Come togliere gli aloni dai vetri

Vediamo come fare una corretta pulizia dei vetri e quali sono gli errori da evitare per avere un risultato ottimale. Ci concentreremo anche su uno dei problemi principali, ovvero come togliere gli aloni dai vetri. Bastano i prodotti naturali che probabilmente già avrete in casa.

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-2

Tra le faccende domestiche più faticose per molti rientra la pulizia dei vetri. Il problema principale è che spesso, per quanto ci si sforzi, non vengono mai perfettamente puliti o peggio ancora rimangono gli aloni. Questi sono molto fastidiosi perché si notano subito e vanificano tutti i nostri sforzi per avere dei vetri splendenti.

Vediamo quindi come fare per pulire i vetri senza lasciare aloni e quali sono gli errori da evitareSe dovessero formarsi comunque, vi suggeriamo anche dei rimedi naturali che sono ottimi per farli sparire.

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-6

Come pulire i vetri senza lasciare aloni

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-8


Leggi anche: Arredare casa da soli: i 10 errori più comuni da evitare

Una corretta pulizia dei vetri è fondamentale per evitare la formazione degli aloni. Quindi vediamo insieme passo dopo passo come eseguirla al meglio.

  1. Mettere in terra sotto balconi e finestre dei fogli di giornale oppure delle pezze per evitare che qualche gocciolina di acqua possa cadere sul pavimento e macchiarlo.
  2. Togliere la polvere. La prima cosa da spolverare per bene sono gli infissi, è proprio lì infatti che se ne accumula tantissima. Potete usare un piumino catturapolvere o un panno in microfibra.
  3. Preparate una miscela di acqua tiepida e detersivo.
  4. Prendete una pezza morbida, immergetela dentro e poi strizzatela per bene.
  5. Iniziate quindi a lavare i vetri con dei movimenti circolari oppure andando dall’alto verso il basso.
  6. Finita questa operazione è fondamentale asciugare i vetri con un panno pulito. In alternativa è un’ottima idea anche usare dei fogli di giornale appallottolati.

Come pulire i vetri con il bicarbonato

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-14

Un’ottima alternativa al detersivo che è perfetta per rendere i vetri brillanti è il bicarbonato. Dovete sciogliere circa 4 cucchiaini in un paio di litri di acqua calda. Per un effetto migliore consigliamo di versare anche un po’ di aceto bianco.

Per comodità, mettete questa soluzione in uno spruzzino e vaporizzatelo poi su tutti i vetri. Prima di iniziare a strofinare, lasciate agire il bicarbonato per qualche minuto.

Infine sciacquate con acqua pulita ed asciugate sempre molto bene in modo da evitare la formazione di aloni.

Come togliere gli aloni dai vetri

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-1

Purtroppo, anche ai più esperti potrebbe comunque capitare di lasciare degli aloni sui vetri. Se questo dovesse succedere, potete stare tranquilli che ci sono dei rimedi casalinghi molto efficaci.


Potrebbe interessarti: 10 errori da non fare quando allestisci l’angolo per lo smart working

Acqua e aceto

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-15

L’aceto bianco è sempre un ottimo alleato per le pulizie di casa. Anche per togliere gli aloni dai vetri è molto utile. Basta diluirne circa mezzo bicchiere in un 1 litro di acqua tiepida.

A questo punto immergete una pezza, strizzatela per bene e concentratevi sulla zona interessata. Risciacquate poi solo con acqua pulita ed asciugate facendo attenzione a non lasciare macchie.

Acqua e ammoniaca

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-16


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Considerando che l’aceto ha comunque un odore abbastanza forte che a molti potrebbe dare fastidio, una buona soluzione è l’ammoniaca. In questo caso dovete diluirne solo un tappino in 1 litro di acqua tiepida.

Consigliamo poi di mettere la miscela in uno spruzzino, così da poterla spruzzare solo lì dove ci sono aloni. Anche in questo caso, dopo aver strofinato con dei movimenti circolari, sciacquate il tutto con acqua pulita e poi asciugate bene servendovi dei fogli di giornale.

Errori da non fare quando si puliscono i vetri

come-togliere-gli-aloni-dai-vetri-20

Una pulizia sbagliata dei vetri può portare alla formazione degli aloni. Per evitare di incappare in questo problema, vogliamo menzionarvi alcuni degli errori più gravi che spesso si commettono così da evitarli.

Il primo è quello di scegliere una giornata soleggiata per fare questa operazione. Innanzitutto il sole vi impedisce di vedere bene le macchie e quindi è probabile che lascerete qualche zona sporca. Poi, fa asciugare troppo velocemente i vetri, senza darci il tempo di pulirli come si deve.

Un altro errore comune è quello di mettere troppo detersivo perché si pensa che in questo modo saranno più splendenti. In realtà così facendo i vetri risulteranno unticci e sarà molto probabile che resteranno degli aloni. Ovviamente va sempre diluito con dell’acqua.

Per quanto riguarda le spugne o le pezze da usare per la pulizia, è sbagliato servirsi di qualsiasi tipologia abrasiva in quanto andrà a graffiare i vetri.

Infine, un ultimo errore da non commettere è quello di usare acqua fredda. Ricordate che è sempre preferibile usare l’acqua calda per le pulizie in quanto scioglie più facilmente lo sporco.

Come togliere gli aloni dai vetri: immagini e foto

Nella seguente galleria avrete modo di osservare tutto ciò che vi occorre per una corretta pulizia dei vetri e i prodotti da usare per rimuovere eventuali aloni. Non esitate quindi a dare uno sguardo alle foto.

Federica De Blasio
  • Titolo di studio: Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica