Piastrelle stile shabby chic: idee e consigli per bagno e cucina

Le piastrelle stile shabby chic, per il pavimento o per le pareti, sono in grado di fare subito atmosfera. Ecco tante idee e ispirazioni per sceglierle e sfruttarle al meglio in bagno e in cucina, gli ambienti che più si prestano a questo tipo di rivestimento.

piastrelle-stile-shabby-chic-7

Lo stile d’arredamento shabby chic è uno dei più amati e, per ricreare la giusta atmosfera, ogni dettaglio è fondamentale. Basti pensare alle piastrelle stile shabby chic, usate principalmente per il bagno e per la cucina sia per il pavimento che (soprattutto) per le pareti.

Come sceglierle? Le possibilità a nostra disposizione sono molteplici. Si spazia dalle piastrelle stile shabby chic bianche, che riproducono in modo gradevole e veritiero l’effetto dei mattoncini anticati, a quelle in grès porcellanato effetto legno. Ci sono anche le piastrelle adesive in stile shabby, una soluzione rapida e decisamente economica ma da non sottovalutare, soprattutto se si ama rinnovare spesso l’arredamento.


Leggi anche: Cucina shabby chic: i segreti per creare un ambiente romantico

Scopriamo insieme quali sono le idee e le ispirazioni migliori per piastrelle in stile shabby chic: i colori, le forme, i motivi e le decorazioni su cui puntare.

piastrelle-stile-shabby-chic-8

Piastrelle stile shabby chic: colori e motivi da preferire

Piastrelle e mattonelle shabby chic attingono, per i loro colori, alla palette cromatica shabby, ossia a quelle tonalità che più di tutte le altre caratterizzano questo stile di arredamento tanto amato che si rifa’ al passato. Quali sono? Principalmente i colori pastello, dal verde tenue al rosa cipria, affiancati dall’impeccabile bianco e dalle tonalità più polverose dell’azzurro.

La caratteristica dominante delle piastrelle stile shabby chic, infatti, è quella di essere desaturate, come se fossero “invecchiate” dal tempo. D’altronde, l’estetica shabby guarda al passato e cerca, in qualche modo, di riproporre il fascino di epoche lontane anche ricreandolo a regola d’arte, se necessario.

Che si tratti di piastrelle vintage o effetto vintage, ci sono motivi e decorazioni da preferire. Innanzitutto floreali oppure geometrici, vagamente art déco. Sono adatte allo scopo anche piastrelle semplici e lisce, senza decorazioni, di forma rettangolare o quadrata, purché declinate in sfumature tenui e delicate che ben si adattano allo stile shabby chic.


Potrebbe interessarti: 10 idee di vasca da bagno in stile shabby chic a cui ispirarsi

piastrelle-stile-shabby-chic-14

Piastrelle shabby chic per il bagno

Le piastrelle e le mattonelle vengono impiegate principalmente per il bagno, sia per il rivestimento delle pareti che per il pavimento. Le possibilità di scelta sono infinite: è possibile, per esempio, scegliere le stesse piastrelle per entrambe le superfici oppure, se lo si preferisce, usarne di diverse ma abbinate per colore, in modo da dare continuità all’ambiente.

Consigliamo di optare per piastrelle dall’effetto invecchiato, dai colori neutri se i sanitari e il resto dell’arredamento sono declinati in bianco, colore shabby chic per eccellenza. Vi suggeriamo, eventualmente, di abbinare alle piastrelle greche che ne riprendano le medesime fantasie, di dimensioni più piccole.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Se amate la semplicità, scegliete piastrelle bianche di ceramica: lineari, minimal ed eleganti. Potete anche optare per il grès porcellanato effetto legno – d’altronde, il parquet è uno dei rivestimenti più spesso impiegati nello stile shabby – o per mattonelle che riproducono l’effetto di mattoncini anticati.

piastrelle-stile-shabby-chic-16

Piastrelle per cucina stile shabby chic

Le cucine shabby chic sono rivestite molto spesso con piastrelle e mattonelle, sia sul pavimento che sulle pareti. In particolar modo, è la parete dietro il lavandino quella che più di frequente viene decorata con piastrelle ricercate e originali.

Come per il bagno, anche in questo caso, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Per la cucina, essendo un ambiente molto più vissuto del bagno, vi sconsigliamo le decorazioni floreali, che rischiano di stancare lo sguardo e risultare troppo vincolanti.

Puntate, piuttosto, su piastrelle dalle forme regolari declinate in colori neutri squisitamente shabby, come il verde salvia, il bianco e il tortora, con cui andare a riprodurre l’effetto parete a mattoncini. Potete anche scegliere piastrelle con decorazioni geometriche o astratte, tra cui quelle con maioliche.

Se la vostra cucina shabby ha un’impronta più country, vi consigliamo in particolare le piastrelle cementine. Ve ne sono di bellissime di ispirazione provenzale, perfette per lo stile shabby.

piastrelle-stile-shabby-chic-6

L’alternativa easy: piastrelle adesive shabby chic

Avete voglia di cambiare aspetto alle vostre pareti o al pavimento, ma siete alla ricerca di una soluzione più semplice e sbrigativa? Gli adesivi per piastrelle shabby chic sono quello che fa per voi. Si tratta di vere e proprie piastrelle adesive, declinate in colori e motivi che ben si sposano con lo stile shabby, ma da attaccare semplicemente alle pareti o alle piastrelle già esistenti.

Un po’ come accade con la carta da parati – ma, in realtà, in modo ancora più facile e veloce – queste piastrelle adesive riescono a dare nuova vita a ogni ambiente della casa. Tra i vantaggi di questo tipo di rivestimento c’è anche il prezzo, economico e nettamente inferiore rispetto a quello delle “vere” mattonelle.

piastrelle-stile-shabby-chic-3

Piastrelle stile shabby chic: immagini e foto

I nostri consigli su come scegliere le piastrelle stile shabby chic vi sono piaciuti? Non perdetevi la galleria di immagini di seguito: troverete tantissimi spunti per abbellire la vostra casa in stile shabby.

Maria Teresa Moschillo
  • Laurea in Editoria, informazione e sistemi documentari
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle, Tendenze
Suggerisci una modifica