di fronte a tubazioni danneggiate.

In questo caso il consiglio è di rivolgersi ad una ditta esperta, in grado di mettere a disposizione personale qualificato e attrezzature idonee per risolvere la problematica. Quando si verifica una perdita d’acqua in bagno, affidarsi ad un’impresa competente significa evitare di rompere inutilmente muri, pavimenti e piastrelle. Quanto durano i tubi del bagno? Solitamente 20 anni. Trascorso questo lasso temporale, probabile un deperimento e la necessità di cambiarli.

Tra le ragioni per sostituire le tubature del bagno rientra anche la decisione di installare nuovi sanitari, come per esempio il water, il lavandino e la doccia. In questo caso si può approfittare di un unico intervento, evitando negli anni a venire di eseguire altri lavori. Una volta sola ma fatto bene, con un guadagno di tempo, soldi e senza rischiare di rovinare i nuovi sanitari.

Bisogna inoltre considerare che se una tubo perde acqua ed è evidente il suo deperimento, probabilmente tutti gli altri si trovano nelle stesse condizioni, con il rischio di rompersi in un prossimo futuro. Meglio sostituirli tutti e subito senza aspettare.


Potrebbe interessarti: Porte finestre scorrevoli: guida all’acquisto

Come sostituire tubazioni bagno fai da te

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-3

È possibile ricorrere al fai da te per sostituire le tubazioni del bagno? Premesso che è sempre meglio rivolgersi a professionisti, se avete una buona dimestichezza con questa tipologia di lavori e disponete del progetto delle tubature, gli step da osservare sono i seguenti:

  • Individuare l’area dove intervenire: se c’è una macchia di umidità, appare evidente dove bisogna agire.
  • Chiudere la valvola dell’acqua: solitamente il generale si trova all’esterno dell’abitazione, generalmente sul balcone. È possibile sia presente anche in bagno. Se non si è sicuri, chiudere il principale.
  • Rompere il pavimento: iniziare in prossimità della perdita (se presente) e proseguire nelle direzione del tubo.
  • Sostituzione: cambiare le tubature.

Verificare sempre che i tubi dove passa l’acqua siano freddi, per evitare sbalzi di temperatura che potrebbero farli esplodere. Ecco perché consigliamo sempre, anche se si è abbastanza competenti, di rivolgersi a professionisti.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Perché sostituire le tubature del bagno

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-4

La sicurezza è il primo aspetto da considerare sul perché sostituire le tubature del bagno. Una perdita può provocare enormi danni alla struttura dell’edificio, comportando rischi notevoli, perfino il crollo. Senza dimenticare i rischi di allagamento, sia del vostro appartamento che di quelli al piano inferiore se abitate in un condominio. Anche per piccolissime perdite d’acqua, il consiglio è di evitare di trascurarle, sia perché con il tempo possono peggiorare, sia perché incidono parecchio sul costo della bolletta.

In linea di massima cambiare l’idraulica del bagno è sempre consigliata quando avete deciso di ristrutturare il locale. Meglio sostituire tutti i vecchi tubi per evitare si possano rompere in futuro, costringendovi ad intervenire due volte.

Nell’installazione dei nuovi tubi, soprattutto se avete intenzione di procedere con interventi fai da te, è fondamentale verificare lo spazio disponibile sotto le mattonelle. Ciò perché i nuovi potrebbero essere differenti dai vecchi, pertanto bisogna adattarli affinché il risultato finale lasci soddisfatti. Non c’è niente di peggio che pagare, sopportare giorni di lavori e confusione, per poi rimanere delusi.

Controllare anche lo stato degli attacchi quando cambiate le tubature, potrebbero essere vecchi e deteriorati. Come in precedenza indicato, meglio sostituirli subito, togliendosi il dubbio di essere causa di danni e rotture in futuro.

Cambiare tubi bagno costo

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-5

I prezzi per installare nuove tubi in bagno sono soggetti a diverse variabili. Innanzitutto influisce la scelta del materiale. Per esempio, il rame viene venduto ad un prezzo compreso da 3 a 8 euro per metro lineare, esclusi i lavori di manodopera. I tubi in plastica flessibile (PEX) sono molto più economici, con prezzi da 0.50 a 2 euro, sempre per metro lineare.

Ai materiali bisogna aggiungere i costi della manodopera che risultano differenti a seconda delle aree geografiche. Dunque, quanto costa impianto idraulico al metro quadro? Tanto per farsi un’idea, la sostituzione e installazione di tubature per 10/15 mq si aggira intorno ai 300/400€. Naturalmente si tratta di prezzi indicativi, possono variare di molto in base alla tipologie di lavori da eseguire. Il nostro consiglio è di richiedere più preventivi e scegliere quello che per rapporto prezzo/qualità, vi dà più garanzie.

Detrazioni fiscali sostituzione tubature bagno

quando-è-il-momento-di-cambiare-le-tubature-in-bagno-6

Sostituire le vecchie tubature del bagno permette di usufruire di detrazioni fiscali, con un risparmio fino al 50% dei costi dei lavori se rientranti nella manutenzione straordinaria. Ciò significa che cambiare, per esempio, il water, in quanto operazione ordinaria, non può essere portata in detrazione. Viceversa rifare l’intero impianto idraulico permetterà di usufruire degli sgravi. Per maggiori informazioni è sufficiente rivolgersi al commercialista o al CAF della vostra zona.

Cambiare le tubature in bagno: foto e immagini

A seguire una completa galleria immagini relativa alla sostituzione delle tubature in bagno, per comprendere quando intervenire e soprattutto cosa fare per ripristinare la sicurezza in casa.

 

Alessandro Mancuso
  • Ragioniere, Programmatore
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica