Come arredare la tua casa al mare in 7 semplici mosse

Come arredare la tua casa al mare in 7 semplici mosse? Consigli, idee e progetti pensati per ogni ambiente della casa. Rendi la tua casa al mare funzionale, bella e originali con le nostre 7 soluzioni.

House, Sea

Hai deciso di acquistare una casa al mare? È il sogno di tutti, e tu lo stai realizzando. Finalmente un luogo in cui trascorrere i mesi caldi dell’anno in assoluto relax. Ma da dove partire per arredarla? Oppure possiedi già una casa al mare, ma l’arredamento è datato e non ti senti più coccolato dall’atmosfera.
Qualunque sia il caso, nell’approcciarsi ad arredare la casa al mare, bisogna tener presenti alcune cose.

House, Sea

1. Scegli lo stile

La scelta dello stile è fondamentale, perché l’arredamento andrà a ricreare una determinata atmosfera, e deve essere uno spazio, un’energia che ti piace, che ti trasmetta serenità. Del resto si tratta del luogo in cui devi ricaricarti in vista di un nuovo anno lavorativo, quindi ciò che ti circonda e come ti fa sentire è importantissimo.


Leggi anche: 10 progetti di stanza studio

Nella scelta dello stile, dunque, segui pure i tuoi gusti ma tieni ben presente che ambienti con mobili scuri, austeri, o eccessivamente classici, mal si adattano alle case delle località balneari. Lo stile da adottare dovrà essere leggero, dare aria alla casa, farla respirare con colori tenui in contrasto con altri più intensi.

Perfetto per le case al mare è lo stile coastal, da non confondere assolutamente con lo stile marinaro. Si tratta di uno stile che richiama lo shabby chic ma che si concentra molto sulla la natura, con i colori del mare, dei tramonti, della spiaggia.

Home, Sea

2. Scegli i colori

È altrettanto importante decidere quale dovrà essere il colore predominante. L’ideale è abbinare colori tenui a più intensi, il contrasto eviterà di creare un ambiente monotono, dando molta più energia e dinamicità all’insieme.

Da preferire sicuramente le tonalità intense del blu e quelle smeraldo del verde che richiamano i colori dell’oceano e del cielo terso tipicamente estivo.

Home, Sea


Potrebbe interessarti: Pareti verde smeraldo: il colore che regala charme ed eleganza

3. Scegli accuratamente i mobili

Generalmente si è portati a pensare che una casa al mare, essendo un’abitazione che viene vissuta per pochi mesi all’anno, non meriti una ricerca approfondita nella scelta del mobilio.

È vero, la casa al mare è meno vissuta, ma i mobili dovranno durare negli anni, e proprio perché mancheranno della quotidiana manutenzione che invece hanno quelli di una prima casa, andranno scelti mobili solidi, di qualità, in modo che tu possa stare tranquillo che non subiscano danni in tua assenza, che non assorbano ad esempio umidità nei mesi invernali diventando fragili e precocemente vecchi.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Quindi dovrai cercare mobili di una certa qualità, e ne troverai per tutti i budget, basta fare scelte oculate.

Per quanto riguarda l’estetica, nelle case al mare si preferisce il legno chiaro che dona luce agli ambienti e non li appesantisce. I mobili scuri sono assolutamente da evitare.

Home, Sea

4. Organizzare la cucina

La cucina rappresenta una scelta a parte. Si tratta comunque di una spesa impegnativa, e, come per il mobilio, generalmente si pensa che una cucina a buon mercato, di scarsa qualità, possa andar bene per la casa al mare. In fondo, ti dici, quanto potrai mai sfruttarla? Durerà sicuramente di più! Beh, non è affatto così.

Una cucina, per durare nel tempo, ha bisogno di pulizia quotidiana, di trattamenti specifici per il legno, in caso sia presente questo materiale. Ha bisogno di essere vissuta. Una cucina che rimane inutilizzata e trascurata per 11 mesi all’anno, non può assolutamente essere di scarsa qualità.

Elettrodomestici che restano fermi per molto tempo, se di poco valore, potrebbero addirittura non riaccendersi più al vostro ritorno. Allora ti conviene pensare di fare una spesa un po’ più alta, ma che ammortizzerai nel tempo con una cucina che non dovrai sostituire per molti anni.

Home, Sea

5. I tessuti

I tessuti possono rappresentare un complemento d’arredo, ad esempio a ricoprire i divani o anche appesi al muro come decorazione.

Scegli materiali naturali, per creare continuità con l’ambiente circostante, quindi spazio al lino, anche grezzo, alla iuta, al cotone puro e bianco.

Tessuti, Casa

6. I punti luce

Non dimenticare di prestare particolare attenzione ai punti luce, sono fondamentali per creare la giusta atmosfera e per dare un tocco di eleganza e raffinatezza all’insieme. Potrai anche scegliere lampade che richiamano le forme di vita marine, come il corallo o alcune scenografiche piante.

Ma anche scegliere linee pulite, semplici, potrà essere una mossa vincente, l’importante è creare continuità con l’arredamento.

Lanterna

7. Lo spazio esterno

Molto spesso le case al mare hanno spazi esterni molto caratteristici, l’ideale per trascorrere serate rilassanti all’aperto, approfittando del fresco. La scelta dei mobili da esterno è vastissima, ma scegli mobili che non siano troppo difficili da trasportare visto che alla fine delle vacanze dovrai riporli in casa al coperto.

Acquista anche i lettini, in caso tu volessi restare a prendere il sole a casa per qualche ora invece di andare in spiaggia. E non dimenticare un dondolo, è fondamentale per il relax delle serate estive!

Per illuminare il tuo spazio esterno scegli un’illuminazione poco invasiva. Quindi no a fari, lampioni o faretti, ma lanterne e lucine stile country che daranno davvero un’atmosfera da sogno.

Garden

Arredare la casa al mare in 7 mosse: immagini e foto

Ora che hai letto i nostri 7 consigli su come arredare la tua casa al mare, dai un’occhiata alla nostra galleria d’immagini.

Angelica Moranelli
  • Laurea in Lettere e diploma triennale post-laurea in archeologia
  • Master in Comunicazione e organizzazione degli Eventi
  • Copywriting, Social Media Marketing, Editing e correzione bozze
  • Autore specializzato in Lifestyle, Casa, Arredamento
Suggerisci una modifica