10 trucchi per rendere l’ingresso più luminoso

Come rendere l’ingresso luminoso e accogliente: 10 trucchi infallibili per illuminare un ingresso buio. Strategie per sfruttare al meglio la luce naturale. Idee e soluzioni funzionali per un corretto utilizzo delle fonti luminose artificiali.

ingresso-giapponese-09

Qualunque sia la forma o la tipologia del tuo ingresso, dovresti sempre sfruttare a pieno le sue enormi potenzialità. L’ingresso accoglie e suggerisce quello che si cela nel resto della casa, quindi va considerato come il biglietto da visita della nostra dimora.

Quale impressione avresti se, entrando in una casa a te sconosciuta, ti ritroveresti a camminare lungo un corridoio buio o in un ambiente male arredato e poco luminoso? Di certo non sarebbe un’impressione positiva e, se anche il resto della casa si distaccasse nettamente dall’ingresso, oramai la tua opinione generale sarebbe già compromessa.


Leggi anche: Come rendere luminoso il bagno: 10 trucchi furbissimi

In questo articolo abbiamo pensato di suggerirti 10 trucchetti infallibili per rendere un ingresso più luminoso. Scopri come sfruttare pienamente la luce naturale e come disporre al meglio delle fonti di illuminazione artificiale, in modo da beneficiare di quanta più luce possibile durante tutte le ore del giorno.

specchio-ingresso-02

1. Specchi collocati in punti strategici

come-progettare-illuminazione-dell’ingresso-3

Iniziamo da un trucchetto semplice ma di grande utilità, valido sia quando l’ingresso si affaccia direttamente nella zona living, sia quando si tratta di un corridoio stretto che conduce alle altre stanze. Ci riferiamo agli specchi, incredibili potenziatori di luce naturale, indispensabili accessori decorativi che non possono mai mancare in un ingresso ben arredato.

Ma uno specchio può fare una grande differenza solo se collocato strategicamente alla parete; al contrario, potrebbe risultare un elemento di disturbo. Ma precisamente, in che punto andrebbe collocato uno specchio da ingresso? Nei pressi della porta o della finestra ma mai di fronte a essi, per evitare fastidiosi bagliori diretti.


Potrebbe interessarti: Arredare l’ingresso di casa: quali errori evitare

2. Pittura decorativa con effetto luminescente

pittura-decorativa8

Tutti gli esperti di interior design sono concordi nel suggerire di utilizzare vernici chiare e luminose per dipingere le pareti dell’ingresso. Questo è assolutamente vero, soprattutto se la zona è un corridoio stretto e cieco, o se l’ambiente non giova di una grande fonte di luce naturale.

Eppure esiste anche un altro modo per sfruttare pienamente la luce a tua disposizione: le pitture decorative luminescenti offrono un grande aiuto in tal senso. Si tratta di speciali vernici che riflettono la luce, grazie a dei particolari effetti della texture: l’effetto madreperlato, satinato e glitterato, o le più moderne vernici fluorescenti, che al buio si illuminano come per magia.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

3. Utilizzo di arredi con superfici riflettenti

come-progettare-illuminazione-dell’ingresso-25

Considera che gli arredi giocano un ruolo fondamentale. Quindi, se desideri amplificare la luminosità dell’ingresso sceglili con cura, optando per superfici lisce e riflettenti come vetro, marmo e metalli luminosi, ma anche plexiglas trasparente o mobili consolle in legno chiaro e con superfici laccate.

4. Lampadari sospesi

come-progettare-illuminazione-dell’ingresso-8

Se l’ingresso ha un soffitto molto alto puoi illuminare la zona con un lampadario a sospensione. Nel caso di un corridoio lungo e stretto, però, ti consigliamo di raddoppiare, perché un solo lampadario non basterà a coprire tutto il percorso fino alla fine. Considera la possibilità di installare delle luci dimmerabili, così potrai modificare la quantità e l’intensità delle luci adeguandola alle esigenze del momento.

5. Controsoffitto con faretti a incasso

come-progettare-illuminazione-dell’ingresso-13

I faretti sono una soluzione più moderna e funzionale, da prendere in considerazione soprattutto nel caso di un soffitto basso. Tuttavia, se l’ingresso presenta un soffitto più alto di 2 metri, non è un’opzione da scartare a priori.

La creazione di un controsoffitto non solo aiuta ad abbassare otticamente uno slancio troppo evidente, ma ti consente anche di poter installare al suo interno una diramazione dell’impianto elettrico, così da avere a disposizione un certo numero di faretti incassati.

Questa strategia è indicata soprattutto in una casa in cui l’ingresso affaccia direttamente nel living: per enfatizzare e separare visivamente l’ingresso da tutto il resto, basterà dipingere il controsoffitto in un colore più scuro rispetto alle pareti e alla restante porzione di soffitto.

6. Battiscopa luminoso

come-abbellire-battiscopa (3)

Se l’ingresso è un ambiente cieco, puoi risolvere il problema della scarsità di luce con un trucchetto davvero ingegnoso: il battiscopa luminoso. Grazie a esso potrai definire con la luce tutto lo spazio dell’ingresso creando un percorso altamente suggestivo e funzionale.

Il battiscopa luminoso è facile da installare ed è altamente personalizzabile; puoi optare per una striscia a LED o per i faretti, e puoi sceglierlo nella versione in legno o in materiali più moderni, come PVC, alluminio e acciaio. Puoi anche controllare l’intensità della luminosità, collegando le luci a un dimmer.

7. Illuminazione perimetrale alta

come-progettare-illuminazione-dell’ingresso-17

All’illuminazione tradizionale puoi affiancare quella perimetrale, che aiuta a illuminare zone più nascoste o difficilmente raggiungibili dal lampadario centrale.

Per esempio le applique al muro, perfette da sole o da affiancare a uno specchio o a un quadro; se cerchi una soluzione più funzionale e circoscritta a un’area ben precisa, ti consigliamo di optare per i faretti e le barre orientabili: decidi tu dove installarli e dove desideri orientare il loro fascio di luce.

8. Ingresso comunicante: scegli una porta in vetro

5-siti-internet-per-comprare-arredo-stile-industriale-2

Se vivi in un monolocale o in un loft probabilmente la tua casa sarà priva di ingresso vero. O meglio, l’ingresso c’è, ma comunica direttamente con il living o con la cucina. In questi casi, chi desidera separare visivamente gli ambienti – creando delle aree differenti a seconda degli usi – potrà farlo con un separé o con una porta, da aprire e chiudere all’occorrenza.

Ma se decidi di chiudere l’ambiente con una porta, la zona del disimpegno potrebbe perdere in luminosità. Con una porta in vetro, però, puoi ovviare al problema della mancanza di luce tra ambienti comunicanti. Sappi che il vetro, per poter funzionare, non dovrà necessariamente essere liscio: puoi ottenere continuità di luce e privacy anche con una porta in vetro satinato.

9. Pavimento in toni chiari

5-colori-eleganti-per-ingresso-19

Anche il pavimento gioca un ruolo importante nell’arredamento di casa; la sua scelta, infatti, incide direttamente sull’aspetto complessivo di un ambiente. Quindi, per rendere l’ingresso più luminoso, meglio prediligere toni chiari e materiali con superfici riflettenti, come il grès porcellanato o il marmo.

Nel caso in cui tu debba accontentarti di una pavimentazione preesistente con toni scuri, allora stendi sul pavimento un grande tappeto chiaro, per circoscrivere solo l’area dell’ingresso: non solo renderà l’ambiente meno cupo, ma conferirà anche un aspetto più accogliente e confortevole.

10. Quadro su vetro acrilico

quadro-vetro-acrilico-ingresso.jpg

I quadri con le stampe realizzate su vetro acrilico sono altamente consigliati in un ingresso piuttosto cupo. La luce che riflette sul vetro accende i colori del quadro, rendendoli ancora più vivi e vibranti.

Questo trucchetto ti aiuterà a distribuire meglio la quantità di luce presente nell’ambiente: anche se poca, il quadro fungerà da “eye-catcher”, ovvero da fonte di distrazione. Catturerà su di sé tutti gli sguardi, sviando l’attenzione di chi guarda dalla presenza della poca luce nell’ambiente.

Trucchi per rendere luminoso l’ingresso: immagini e foto

Come rendere l’ingresso più luminoso? Dai uno sguardo a questa galleria di immagini: qui troverai tanti esempi e soluzioni per sfruttare al meglio la luce e creare un ambiente accogliente e luminoso.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica