Lavandino cucina otturato nel muro cosa fare: 3 soluzioni per te


Durante l’uso quotidiano del tuo lavandino è possibile che si creino delle ostruzioni nei tubi dovute a grasso, residui di calcare, di prodotti chimici o cibo. Un problema davvero fastidioso che però puoi combattere con le armi giuste. Non rivolgerti subito all’idraulico: scopri cosa far con le soluzioni a portata di mano.

cucina-con-penisola-17


Se il tuo lavandino della cucina è intasato e stai cercando online soluzioni su misura per te sei nel posto giusto. Prima cosa da sapere è che non si crea ingorgo all’improvviso, ma ci sono sempre alcune piccole avvisaglie che sarebbe meglio imparare a conoscere per evitare ostruzione totale.

Quali? Se l’acqua inizia a defluire lentamente comincia a mettere in pratica i nostri accorgimenti: veloci, economici ed efficaci. Prima però facciamo un passo indietro per capire come si formano tali ostruzioni. Com’è fatto e come funziona in pratica un sistema idraulico domestico? Vediamolo insieme.

lavandino-cucina-otturato-copertina1


Schema impianto idraulico domestico

L’impianto idraulico tanto per cominciare è composto da un impianto di carico e uno di scarico. L’acqua prelevata dall’acquedotto arriva a casa tua e viene distribuita, grazie a tubi predisposti in orizzontale e in verticale, ai sanitari e agli elettrodomestici. Una parte invece va alla caldaia, a gas o elettrica, che provvede al riscaldamento dell’acqua.


Leggi anche: Pulire gli scarichi della cucina: consigli e rimedi naturali

Si tratta di uno schema preciso da conoscere in quanto può tornarci utile in caso di guasto o dopo un tot di anni per la ristrutturazione dell’impianto stesso. Utile una costante pulizia e manutenzione. Ma veniamo al dunque: se hai il lavandino cucina otturato nel muro cosa fare?  Tre le soluzioni che ti proponiamo: vediamole insieme.

lavandino-cucina-otturato-schema

1. Rimedi meccanici

La prima soluzione che viene in mente quando il lavandino in cucina è intasato è di procurarsi uno stura lavandino. Per usarlo al meglio, però, segui i passaggi che ti suggeriamo:

  1. Posiziona la ventosa sull’estremità della tubatura,
  2. Riempi il lavandino, chiuso in precedenza col tappo, fino a coprire la gomma dello stura lavandino,
  3. Togli il tappo e premi la ventosa verso il basso a creare un sottovuoto,
  4. Ripeti l’operazione più volte.

lavandino-cucina-otturato-sturalavandino

Sulla falsariga dello stura lavandino c’è un tubo che segue sempre un preciso principio meccanico. Uno strumento che l’idraulico ha sempre con sé: perché non provarci anche noi? In vendita presso i negozi di bricolage entra in profondità nei tubi riuscendoli a liberare dalle ostruzioni dovute alla sporcizia accumulata.

Come procedere?

  1. Infila il tubo nel lavello otturato
  2. Tappa il troppo-pieno
  3. Tira via il tappo che ha creato l’ostruzione.

Niente di più semplice ma, se l’otturazione nel muro della cucina è davvero ostinata, occorre affilare le armi e aiutarsi con disgorganti: chimici o naturali? Scopriamoli insieme.

lavandino-cucina-otturato-13

2. Rimedi chimici

Seconda soluzione, piuttosto pratica, punta sull’acquisto di un prodotto specifico: un disgorgante chimico. Si tratta di un prodotto che contiene sostanze corrosive molto aggressive. Sarà sufficiente versarne un po’ nel lavandino o direttamente nel tubo di scarico ostruito, lasciar agire e risciacquare.

Ma attenzione alle controindicazioni: può provocare ustioni anche di secondo e terzo grado e irritare le vie respiratorie senza tralasciare che si tratta di prodotti dannosi per l’ambiente. Un’alternativa? Dei rimedi naturali efficaci, economici e al tempo stesso amiche dell’ambiente. Noi te ne suggeriamo alcune.

lavandino-cucina-otturato-disgorgante

3. Rimedi naturali

Bicarbonato e aceto è uno dei metodi naturali più efficaci. Il bicarbonato, si sa, è un prodotto tra i più gettonati per le soluzioni “fai da te”, abbinato all’aceto è in grado di creare una reazione chimica potente tale da sturare il lavandino in poco tempo. Come creare la pozione magica?

  • un bicchiere di bicarbonato
  • mezzo litro di aceto
  • un litro di acqua

Un’altra accoppiata vincente è data da bicarbonato più sale. Stavolta in queste quantità:

  • 4 cucchiai di sale grosso
  • 4 cucchiai di bicarbonato
  • a seguire acqua bollente a spazzar via lo sporco.

Se in frigorifero hai una bibita gassata sapevi che è un ottimo rimedio casalingo? Aggiungi sale e bicarbonato e otterrai un potente stura lavandino. Infine se acquisti la soda caustica in scaglie puoi preparare un composto con acqua e aceto risulterà efficace quanto la classica bottiglia già acquistata ma con meno controindicazioni. Scegli la tua formula vincente.

lavandino-cucina-otturato-9

4 azioni per evitare ingorghi

Infine, ti salutiamo con un ultimo consiglio: perché non evitare a monte il crearsi di fastidiosi ingorghi? Metti in pratica pochi e semplici accorgimenti:

  1. Posiziona una griglia sugli scarichi per trattenere i residui
  2. Non gettare nel lavandino fondi di caffè, the o cibo
  3. Se accidentalmente scivola del grasso nel lavandino sciacqua con abbondante acqua bollente
  4. Pulisci regolarmente il sifone del lavandino.

Lavandino cucina otturato nel muro cosa fare: foto e immagini

Se credi che queste informazioni ti siano state d’aiuto, dai un ultimo sguardo alle immagini che seguono potresti scoprire altre procedure a te ignote ma preziose per i tuoi piccoli lavoretti di casa.

Paola Palmieri

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta