Arredare il bagno in stile Japandi: idee e ispirazioni

Arredare il bagno in stile Japandi, per rievocare l’armonia zen dell’interior design giapponese e il mood hygge dell’arredamento nordico. Ecco colori, materiali, elementi d’arredo, idee e ispirazioni per un bagno impeccabile.

Arredare il bagno in stile Japandi

Essenzialità e armonia caratterizzano il bagno in stile Japandi, oasi di benessere e di relax in perfetta linea con l’interior design giapponese e, nondimeno, con tutte quelle peculiarità che negli anni ci hanno fatto innamorare dello stile di arredamento scandinavo.

Lo stile Japandi – il cui nome deriva proprio da Japan+Scandinavianè perfetto per questo ambiente della casa, intimo e raccolto, e lo valorizza con semplicità e al contempo ricercatezza. I colori sono quelli tipici della palette Japandi, dalla gamma del bianco e dei beige a tonalità scure da abbinare a contrasto come il nero. I materiali sono prevalentemente naturali, a partire dal legno, per richiamare alla mente la forte connessione dell’uomo con la terra.

Immancabile la vasca idromassaggio, così come mobili bassi per riporre ogni cosa al proprio posto e le piante, protagoniste indiscusse dell’arredo bagno in stile Japandi.

Scopriamo insieme come arredare il bagno in stile Japandi: abbinamenti, colori, materiali e idee per ricreare la giusta atmosfera.

Arredare il bagno in stile Japandi

Stile Japandi in bagno: perché sceglierlo

Arredare il bagno in stile Japandi

L’interior design giapponese, caratterizzato da equilibrio e minimalismo, si sposa con lo stile di arredamento nordico scandinavo dando vita allo stile Japandi, una delle ultime tendenze per la casa. Questo stile, fortemente improntato sull’essenzialità e su un profondo legame con la natura, si può adattare a ogni area della casa, incluso il bagno.

Questo ambiente, di per sé intimo, è forse uno di quelli che più si prestano all’estetica Japandi. Il bagno in stile Japandi, infatti, sublima tutte le principali caratteristiche dello stile orientale e dello stile scandinavo, manifestandosi come un’oasi di pace.

L’estetica minimalista e funzionale dello stile Japandi – per cui ogni cosa, anche l’oggetto apparentemente più banale, ha una propria funzione e un proprio scopo – ben si addice al bagno, un luogo dove ritagliarsi attimi di distensione e di pausa dal tran tran quotidiano.

Potrebbe interessarti Bagno in stile giapponese idee

L’importanza dell’ordine e dell’armonia zen

Arredare il bagno in stile Japandi

Come anticipato, ordine e armonia sono due capisaldi del bagno in stile Japandi. Proprio come nello stile zen e, più in generale, nell’interior design orientale (in particolar modo giapponese), il caos e il disordine non sono contemplati. Il perfetto bagno Japandi è quanto più possibile essenziale, clean nel senso più autentico del termine.

Mobiletti e scaffali aiutano a preservare ordine ed equilibrio, facendo in modo che ogni elemento occupi il proprio posto e che l’ambiente bagno si mostri spazioso e arioso. Qualcuno potrebbe dire vuoto o asettico, ma a riscaldare l’ambiente e a “riempirlo” ci pensano il legno e i tocchi cozy di derivazione scandinava, da un caldo tappeto ad accoglierci all’uscita dalla vasca ai morbidi asciugamani bianchi elegantemente riposti su mensole e pouf.

I colori della palette Japandi

Arredare il bagno in stile Japandi

Anche in bagno, come per il resto della casa, i colori della palette Japandi sono prevalentemente tenui, chiari e luminosi. L’ispirazione, in questo senso, arriva dall’arredamento scandinavo. La palette dei colori nordici presa in prestito dal Japandi include il bianco, in tutte le sue varianti, ma anche tonalità neutre come grigio e tortora e, ovviamente, le infinite tonalità di marrone del legno.

Dall’interior design giapponese, invece, lo stile Japandi prende i contrasti cromatici forti ma sapientemente dosati, a piccoli tocchi. Via libera a nero e grigio scuro, ma anche a guizzi metallici nei toni del bronzo e dell’oro.

I materiali del perfetto bagno in stile Japandi

Arredare il bagno in stile Japandi

Focalizziamoci, a questo punto, sui materiali da preferire quando si desidera arredare il bagno in stile Japandi. Grande protagonista il legno, in ogni sua essenza e declinazione. Sceglietelo per il rivestimento del pavimento, optando per un parquet in grado di scaldare immediatamente l’ambiente, ma anche per elementi d’arredo quali sgabelli e poltroncine da posizionare in modo strategico per creare in bagno piccoli angoli di relax.

Optate anche per altri materiali naturali come bambù, vimini e rattan, sia per complementi d’arredo come tavolini e pouf che per l’illuminazione. Lo stile Japandi, infatti, inneggia al legame con la natura e per creare un’atmosfera coerente con questa estetica è fondamentale preferire materiali che si ispirano all’outdoor.

In bagno, in particolar modo, è possibile inserire anche altri materiali – molto cari all’interior design giapponese – come la ceramica, il marmo e l’ardesia.

La vasca stand alone e idromassaggio è un must

Arredare il bagno in stile Japandi

Per un perfetto bagno in stile Japandi, meglio optare per la vasca da bagno in virtù della doccia. Come già sottolineato, il bagno viene concepito come un angolo di benessere e di relax, oltre che di intimità. L’ideale, quindi, è puntare sulla vasca, ancora meglio se stand alone e preferibilmente idromassaggio.

Sceglietela rigorosamente bianca, cui abbinare rubinetteria a contrasto nei toni dell’oro o del nero. In alternativa, anche la vasca da bagno rivestita in legno o in pietra risulta coerente con l’estetica Japandi.

Lo specchio e altri elementi d’arredo immancabili

Arredare il bagno in stile Japandi

I mobili bagno per lo stile Japandi sono bassi, in linea con lo stile di arredamento giapponese. Questo per evidenziare la profonda connessione dell’uomo con la natura e, in particolar modo, con la terra. Puntate su mobili dalle linee semplici e squadrate, dalle superfici lisce e pulite come nello stile scandinavo.

Per quanto riguarda gli altri elementi di arredo, lo specchio non può mancare nel bagno in stile Japandi. Il modello ideale? Rotondo oppure leggermente ovale, senza cornice o bordato da un sottile profilo metallizzato oro o dai toni scuri.

Non dimenticate di impreziosire e valorizzare l’ambiente inserendo molte piante. Evitate i fiori e le piante colorate, preferendo invece rigogliose piantine verdi da posizionare nei pressi della vasca e del lavabo. Scegliete, poi, una pianta alta come “focus verde” dell’intero bagno.

Le più adatte sono, ovviamente, quelle che ben reagiscono all’umidità e alle alte temperature, tra cui l’aloe vera e la cosiddetta pianta ragno. Se l’influenza che preferite è quella scandinava, invece, optate pure per fiori secchi e pampas.

Arredare il bagno in stile Japandi: immagini e foto

I nostri consigli su come arredare il bagno in stile Japandi vi sono piaciuti? Nella galleria di immagini di seguito, tanti altri spunti ispirazionali per portare l’armonia dello stile giapponese scandinavo in bagno.