Piscine fuori terra: come scegliere quella giusta per te


Desiderate una piscina fuori terra da sistemare nel vostro giardino? Cercate quella giusta per voi e non riuscite a districarti tra le proposte? Piscine rigide o piscine autoportanti,  ecco una serie di consigli per scegliere quella che fa per voi.

Piscine-fuori-terra-1


Il verde del giardino e l’acqua della piscina: un perfetto connubio per affrontare le calde e soleggiate giornate estive. Un giardino, anche di dimensioni ridotte ed è possibile avere la piscina a casa propria.

La soluzione per rilassarsi e giocare con i bambini senza lo stress di spostarsi da casa. Utile per coprire gli intervalli tra le ferie ed i rientri al lavoro o nei fine settimana.

Poche cose da sapere e qualche attenzione alla cura dell’acqua sarà sufficiente per fare il bagno in totale relax per tutta l’estate.


Piscine fuori terra: caratteristiche

Piscine-fuori-terra-2

Le piscine fuori terra hanno il vantaggio di essere molto più facilmente realizzabili rispetto a quelle interrate, hanno un impatto ambientali minore, costi molto inferiori e possono essere pronte, una volta presa la decisione, in tempi davvero brevi. Per montare nel vostro giardino non dovete chiedere permessi.


Leggi anche: Piscine fuori terra in legno

Le piscine rettangolari massimizzano lo spazio disponibile e consentono di poter fare anche una nuotata o praticare qualche sport acquatico,  quelle circolari sono sicuramente più semplici da installare.

Il materiale è un pvc trattato con vernici anti alghe e anti UV  per le morbide e le semirigide.

Cosa considerare per sceglie una piscina fuori terra

Piscine-fuori-terra-3

Per affrontare l’acquisto di una piscina fuori terra da sistemare nel giardino di casa non sono molte le cose da sapere, ma è importante procedere per ordine. Rispondiamo alle seguenti domande e avremo trovato la soluzione perfetta.

  1. Dove possiamo sistemarla?
  2. Chi la utilizzerà principalmente o esclusivamente?
  3. Come orientarsi tra le offerte ed i modelli disponibili?

Dove sistemarla

Piscine-fuori-terra-4

Lo spazio disponibile in giardino da dedicare a questa installazione vi aiuterà a decidere le dimensioni e la forma più adatta.

Individuate la porzione del giardino giusta seguendo queste brevi ma importanti indicazioni:

  • un’area distante da alberi. Le foglie ed eventuali  resine cadrebbero nell’acqua e sporcherebbero la struttura e le radici potrebbero danneggiarne la base forando il materiale del fondo;
  •  non un’area sovrastante a linee sotterranee, fosse biologiche, fogne, pozzi asciutti o dove ci sono radici di alberi;
  • non un’area sottostante a cavi elettrici sopraelevati;
  • un’area di terreno piatta, senza irregolarità.

Piscine-fuori-terra-5

Nel prendere le misure dello spazio disponibile valutate che alcuni modelli montano delle travi esterne inclinate (detti contrafforti) per il sostegno, che occupano circa un metro oltre il perimetro, da aggiungere quindi alla superficie massima da occupare.

Scegliete una zona soleggiata e, per le soluzioni autoportanti, che sia vicino ad una presa d’acqua e ad una elettrica.

Chi va in piscina

Piscine-fuori-terra-6

Se la piscina sarà utilizzata dai bambini considerate anche la loro età. Per quelli molto piccoli andrà molto bene una minipiscina circolare con un diametro di pochi metri e una profondità intorno ai 45 cm, mentre per quelli più grandi, che vorrete coinvolgere in attività divertenti o tornei sportivi, la soluzione è data da una piscina rettangolare.

Se la piscina è per tutta la famiglia non vi resta che optare per una tipologia che vi assicuri maggior capienza. Quelle di forma rettangolare sono indicate per queste esigenze.

Orientarsi tra le tipologie

Piscine-fuori-terra-7

Tra le soluzioni più easy le piscine autoportanti, hanno forma circolare, sono morbide e anche più economiche, sia per il costo d’acquisto che per la manutenzione. Basterà gonfiare l’anello portante che le auto sostiene e riempirle d’acqua. I materiali sono alquanto resistenti ma non alle basse temperature, quindi al termine della stagione estiva andranno smontate.

Maggiore resistenza per le piscine dette frame, che presentano all’esterno una struttura in metallo, che le rende più resistenti a forature e danneggiamenti. Qualche ora in più per il montaggio, ma utile se l’uso che se ne vuole fare è costante.

Piscine-fuori-terra-8

Resistenti e durature le piscine fuori terra rigide, con una struttura in acciaio trattato, ricoperte in legno, in acciaio o in vetroresina. I costi sono decisamente maggiori sia per l’acquisto sia per la manutenzione, soprattutto se optiamo per il rivestimento in legno. Resta montata tutto l’anno e ci sono dei modelli molto belli anche dal punto di vista del design.

Quanto costano le piscine fuori terra

Qualche esempio per dare un’idea del costo. Una piscina autoportante del diametro di 305 cm e 75 di altezza la potrete acquistare a 130 euro, mentre una molto più grande, con una capacità di 12000 L, una profondità di 107 cm al bordo, con 92 cm effettivi di riempimento, larga 305 cm e lunga 529 costa 1.050 euro.

Una rettangolare con contrafforti, misure in cm 300 x 200 x 75 di profondità, ha un costo di 390 euro. Tra le frame se arriviamo a 750 euro per una rettangolare di 5 mt x 2,5 mt.

Una soluzione rigida in resina ed acciaio galvanizzato del diametro di 823 cm ed un’altezza di 132 cm costa 4.800 euro, super accessoriata. Cresce il diametro, aumenta altezza e capienza ed per una 9 mt si può arrivare a 6.250 euro

Come prendersi cura della piscina fuori terra

Piscine-fuori-terra-9

Anche se la chimica non è la vostra passione, l’acqua va trattata, vale a dire addizionata di cloro e  vanno eseguiti giornalmente dei piccoli test per valutarne il grado di salubrità.

Far funzionare il filtro ogni giorno, almeno per 12 ore

Grazie ai kit di semplicissimo utilizzo per fare l’analisi dell’acqua misuriamo il livello del Ph, che deve essere tra i 7,4 e  i 7,6. Il livello del cloro ottimale è  2-4 ppm.

Pulire il fondale con l’ausilio di un’asta telescopica ed il pelo dell’acqua con un retino ogni volta che è necessario.

Da non dimenticare un buon telo di copertura.

Complementi per la piscina

Piscine-fuori-terra-10

Grandi piastrelle in legno, in materiali plastici antiscivolo con effetto legno, in pietra o in prato sintetico le soluzioni da scegliere in base al gusto e all’esigenza sono complementi per una perfetta installazione della piscina fuori terra nel vostro giardino.

Il vialetto per raggiungere la piscina potrà essere semplicemente realizzato con delle piastrelle da esterni montabili ed incastrabili.

Il bordo della piscina, utile per evitare che il prato diventi fangoso o per tenere pulito il fondo della vasca potrete averlo in pochissime mosse e poco tempo, assemblando le piastrelle montabili.

Piscine fuori terra: galleria delle immagini

La galleria delle immagini per guardare ancora una volta i possibili modelli di piscine fuori terra, insieme ad altri modelli per nuove idee, così da acquistare in totale tranquillità quello adatto alle vostre esigenze.

 

Fiorella Petrocelli

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta