Come far brillare un pavimento vecchio: guida e consigli


In che modo è possibile far brillare un pavimento vecchio o antico? Alcune pavimentazioni particolari richiedono cure specifiche e a seconda della tipologia bisognerà optare per questo o quella soluzione. Pavimento vecchio in graniglia, in cotto, in cemento e in marmo: come recuperarne la brillantezza? Ecco i consigli per procedere. 

come-far-brillare-pavimento-vecchio-copertina


I pavimenti vecchi e d’epoca sono di un’eleganza indicibile, ricordi di un’altra storia, di passi e scarpe che l’hanno calpestati, custodi come sono di segreti andati persi. Non è raro ritrovare questo tipo di pavimentazione in palazzi prestigiosi che richiamano alla mente una vita mai vissuta.

Se avete la fortuna di abitare in un palazzo risalente al secolo scorso in cui la pavimentazione è rimasta la stessa, la cui rara bellezza è innegabile, non potete non cercare di mantenerli in buono stato. Tuttavia, può risultare complesso perché i pavimenti vecchi richiedono delle cure molto particolari anche perché ne esistono di diverse tipologie, ognuna con le sue peculiarità.

Quante tipologie di pavimenti antichi esistono? Rispondere a questa domanda è abbastanza semplice (non come farli brillare) perché esistono 4 tipologie di pavimenti antichi, cioè:


Leggi anche: Come pulire un pavimento ruvido: consigli pratici

  • graniglia
  • cotto
  • cemento o cementine
  • marmo

I pavimenti realizzati con questi materiali sono tutti di gran fascino, ma col tempo perdono il brillio che li caratterizza e richiedono cure apposite per recuperare quello charme andato perso. Ognuno di esso va curato e pulito in modo diverso, operazione non semplicissima se non si hanno a disposizione mezzi e strumenti professionali che aiutano se non si vuole rovinare per sempre una superficie bellissima.

Vediamo allora come far brillare un pavimento vecchio a seconda del materiale utilizzato.

come-far-brillare-pavimento-vecchio-10


Pavimento in graniglia

Questo tipo di pavimento era molto diffuso tra gli anni50 e ’60, oggi è molto comune ritrovare un pavimento in graniglia in alcune scuole, case e luoghi pubblici anche se le pavimentazioni con questo materiale sono tornate molto in voga negli ultimi anni.

La graniglia è un composto di marmo e pietre e i pavimenti costruiti con questo materiale sono molto lisci e resistenti. Come farli brillare?

Per evitare che si perda la lucidità originale, è bene pulire un pavimento vecchio in graniglia con prodotti sgrassanti a ph neutro e successivamente è buona abitudine applicare una cera che crea uno strato lucido per rendere lucide e brillanti le piastrelle.

come-far-brillare-pavimento-vecchio-graniglia

Pavimento in cotto

Nonostante la sua bellezza, un pavimento in cotto è uno di quelli più difficile da pulire e da far brillare. Questo a causa della sua ruvidità e porosità, il che li rende anche molto inclini ad assorbire acqua e sporcizia. È per questo motivo che un pavimento vecchio in cotto andrebbe pulito quasi ogni giorno con trattamenti in grado di ridurre la porosità e la permeabilità.


Potrebbe interessarti: Come pulire il pavimento quando è vecchio: soluzioni facili da copiare

Per lucidare un pavimento in cotto occorre utilizzare delle cere solide mescolate all’acqua o a solventi: il vostro pavimento in cotto acquisterà nuova luce.

come-far-brillare-pavimento-vecchio-cotto1

Pavimenti in cementine

Appannaggio quasi esclusivo delle vecchie case nobiliari dell’800, le cementine sono pavimenti che di certo non passano inosservati.

Se non avete capito di che tipo di materiale si tratta, sciogliamo ogni dubbio. Avete presente quelle piccole piastrelle colorate di cemento dalle forme disparate, quadrate, esagonali, etc che ritraggono fiori, fregi e greche particolari che, sicuramente, la vostra nonna aveva in casa?

Bene, parliamo esattamente di quelle piastrelle molto particolari di carattere cementizio che, come il cotto, vanno pulite con detergenti non acidi e che non producono schiuma: il rischio è di rovinarle, ovviamente.

Per lucidare un pavimento vecchio in cemento basterà dare una mano “tiratissima” di cera naturale fluida e due mani di cera liquida di finitura.

come-far-brillare-pavimento-vecchio-cemento

Pavimenti in marmo

Il marmo è uno di quei materiali dall’indiscutibile bellezza ma anche dalla preoccupantissima delicatezza. Proprio in virtù di questo occorre fare molta attenzione e seguire questi preziosi accorgimenti.

Evitate detergenti tradizionali perché il loro uso su pavimenti in marmo rischia inesorabilmente di rovinarli essendo sostanze molto aggressive. Utilizzate, invece, rimedi naturali che puliranno con efficacia il marmo vecchio e gli ridaranno nuova vita e splendore.

Ad esempio, potreste utilizzare del semplice sapone marsiglia oppure una soluzione di acqua e bicarbonato.

Con questi rimedi della nonna non occorrerà nemmeno andare di cera, il marmo risplenderà in men che non si dica.

come-far-brillare-pavimento-vecchio-marmo

Come far brillare un pavimento vecchio: conclusioni

I pavimenti vecchi, soprattutto quelli d’epoca, possiedono un’aria diversa, un sapore sconosciuto che li rende affascinanti. Preservarli nel tempo è importante attraverso cure e trattamenti specifici e periodici che li riporti al loro splendore originario. E ricordate: se non volete procedere da soli con le operazioni di pulizia e lucidatura, potete sempre rivolgervi a ditte specializzate.

Spenderete una somma di denaro, ma sarà un ottimo investimento per non dover camminare su di una superficie brutta ed usurata.

Come far brillare un pavimento vecchio: immagini

Per rivedere le immagini dell’articolo e per dare un’occhiata all’infinità varietà di pavimenti vecchi sfogliate la galleria e rifatevi gli occhi.

Marika Manna

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta