Mobili in stile contemporaneo: caratteristiche

Quando si acquista una nuova casa o si sceglie di rinnovare quella in cui già si abita c’è una domanda che è importante porsi fin da subito. In che stile vuoi arredarla? Tra i numerosi stili di arredamento esistenti, ce n’è uno che si ispira a tutto ciò che è innovazione: lo stile contemporaneo.
In questo articolo ti illustreremo le caratteristiche dei mobili in stile contemporaneo e in cosa differiscono dallo stile moderno.

Mobili in stile contemporaneo: caratteristiche

Se hai deciso di arredare la tua casa in stile contemporaneo sicuramente avrai una vaga idea delle caratteristiche che rendono unico questo stile, ma vediamole tutte nel dettaglio in modo da avere ben chiaro quali tipologie di arredi acquistare.

Prima di iniziare, un consiglio: questo stile si addice ad appartamenti, open space o loft, non è consigliato per case di campagna.

I mobili in stile contemporaneo, come dice il nome stesso, sono caratterizzati da linee che si ispirano al modo di vivere di oggi, alla contemporaneità e all’innovazione.

Si può dire che i tre termini chiave di questo stile siano: piacevolezza estetica, praticità e semplicità d’uso.

Prima di vedere le caratteristiche facciamo due precisazioni: la prima è che lo stile contemporaneo non è lo stile moderno. La seconda, invece, riguarda le sue sottocategorie.

Lo stile contemporaneo non è solo uno, ma è un termine ombrello che racchiude anche lo stile loft, minimal e high tech.
A proposito di high tech, una delle peculiarità dello stile contemporaneo è la grande attenzione verso gli elettrodomestici che devono essere sempre in pari con il progresso tecnologico.

Questo vale soprattutto quando si parla di stanze come la cucina, dove gli elettrodomestici sono fondamentali.

Mobili in stile contemporaneo: caratteristiche

Materiali e forme degli arredi in stile contemporaneo

Mobili in stile contemporaneo: caratteristicheI fattori che vanno a determinare uno stile non sono solo le linee e le forme, ma anche i materiali ed i colori.

In una casa arredata con mobili in stile contemporaneo troviamo: superfici in acciaio (di solito in cucina), materiali innovativi, superfici laccate opache o lucide e superfici serigrafate.

In realtà i materiali sono in costante aggiornamento perché, come abbiamo già accennato, lo stile contemporaneo fa riferimento a tutte le innovazioni del momento.

Attualmente sono molto utilizzati il corian e il silestone.

Per quanto riguarda le forme, invece, se vuoi arredare la tua casa in stile contemporaneo devi cercare arredi che siano semplici e minimali.

Le linee devono essere essenziali e leggere. Una particolarità di questo stile è l’ampio richiamo alle forme geometriche di qualsiasi tipo.

Da quelle arrotondate a quelle squadrate, l’importante è che non siano arredi troppo ricchi di particolari o di decorazioni.

Infatti, le decorazioni devono essere ridotte al minimo. Questo non vuol dire che non ci debbano essere, ma devono comunque seguire la semplicità.

Ad esempio, sono molto utilizzate le carte da parati nella zona notte o in soggiorno e gli arredi possono essere resi unici con wall stickers oppure disegni serigrafati.

 

Colori consigliati

Mobili in stile contemporaneo: caratteristichePassiamo ai colori, i colori ricoprono un ruolo fondamentale quando si parla di mobili in stile contemporaneo. Generalmente si pensa che vengano utilizzati solo i “classici” bianco e nero, ma in realtà non è così.

Certo è vero che sono molto utilizzati nella contemporaneità, sono tonalità che non perdono mai il loro fascino e che sono praticamente l’emblema dello stile minimal (che, come abbiamo detto, è una sottocategoria del contemporaneo).

Però puoi decidere di utilizzare anche colori molto decisi osando abbinamenti in contrasto forte.
Una peculiarità dello stile contemporaneo è quella di sovvertire le regole delle sensazioni cromatiche utilizzate di norma quando si parla di altri stili.

In poche parole, mentre in generale i colori caldi ed energizzanti sono utilizzati per la zona giorno e quelli freddi per la zona notte, nello stile contemporaneo questi possono essere invertiti.

Quindi, diciamo che nello stile contemporaneo si può osare con i colori, ma sempre facendo attenzione a non esagerare.

 

Differenze tra lo stile moderno e contemporaneo

Mobili in stile contemporaneo: caratteristiche

Nel linguaggio comune, un po’ come avviene anche quando si parla di arte, si fa molta confusione su quali siano le caratteristiche dello stile contemporaneo e lo si associa al moderno.

Facciamo chiarezza: quando si parla di arredamento moderno si parla di stili d’arredo nati grossomodo tra gli anni ’20 e gli anni ’70.

Lo stile contemporaneo, invece, come si intuisce dallo stesso nome fa riferimento alle tendenze degli ultimi anni.
Ma non solo, possiamo dire che si guarda ad “oggi”, ma allo stesso tempo anche al futuro.

Altre differenze riguardano i materiali: i mobili dello stile contemporaneo sperimentano materiali innovativi e combinano legno, vetro, pietra, metallo e altro.

I mobili in stile moderno, invece, sono realizzati principalmente in legno con tonalità naturali.

Mobili in stile contemporaneo: foto e immagini

In questo articolo ti abbiamo illustrato quali sono le peculiarità dello stile contemporaneo e quali criteri devono rispettare gli arredi per rientrare in questo stile

. Eccoti raggruppate alcune immagini da cui potrai prendere spunto per arredare la tua casa.