Stile modern oriental: il trend del momento

Lo stile modern oriental è raffinato ed elegante, ben si adatta ad un appartamento contemporaneo ed è di gran moda. Scopri tutto quello che c’è da sapere, dagli arredi alle decorazioni.

stile-modern-oriental-8

La tua casa metropolitana può diventare lo scenario perfetto per un arredamento modern oriental, tra chinoiserie e pattern esotici. Dai rivestimenti al mobilio, potrai decidere se arredare tutto perfettamente a tema oppure scegliere solo qualche tocco particolare.

In tutti i casi arredare in stile modern oriental significa connotare l’ambiente in modo deciso e preciso. La ricerca dell’equilibrio dovrà essere evidente in ogni stanza e rimanderà ad un’armonia anche interiore.

Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, non si tratta di uno stile unico ed omogeneo. Questo deriva dalle commistioni fatte dai designers occidentali che nel corso del tempo hanno mescolato la filosofia Feng Shui cinese a quella Zen giapponese, aggiungendo anche tocchi di minimalismo asiatico (gli oggetti a vista sono pochi, facili da sistemare e da tenere in ordine).


Leggi anche: Cucine: tendenze arredamento 2020

Va da sé che lo stile che ne deriva è l’insieme di diverse tradizioni, fuse tra loro in modo da creare qualcosa dal carattere esotico ed etnico, senza dubbio rilassante e vagamente spirituale. Ecco, questo tratto non può mai mancare: quando si entra in una casa decorata in stile orientale, anche nel pieno del caos della città, si deve sempre avere la sensazione di entrare in un oasi di benessere e serenità.

Abbiamo menzionato diverse correnti di pensiero diffuse a Oriente, senza specificare i loro tratti comuni. Questi sono l’essenzialità, tanto nella forma quanto nei colori degli arredi e dei complementi, l’equilibrio e soprattutto l’ordine.

I materiali ricorrenti sono il legno e le fibre naturali come il rattane  il vimini, anche all’interno. Per quanto riguarda i colori, non è necessario optare per una bicromia (celebre il bianco e il nero dello Yin e dello Yang), ma è fondamentale che siano bilanciati tra loro. Nella gallery finale troverai tante idee alle quali ispirarti, ma innanzitutto vediamo qualche norma generale da seguire.

stile-modern-oriental-3

Sedute: poltrone e divani

La prima regola degli arredi in stile orientale è che tendono ad essere posizionati verso il basso ovvero a poggiare direttamente a terra. Anche il loro orientamento è importante affinché siano sempre in equilibrio con la natura.


Potrebbe interessarti: 5 consigli per lo stile contemporaneo: colori per esaltare gli spazi

Ad esempio, nel salotto non è indicato collocare i mobili al centro della stanza, quindi le sedute saranno il più possibile lungo le pareti.

Queste ultime avranno forme definite, squadrate, ma mai con spigoli netti. Le poltrone potranno avere struttura in legno o vimini, viceversa il divano è da preferire imbottito. Questo perché nella cultura orientale l’accoglienza è un valore fondamentale quindi è bene che il sofà sia comodo ed ospitale.

La tendenza al pavimento fa sì che anche i mobili si sviluppino in orizzontale quindi saranno bassi, spesso decorati con laccature colorate (molto diffuso il rosso).


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

stile-modern-oriental-4

Camera da letto

La stanza più intima della casa, quella in cui ritirarsi a fine giornata, è tra le più connotate nello stile modern oriental e sicuramente molto diversa dalla nostra tradizione occidentale.

Il pavimento, rigorosamente in legno, sarà la base d’appoggio per il letto. In realtà, l’ideale sarebbe posizionare prima il tatami (il celebre telaio in stuoia che sicuramente avrai visto in film e telefilm giapponesi) e poi il materasso futon.

Se però non sei pronto a questa scelta così radicale, potresti optare per un letto con struttura molto bassa e testiera imbottita o foderata. Nella foto alla fine del paragrafo un’idea da riproporre ovvero una testiera realizzata con tessuti naturali appesi a dei bastoni inchiodati al muro.

Un’altra immancabile evocazione allo stile orientale sono le porte scorrevoli o comunque più in generale i separè, da preferire in legno o bambù; quelli in carta di riso sarebbero davvero perfetti, ma attenzione perché sono infinitamente delicati.

stile-modern-oriental-5

Decorazioni da parete

La parte più divertente sarà senza dubbio scegliere i complementi d’arredo. In realtà non potrai dar libero sfogo alla tua voglia di shopping perché, come ormai dovresti aver capito, lo stile modern oriental è minimalista puro quindi assolutamente banditi suppellettili e decorazioni non necessarie.

Tuttavia, in qualche angolo della casa potrai concederti ananas, palme, cactus, pagode decorative e magari anche un mappamondo. Insomma, tutto ciò che ricorda viaggi esotici e scenari onirici lontani è ben accetto.

Un’altra possibilità è invece quella di scegliere solo cineserie. No, non stiamo parlando di souvenir comprati direttamente in Estremo Oriente, bensì di pezzi d’arte risalenti al 18° secolo.

In quel periodo, infatti, nasceva l’interesse per il Sol Levante e i pittori dell’epoca iniziarono a dedicarsi alla riproduzione di quegli scenari, il più delle volte mai visti dal vivo. Nei mercatini dell’usato, o perché no nella soffitta della nonna, potresti trovare qualche interessante pezzo vintage su questo stile.

Infine, non dimenticare di aggiungere i tessuti: tende, cuscini, tappeti e chi più ne ha più ne metta. Tieni presente che i cuscini vengono utilizzati come sedute aggiuntive in Asia, potrebbe tornare utile anche nel tuo soggiorno!

stile-modern-oriental-6

Stile modern oriental: immagini e foto

Non perdere questa ricca gallery fotografica, piena di spunti e suggerimenti per arredare al meglio in stile modern oriental.

 

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica