Come pulire lucidare bene l’alluminio


Come pulire ed igienizzare pentole e padelle in alluminio. Metodi naturali per i problemi comuni: eliminare macchie di bruciato, alluminio ossidato, parti interne ed esterne delle pentole, come pulire la moka. Guida alla pulizia degli infissi. Far risplendere i cerchioni delle auto e moto.

pentole-alluminio

Tanti gli attrezzi, padelle e pentole  in alluminio che quotidianamente utilizziamo per cucinare e pranzare.

Questo metallo, con il suo caratteristico color argenteo ed un’ottima flessibilità presenta però un difetto: con il tempo e l’intenso utilizzo tende ad ossidarsi, rivestendosi di una patina nera, antiestetica, rendendo impresentabile in tavola le posate, con ovvie pessime figure nei confronti degli ospiti.

Impariamo quindi a come pulire e far brillare sempre i nostri preziosi attrezzi di cucina per assicurarci un utilizzo praticamente eterno.


Pulire e lucidare pentole  in alluminio

cucina-piccola-padelle-appese

La stragrande maggioranza delle pentole sono fabbricate in alluminio non trattato, il che le rende più delicate: usare troppa energia per frizionare l’interno/esterno oltre ad una paglietta abrasiva finisce per determinare graffi e segni ben visibili, esteticamente poco gradevoli. Vediamo come procedere  nel migliore dei modi.

Pulizia quotidiana delle pentole in alluminio

  1. Lavare a mano con acqua calda e bicarbonato, da passare con una crema detergente,
  2. Risciacquare,
  3. Asciugare con carta assorbente.

Come pulire l’alluminio ossidato

L’intenso utilizzo di pentole e padelle, alla lunga, determina un fastidioso effetto di annerimento, antiestetico e soprattutto poco igienico. Inoltre mettere tutto in lavastoviglie, sebbene sia la strada più breve, risulta essere dannoso per le pentole stesse, in quanto il metodo di pulizia risulta essere troppo aggressivo.

Ecco allora la guida per il tradizionale lavaggio a mano, per far tornare a risplendere i vostri preziosi utensili di cucina, con utili rimedi tratti dai segreti della nonna.

Come pulire la parte esterna delle pentole in alluminio con il bicarbonato, cenere ed olio

  1. Realizzare una miscela liquida di acqua calda e bicarbonato, oppure sciogliere due cucchiai di cenere in poco olio di lino o d’oliva,
  2. Passare sulla superficie esterna con un panno morbido il composto,
  3. Asciugare con carta di giornale (l’inchiostro aiuta a catturare ogni particella di sporco ed acqua).

Come pulire la parte interna delle pentole con il latte

Se il metodo precedente non ha risolto la situazione nella parte interna di pentole e padelle che risultano ancora leggermente annerite, ecco un ulteriore metodo per completare l’opera.

  1. Mettere un pò di latte nella padella/pentola da pulire
  2. Accedere il fornello e portare a bollore
  3. Lavare la padella sotto acqua corrente
  4. Asciugare

Come pulire la parte interna delle pentole con limone ed aceto

  1. Versare acqua, succo di limone e aceto di vino bianco nella pentola
  2. Lasciar bollire la soluzione per 10 minuti
  3. Sciacquare con acqua corrente
  4. Asciugare

In un caso o nell’altro, mai utilizzare pagliette metalliche o spugne abrasive che finirebbero per rovinare e graffiare il vostro importante utensile.

Come pulire alluminio macchiato con bicarbonato

Può accadere che l’alluminio sia soltanto leggermente macchiato, da prodotti grassi o dall’accumulo dei vapori acquei, fenomeno tipico in cucina.

  1. Preparare una miscela di acqua calda e bicarbonato (come per le pentole)
  2. Passare sulla superficie con un panno morbido
  3. Per macchie più ostinate, ridurre la quantità di acqua del composto, per renderlo più denso
  4. Passare con un batuffolo di cotone sulle parti interessate
  5. Lasciare agire
  6. Asciugare

Come pulire l’alluminio della moka

moka-pot

Uno degli oggetti che ha un grande utilizzo nelle case degli italiani è la moka per preparare ottimi caffè caldi al mattino ed in ogni occasione in cui si vuole darsi una carica, o per berlo assieme ad amici e famigliari al termine del pasto.

In materia di caffettiere, spesso si scontrano due opposte scuole di pensiero:

  • chi ritiene sia sufficiente sciacquarla con acqua calda per non perdere l’inconfondibile sapore del caffè
  • chi è amante della pulizia e dell’igiene e preferisce pulirla perfettamente dopo ogni uso

Vediamo come procedere in maniera corretta per chi preferisce pulire ed igienizzare la moka in alluminio terminato l’utilizzo.

Pulire la moka in alluminio: guida

  1. per la parte esterna, una spugna morbida ed un prodotto specifico per l’alluminio (Sidol è uno dei più noti)
  2. Strofinare energicamente la parte sottostante, annerita dalla fiamma del fornello
  3. Per le incrostazioni interne, metterla a bagno in un bacinella con acqua calda ed un bicchiere di aceto
  4. Lasciare agire per 30 minuti
  5. Lavare con detersivo per piatti
  6. Verificare la guarnizione: sostituirla se logora altrimenti strofinare la gomma con un panno e poco detergente oppure con aceto.

Come pulire alluminio degli infissi

infissi-casa-vecchi

L’alluminio utilizzato per la realizzazione degli infissi è di tipo anodizzato, un particolare processo di produzione che richiede una preventiva ossidazione elettrochimica per aumentare la resistenza alla corrosione.

Gli infissi di finestre e persiane sono soggette in maniera continua agli agenti atmosferici, polvere, smog e sporco, tutte situazioni che rischiano di ridurre, e di parecchio, la durata media. Ecco come procedere con rimedi naturali.

  1. Spolverare gli infissi
  2. Lavare con un composto di acqua e sapone di Marsiglia
  3. Per macchie resistenti, preparare miscela con liquido per piatti, aceto di vino bianco ed acqua calda
  4. Passare la soluzione sugli infissi con un panno morbido
  5. Lasciare agire per qualche minuto
  6. Risciacquare
  7. Asciugare accuratamente

Come pulire i cerchioni in alluminio dell’auto e moto

pulire-alluminio-auto

L’alluminio è un metallo pregiato e che abbellisce le autovetture e motociclette moderne, facendo risaltare la brillantezza dell’auto al suo passaggio. Ovviamente, circolando su strada, lo sporco è il primo nemico dei cerchioni in alluminio e della sua brillantezza. Ecco come renderli sempre nuovi e luminosi come il primo giorno.

Materiali necessari

  • Tela abrasiva a grana sottile
  • Bicarbonato di sodio
  • Talco
  • Aceto
  • Cera liquida per pavimenti
  • Ovatta

Procedimento per pulire i cerchioni in alluminio

  1. Pulire con uno straccio bagnato di sola acqua
  2. Asciugare accuratamente verificando che non ci siano ulteriori incrostazioni
  3. Creare una pasta con bicarbonato di sodio, talco e diluirlo con poco aceto, fino a che non sia omogenea e cremosa
  4. Applicare la pasta sull’ovatta e passarla sui cerchioni con dei movimenti rotatori, cambiando ovatta quando si annerisce
  5. Per una lucidatura finale, passare energicamente la tela abrasiva, che avrete immerso prima in acqua, fino ad ottenere l’effetto desiderato
  6. Per una conservazione più lunga, pulire con un panno di lana imbevuto di cera d’api (quella utilizzata per pavimenti va benissimo)

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta