Gres porcellanato per esterni: come scegliere, idee, stili

Come scegliere il gres porcellanato per esterni, un materiale resistente e dalle mille finiture diverse. Idee e stili da copiare, suggerimenti per tutti i gusti.

gres-porcellanato-per-esterni-idee-stili-9

La scelta dei pavimenti è senza dubbio il punto da cui partire tanto per arredare un ambiente interno quanto per uno esterno, sia esso un balcone, un terrazzo oppure camminamenti e bordo piscina del proprio giardino. In questo secondo caso, in effetti, è molto importante che vengano soddisfatte alcune importanti caratteristiche, come la resistenza nel tempo e alle intemperie.

Contrariamente a quanto si possa pensare, non sono solo pioggia ed eventualmente neve ad essere nemici dei pavimenti esterni, ma anche il calore e l’umidità. Gli sbalzi di temperatura, infatti, possono portare il pavimento a gonfiarsi e di conseguenza a fessurarsi.


Leggi anche: Come pulire il gres porcellanato

Passaggio di persone e/o mezzi (si pensi ad un giardino con ingresso al garage), usura, pioggia, caldo ed escursioni termiche: questo e tanto altro è quanto il tuo pavimento dovrà sopportare. Ne conseguono una serie di requisiti essenziali che sono durabilità, basso assorbimento dell’acqua, ingelività (insensibilità a sbalzi di temperatura e gelo), superficie antiscivolo.

Dalla sintesi di tutti questi attributi viene fuori che il gres porcellanato è sicuramente tra i materiali più adatti, sia per questioni funzionali che estetiche. Questo prodotto, nato da anni di ricerche industriali, consente di avere praticità e stile poiché i rivestimenti disponibili sono praticamente infiniti. Si va dal classico effetto pietra al cotto al legno, passando per ogni tonalità di colore in modo che l’ambiente che stai arredando sia completamente personalizzato.

Le alte prestazioni tecniche unite alle molteplici finiture tra cui scegliere rendono questo materiale praticamente perfetto per ogni gusto e stile di arredamento. Le sue proprietà lo rendono in grado di rispondere ad ogni tipo di esigenza.

Una volta definita l’estetica, sarà il caso di valutarne anche le dimensioni; in commercio troverai formati piccoli, medi e grandi. In questo caso la scelta sarà dettata anche dalle caratteristiche della superficie di posa ovvero se il piano è livellato, se c’è erba, ghiaia, ecc.

Perché scegliere il gres porcellanato

gres-porcellanato-per-esterni-idee-stili-5

Il gres porcellanato è il materiale più indicato per balconi, terrazzi e pavimentazioni da giardino sia per la sua resistenza che per la versatilità. Attenzione alla sua collocazione: se lo utilizzerai anche per il passaggio di auto e altri mezzi dovrai scegliere piastrelle con spessore superiore a 8,5 mm


Potrebbe interessarti: Grès porcellanato in cucina: come scegliere, idee, stili

Grazie alle più moderne tecniche di produzione, le finiture disponibili in commercio riescono a riprodurre fedelmente effetti materici come legno, cemento, cotto e altre pietre naturali. Di gran moda l’effetto cementine, da scegliere in versione multicor oppure in diverse tonalità dello stesso colore.

Vediamo insieme qualche particolare tecnico. Le piastrelle in gres porcellanato non sono smaltate, ma ottenute tramite un processo chiamato pressatura. La loro cottura avviene tra i 1200 e i 1300 °C: è in questa fase che esso può assumere vari colori e texture, in pratica a seconda dei componenti usati nell’impasto. Questo processo è definito tintura in massa.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Avendo un assorbimento d’acqua (porosità) molto basso, tra il 1% e il 3%, è molto resistente ad essa, sia in versione liquida che solida (ghiaccio). Sopporta bene anche graffi ed usura, nonché i carichi quindi sarà a malapena scalfito dai movimenti dei mobili.

Infine, è facile da posare, soprattutto se sceglierai grandi formati e bordi rettificati, e non richiede particolare manutenzione. Potrai pulirlo come un normale pavimento ovvero con acqua e detergente neutro.

Idee e stili

gres-porcellanato-per-esterni-idee-stili-8

Tra i tanti punti a favore del gres porcellanato certamente non va dimenticata la possibilità di installare lo stesso materiale sia all’interno che all’esterno. Questo conferirebbe una continuità visiva e di stile molto piacevole in caso di appartamenti in città, rendendo lo spazio esterno un’effettiva prosecuzione di quello interno.

Se da un lato questo è interessante e di gran moda, dall’altro conferirà al dehors la stessa impronta degli arredi della tua casa. Se questi sono classici, potrai optare per il gres porcellanato effetto legno. Niente paura, non è necessario che sia marrone, anche il grigio e tutte le sue tonalità andranno bene.

Queste ultime sono indicate anche per un balconcino in stile urban o industriale. Scegli arredi in ferro battuto e colori non troppo vivaci.

L’effetto legno o anche quello in cotto naturale sono ideali per un terrazzo shabby chic o comunque in stile provenzale. In abbinamento, poltroncine e tavolini in vimini e non dimenticare i cuscini.

Infine, per un pavimento all’ultimo grido scegli l’effetto cementine. A seconda dei colori, potrai rendere il tuo terrazzo in stile mediterraneo (bianco e blu), moderno (nero e bianco) oppure ispirato alla costiera amalfitana (giallo, rosso, verde, ecc). Questo effetto acquista ancora più valore se sceglierai le piastrelle e non i grandi formati.

Attenzione alle fughe: quelle in versione più contemporanea sono ridotte al minimo.

Gres porcellanato per esterni, come scegliere, idee, stili: immagini e foto

Non perdere questa ricca gallery fotografica. Tante idee da cui trarre spunto a seconda dello stile che preferisci.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali presso L'Orientale di Napoli
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica