10 mobili fondamentali per arredare casa in stile giapponese

Come arredare casa in stile giapponese. Dal letto futon al giardino zen, 10 mobili fondamentali che non possono mancare.

stile-modern-oriental-3

Riprodurre lo stile giapponese in casa propria, tanto nel mobilio quanto nei complementi, è di gran tendenza. A seconda del tuo gusto personale potrai decidere se arredare tutto a tema oppure inserire solo dei dettagli che ricordino il lontano Oriente.

Lo stile giapponese ha connotazioni particolari: l’uso dei materiali naturali (dal legno al vimini), i colori chiari a contrasto con il nero e il rosso, gli arredi bassi e la ricerca dell’equilibrio. Quest’ultimo dettaglio può sembrare banale, ma al contrario non lo è per niente. E’ importante che in ogni stanza ci sia armonia, sia esteriore che interiore, pertanto ogni cosa avrà il suo posto.


Leggi anche: Il giardino Zen: l’idea di rilassarsi in maniera ecologica

Per questo motivo una delle caratteristiche principali e indispensabili dello stile giapponese è il minimalismo. Le superfici saranno per lo più libere, gli oggetti a vista pochi in modo che siano facili da sistemare e sempre in ordine, bandite quasi del tutto le decorazioni (se non alle pareti, ma lo vedremo nel dettaglio più avanti).

Nel corso degli anni i designers moderni hanno creato una commistione tra gli stili asiatici, unendo la filosofia Feng Shui cinese a quella Zen giapponese. Il tratto in comune, oltre al marcato carattere esotico ed etnico, è l’intento di creare un’atmosfera rilassante e in qualche modo trascendentale.

Per riprodurre fedelmente le usanze in fatto di arredamento degli abitanti del paese del Sol Levante, ecco il decalogo degli arredi che proprio non possono mancare.

1. Mobiletti bassi in vimini

10-mobili-fondamentali-arredare-casa-stile-giapponese-6

Nelle case dei giapponesi tutto l’arredo si estende in orizzontale ovvero tende verso il basso. I mobili raramente sono alti, addirittura le sedute quasi mai hanno le gambe.

La volontà di ricercare il contatto con la terra si traduce in pezzi d’arredo dalle dimensioni contenute. Sono un esempio i classici mobiletti bassi con ante scorrevoli, il più delle volte realizzati in vimini, uno dei materiali prediletti della cultura di cui stiamo parlando.


Potrebbe interessarti: Guida all’acquisto del Futon

2. Letto Futon con Tatami

stile-modern-oriental-5

La tradizione dell’Estremo Oriente non prevede l’impiego del letto così come siamo abituati ad intenderlo nella parte ovest del mondo; al suo posto un sottile materasso chiamato Futon poggiato su una stuoia detta Tatami.

Questo deriva dall’usanza ricorrente di avere più utilizzi per la stessa camera. Questa particolare configurazione è comoda per essere ripiegata e messa via nell’armadio ogni giorno in modo da destinare lo spazio ad altre funzioni.

Se l’idea di dormire praticamente a terra ti sembra troppo, potrai propendere verso soluzioni ibride e più occidentali ovvero strutture letto molto basse realizzate in materiali naturali come il legno. Un’idea interessante sono le testiere realizzate in bambù, come nella foto all’inizio del paragrafo.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

3. Elementi divisori e Separè

stile-modern-oriental-2

Restando sul tema dell’ottimizzazione degli spazi, non possiamo non inserire in questo elenco i separè. Tutti gli elementi divisori in generale saranno molto utili all’interno di un contesto di open space come quello che andrai a riprodurre per seguire i dettami il tema di cui stiamo parlando.

L’ideale sarebbe avere delle porte scorrevoli in vetro, che separano senza dividere (come invece fanno i muri) e sono in grado di conferire luminosità a tutta la camera.

L’alternativa più facile sono i Separè, in carta oppure in bambù. Largamente utilizzati in Giappone, questi sono elementi funzionali ma anche decorativi che cambiano l’assetto di una stanza a seconda delle esigenze. Ancora, possono creare un angolino intimo ritagliandolo all’interno di uno spazio più ampio.

4. Tappeti

10-mobili-fondamentali-arredare-casa-stile-giapponese-2

Per creare un’atmosfera armoniosa ed accogliente non puoi dimenticare di inserire dei tappeti. Questi avranno sia una funzione decorativa, a tal proposito puoi scegliere anche dei disegni a tema orientale, che pratica in quanto potrebbero servire come base d’appoggio per accomodarsi attorno al tavolo.

5. Cuscini

Sebbene nella cultura giapponese tutto sia rivolto alla funzionalità e negli arredi questo si traduca in un inno alla semplicità, un elemento che non può mai mancare sono i cuscini.

Utilizzati sia per abbellire il sofà e le sedie, ma anche come sedute aggiuntive poggiati direttamente a terra, i cuscini in lino oppure in cotone sono sempre presenti perché concorrono alla volontà di creare un ambiente conviviale ed accogliente.

6. Tavolino da thè

Un altro mobile presente nella maggior parte delle case giapponesi, prova ne sono tutte le serie tv e gli anime, è il tavolino da thè, rigorosamente basso e in legno.

Dato che nella nostra tradizione il pasto che viene consumato in famiglia o con gli amici è generalmente la cena, abituati ad utilizzarlo per questo scopo e ad invitare in tuoi commensali a sedersi a terra (ecco perché ti abbiamo parlato prima di tappeto e cuscini).

 

7. Decorazioni alle pareti

10 mobili fondamentali per arredare casa in stile giapponese

Come abbiamo accennato, la caratteristica fondamentale è il minimalismo. Ecco perché non potrai dar libero sfogo alla fantasia per quanto riguarda le decorazioni, a meno che non si tratti di abbellimenti per le pareti.

A tal proposito, potresti iniziare dalla scelta dei parati e optare per una carta con disegni di magnolie o fiori di pesco oppure perché no, un gruppo di geishe e samurai.

8. Lampade e lanterne

Lampade e lanterne non sono mobili a tutti gli effetti, ma rientrano nell’illuminazione domestica che non puoi tralasciare.

Quelle tipiche sono in carta di riso, hanno valore beneaugurale e serviranno a creare la giusta atmosfera con luce soffusa.

9. Giardino Zen

10-mobili-fondamentali-arredare-casa-stile-giapponese-4

Quando si parla di giardino Zen non si può far altro che immaginare una distese di sabbia e sassi, intervallati da ruscelletti e cascate.

Tutto molto bello, ma abbastanza difficile da ricreare in un appartamento in città. Niente paura, basterà adibire a giardino Zen anche un piccolo angolo della casa.

Che ne dici di questa simpatica rivisitazione del davanzale?

 

10. Piante ornamentali

Ed infine, sempre continuando il tema green, proprio non puoi dimenticare di inserire qualche piantina qua e là.

Attenzione, se stai pensando alle erbe aromatiche da tenere in cucina sappi che non sarebbero proprio indicate, ma nulla ti vieta di creare una commistione originale tra Oriente ed Occidente in cucina.

10 mobili fondamentali per arredare casa in stile giapponese: immagini e foto

Non perdere questa ricca gallery fotografica piena di idee e consigli da seguire per arredare in stile giapponese.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica