Parquet economico: come scegliere le occasioni migliori

Come scegliere un parquet dal costo contenuto, che abbia caratteristiche e qualità soddisfacenti. Un approfondimento per verificare che le combinazioni di materiali e l’uso elaborato del legno nei parquet di questa rassegna rappresentano le migliori varietà sul mercato. 

parquet-economico-1

I parquet in legno sono considerati, a ragione, delle pavimentazioni molto piacevoli, capaci di fare ambiente. Le essenze in legno hanno la particolarità di essere alquanto costose in primis, oltre che delicate in molti casi.

Le descrizioni dei parquet in legno in questo articolo ci dimostreranno che spesso l’economicità non è a svantaggio della resistenza, della qualità e della piacevolezza. Non sono precluse neanche eleganza e raffinatezza.

Le caratteristiche tecniche dei prodotti ci aiutano a comprendere la valenza di ogni tipologia, rispetto alle pressioni e sollecitazioni che avrà nel tempo il nostro parquet. Una puntata sui numeri che rappresentano in sostanza i costi, per una quantificazione molto immediata.


Leggi anche: Come riconoscere il parquet di qualità

parquet-economico-6

Parquet: pavimenti unici

Un pavimento in parquet renderà la vostra casa sicuramente più calda e accogliente e nello stesso tempo vi rivelerà una praticità che non conoscevate. Chiaramente una pavimentazione in legno ha decisamente carattere e richiede attenzione sia per quanto riguarda gli arredi e anche per le finiture della vostra dimora. La vostra scelta verrà sicuramente approvata anche dopo tempo, mostrandovi tutte le sue qualità.

Il parquet economico si comporta come un pavimento in legno pregiato, stante la sua capacità di isolamento termico e acustico. L’esposizione ai raggi solari spesso non lo altera, come avviene per il massello e per finire, non richiede manutenzione.

La necessità di manutenere il pavimento si riduce o annulla completamente, soprattutto perché gli impregnanti sono fissati in laboratorio, prima della posa.

parquet-economico-3

Parquet economici

Avete deciso di rinnovare l’aspetto del vostro appartamento e volete partire dalla pavimentazione, pur mantenendovi entro una certa cifra di spesa. Potete scegliere tranquillamente tra un range di parquet perfetti per i vostri desideri e necessità.

L’offerta è varia e vi permetterà di optare per una pavimentazione in parquet economica, ma allo stesso tempo resistente, esteticamente soddisfacente, elegante, assolutamente contemporanea.

In commercio le varietà di parquet non mancano e riescono a soddisfare le necessità dei clienti più esigenti. Ricordiamo però che per parlare di parquet, in termini di legge, dobbiamo riferirci ad una pavimentazione in legno con uno spessore almeno di 2,5 mm.


Potrebbe interessarti: Come valutare la qualità degli infissi

parquet-economico-7

Parquet economici: tipologie prefinite

Il discorso dell’economicità ben si sposa con una gamma di legni combinati, ma che allo stesso tempo rientrano in un certo preventivo di spesa. Incide anche la facilità di montaggio, perché i costi della posa hanno un peso da non sottovalutare, per i tempi che si allungano considerevolmente in alcune tipologie.

Nella ricerca delle soluzioni più economiche incontriamo il parquet prefinito, i cui vantaggi si rivelano tutti degli elementi di risparmio. I parquet prefiniti possono essere installati celermente, consentono una messa in posa senza preparazione, non necessitano di alcuna ulteriore lavorazione dopo la posa.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Molte opzioni consentono anche il totale risparmio del costo della messa in posa, poiché si rivela fattibile una installazione fai da te, da sperimentare con successo.

Divano bianco in pelle su parquet moderno

Multistrato: stabilità certificata

Altra scelta da considerare sono le soluzioni multistrato. Con questo vogliamo identificare tutti quei parquet che sovrappongono più livelli, composti da materie via via meno pregiate, ma trattate per diventare resistenti nel tempo.

Passiamo da un parquet con uno strato in legno nobile applicato su legno meno pregiato, ad esempio il primo realizzato in essenza nobile e i successivi con abete oppure betulla.  Troviamo ancora sul mercato listoni di parquet in legno superiore con multistrato in quello  inferiore e per concludere delle tipologie di parquet di legno su pannelli compressi di particelle legnose.

Il multistrato ha dalla sua il vantaggio di una posa rapida, essendo prefinito, maggiore stabilità rispetto al massello che la deve alle caratteristiche dell’essenza. Il multistrato in sostanza anche se più economico ha una stabilità certificata, poiché creata in laboratorio.

parquet-economico-10

Listelli e quadrotti

Continuiamo la nostra rassegna sui parquet economici con il parquet industriale. Con questo intendiamo riferirci ad un pavimento realizzato con scarti provenienti da altre lavorazioni, gli addetti ai lavori lo riconoscono per la forma, visto che si presenta in listelli corti o forme quadrate, dal nome di quadrotti.

Il costo è tra i più contenuti sul mercato dei parquet in legno, a fronte di una resistenza e durata buone. Anche l’aspetto non delude.

La caratteristica che lo rende valido è lo spessore elevato, che sfocia in robustezza. Sta diventando sempre più diffuso, anche nell’edilizia residenziale, vista la buona resa dimostrata già negli ambienti di lavoro, dove è usato da tempo.

parquet-economico-9

Laminato: un finto parquet

Per ultimo quello che impropriamente viene chiamato parquet, il laminato, che di fatto non ha al suo interno nessuna parte in legno. L’abitudine a considerarlo tale nasce dall’aspetto che replica, anche abbastanza fedelmente, un pavimento in legno vero e proprio.

Il laminato è composto da resine ed ossido di alluminio in superficie, con fibre di legno legate da resine alla base. Ottima resistenza ed economicità, oltre all’elevata facilità di posa, lo hanno fatto diventare una scelta popolare.

Non siamo in presenza di un pavimento con le qualità del legno, tranne che nell’aspetto. Resta comunque un rivestimento dove il rapporto qualità prezzo è ottimo. La garanzia della durata non raggiunge certo quella di un multistrato o di un pavimento in parquet industriale.

parquet-economico-8

Quanto costano

I costi sono un ottimo modo per quantificare l’economicità al mq delle tipologie di parquet che abbiamo illustrato. Mentre la scelta di un parquet in legno massello in Doussiè costa all’incirca 110 euro al mq, un parquet industriale, in massello, si attesta tra 10 ed 20 euro al mq.

In questo caso la finitura deve essere realizzata dopo la posa e quindi a tale costo vanno aggiunte le spese di posa in opera che variano da 15 a 25 euro, sempre al mq. Considerate che un laminato, un finto parquet dunque, nella sua fascia di qualità migliore, costa anche 50 euro al mq, poco meno di un parquet industriale prefinito e top di qualità, che arriva a costare circa 60 euro al mq.

Possiamo considerare il parquet industriale la migliore scelta tra quelle economiche, per la presenza dell’elemento legno a costi molto contenuti.

parquet-economico-5

Parquet economici: foto e immagini

Alla fine del nostro viaggio, dove abbiamo descritto le varie tipologie, affidiamoci adesso alle immagini, per mostrarvi le soluzioni che più si avvicinano ai vostri desideri, così da poter scegliere quelle che risultano perfette per la vostra abitazione.

Fiorella Petrocelli
  • Laurea in Sociologia
  • Master in comunicazione e relazioni pubbliche
  • Master in europrogettazione
  • Abilitazione: Consulente finanziario ed Immobiliare
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle, Arredamento
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.