Arredare il balcone in stile scandinavo


Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di apprezzare quanto un balcone ben arredato sia utile e porti buonumore a tutta la famiglia. Come per ogni spazio della casa, anche per questa zona è possibile scegliere uno stile ben preciso. Vediamo ora come arredare il balcone in stile scandinavo.

arredare-balcone-stile-scandinavo-8


La scelta di arredare il balcone di casa in maniera fantasiosa e creativa lascia campo aperto alla libera iniziativa ed alla creatività. Tantissime le idee che si possono cercare sfogliando le riviste specializzate o facendosi consigliare da qualche amica che abbia realizzato un piccolo capolavoro.

Perchè non appassionarsi e provare ad imitare lo stile scandinavo? Vediamo qualche proposta che potreste replicare, per avere quella tanto desiderata stanza in più.


Elementi d’arredo

Grazie al colosso dell’arredamento nord europeo, Ikea, abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare lo stile scandinavo la cui parola chiave è essenzialità, sia nelle linee che nei colori. Anche per l’arredo esterno, che si tratti di giardini veri e propri o terrazzi cittadini, la caratteristica principale è che mobili e complementi d’arredo presentino linee ben definite, minimali, occupando al meglio lo spazio in maniera intelligente.


Leggi anche: Balconi fioriti idee foto e segreti

Ad esempio, se non c’è abbastanza spazio per un divano vero e proprio, si può optare per cuscini e tappeti che rendono subito lo spazio invitante e comodo nell’uso.

arredare-balcone-stile-scandinavo5

Se invece lo spazio lo consente, via libera a lunghe panche e sedie di metallo o plastica pieghevoli, semplici anche da spostare in caso di maltempo o cene con più invitati. Qualora fosse possibile allestire una vera e propria sala da pranzo all’aperto, sono da prediligere tavoli di legno leggero, preferibilmente allungabili; in caso contrario, andranno benissimo anche materiali plastici o di metallo, purché leggeri, anche alla vista.

Laddove prevedibile, posizionate al centro del tavolo un ombrellone: colazioni e pranzi saranno perfetti anche nelle giornate più calde. Se invece il terrazzo avesse dimensioni ridotte, sono da preferire tavolini pieghevoli oppure a ribalta, che all’occorrenza diventano efficienti piani d’appoggio per vassoi e bicchieri.

arredare-balcone-stile-scandinavo7

Se non vi scoccia troppo ritirarli alla prima goccia d’acqua, posizionate qualche tappetto qua e là. Se vi piace l’idea, poterete addirittura invitare i vostri ospiti a togliere le scarpe per godere appieno del momento.

L’illuminazione diventa un punto chiave, non solo per regalare la giusta luce ai tuoi eventi, ma anche per mantenerti sullo stesso tema. Non devono mai mancare lanterne, lampade da esterno e portacandele, oggetti non solo utili, ma anche belli da vedere. Un esempio di gran moda sono le ghirlande luminose sospese, ormai in vendita ovunque: si possono appendere oppure intrecciarle lungo la staccionata del balcone oppure ancora appoggiarle su sedie e bordi del tavolo.

arredare-balcone-stile-scandinavo


Potrebbe interessarti: 5 trucchi geniali per arredare il balcone

Ricordate che qualora fosse possibile intervenire sulla pavimentazione, anche qui saranno preferibili legni dai colori neutri, come rovere, quercia, noce, larice, frassino o betulla, oppure piastrelle effetto legno chiaro o sbiancato.

arredare-balcone-stile-scandinavo11

Colori ideali

Il bianco è considerato il colore del design scandinavo per eccellenza. Se il total white non vi convince, potete giocare anche con un mix con colori naturali, ad esempio quelli del legno, oppure con il verde delle piante, immancabili su un balcone arredato in stile scandinavo.

Abbinatele con vasi semplici, magari in metallo lucido, per spezzare la monotonia del bianco e creare un risultato più luminoso e gradevole. Attenzione però a non creare una giungla urbana: non è necessario e cercare di strafare non è mai compatibile con l’essenzialità dello stile scandinavo.

Se ci sono pareti libere, si può scegliere una grata per fioriera e creare un piccolo orto; se invece le pareti fanno da divisorio con i balconi dei vicini, ecco che la grata diventa una validissima schermatura da sguardi indiscreti.

arredare-balcone-stile-scandinavo13

Ancora, grigio e nero sono colori eleganti e donano un tocco più urban. Secondo alcuni, l’approccio italiano allo stile scandinavo è più chic che minimalista e prevede l’aggiunta di tinte pastello o comunque molto chiare.

Al contrario, da evitare del tutto sono i pezzi di design eccentrici o iper decorati, i motivi geometrici e floreali.

Personalizzare: materiali di riciclo

Vecchi bancali e cassette in legno diventano comode poltroncine (con l’aggiunta di qualche cuscino) oppure colorate fioriere. I materiali naturali come legno, teak e rattan sono un must have, ma attenzione a non esagerare perché quando sono all’aperto necessitano di molta manutenzione.

Un modo economico e senza dubbio ecosostenibile di realizzare fioriere vertical sono anche i pallets: si tratta di una soluzione originale e perfettamente a tema per tenere in ordine le piante.

arredare-balcone-stile-scandinavo-pallet

In perfetto stile scandinavo sono anche le gabbiette per uccelli, magari pensili, incantevoli anche se usate come lampadario: per realizzarne una basta del fil di ferro, una lampadina in tinta e il gioco è fatto!

Il riciclo creativo è di gran moda e vi permetterà anche di dedicarvi all’arte del fai-da-te, ritenuto da tanti un valido aiuto anti stress.

arredare-balcone-stile-scandinavo-pallet2

Balcone in stile scandinavo: galleria delle immagini

Le idee sono davvero tante. Ecco una gallery fotografica per prenderne qualche altra:

Maria Chiara Barsanti

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta