5 Piante resistenti al freddo

L’inverno è considerata da sempre la stagione in cui la natura si addormenta in attesa del suo risveglio primaverile. Nonostante questo, però, ci sono piante che hanno la capacità strutturale di resistere anche al freddo per rendere giardini e balconi più vitali. Vediamo insieme quali sono.

Piante resistenti al freddo

Chi lo dice che il giardinaggio è un’attività possibile da realizzare solamente durante i mesi primaverili ed estivi? E’ evidente che dal mese di aprile fino alla fine di giugno la natura sembra esplodere in tutto il suo potenziale di fioritura e vitalità. Un numero infinito di specie floreali, infatti, sembrano letteralmente dipingere con le loro forti tinte il panorama intorno a loro.

Nonostante questo, però, anche la stagione invernale può godere della bellezza di un numero importanti di piante. Nonostante quanto si possa credere, infatti, i mesi più freddi non sono caratterizzati solamente da ambienti spogli e addormentati, in attesa di un risveglio dalle nuance poetiche. A rendere l’inverno più vivace, infatti, ci sono piante in grado di resistere senza troppe difficoltà anche alle temperature più basse. Questo vuol dire, dunque, che è possibile ricorrere alla loro collaborazione per abbellire giardini e terrazzi anche quando la natura sembra essere testardamente ostile.

In modo particolare a giovare della loro presenza sono soprattutto le aree e le regioni dal clima invernale meno duro. Nonostante questo, però, non è raro assistere ad una fioritura sotto uno strato di nevischio. Ma quali sono queste piante così forti da poter resistere al freddo?

Il primo nome che viene alla mente è sicuramente quello del ciclamino. Non è raro, infatti, vedere vasi rigogliosi fare bella mostra di se sui terrazzi cittadini dall’autunno e per tutto l’inverno. In questo caso, però, preferiamo soffermarci su alcune piante meno comuni o, comunque, non scontate, soprattutto per chi non vanta un’attitudine naturale al giardinaggio.

Vediamo insieme quali sono.

1. Piante resistenti al freddo: viola invernale

Piante resistenti al freddo

In natura poche piante vantano una delicatezza poetica simile a quella della viola. Nonostante la sua apparente fragilità, questa pianta, se ben protetta con piccole accortezze, riesce ad affrontare a stelo alto anche le temperature meno ospitali. Iniziamo con il dire, però, che esistono diverse varietà di queste pianta. Per questo motivo, dunque, è fondamentale scegliere quella più adatta nel caso in cui si voglia godere della sua bellezza anche durante l’inverno.

La scelta, dunque, deve cadere su quella che comunemente viene definita come viola del pensiero e viola cornuta.

Queste due tipologie ibride, infatti, riescono ad avere una lunga fioritura che va dall’inizio dell’autunno fino alla primavera. Come abbiamo accennato, però, nel caso ci si trovi in zone molto fredde, si deve prestare attenzione solo ad un nemico: il gelo.

Questo, infatti, potrebbe bruciare la pianta bloccando definitivamente la sua evoluzione. Per ovviare il problema, però, è sufficiente avvolgere la pianta e, in particolare il fiore, con un agro tessuto protettivo. Ed ecco che la nostra viola è al salvo da qualsiasi attacco stagionale.

2. Piante resistenti al freddo: bucaneve

Piante resistenti al freddo

Una campanula composta da soli tre petali caratterizzati da un bianco latteo che si fonde facilmente con il manto nevoso. Da questi pochi elementi è composta l’eleganza essenziale del bucaneve.

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una pianta i cui fiori dimostrano una fragilità che, però, non coincide con la stagione e le condizioni in cui fioriscono.

Il bucaneve, infatti, viene anche definito come il fiore di febbraio ma, considerando gli attuali cambiamenti climatici, spesso anticipa i tempi ed è possibile notare la presenza dei suoi boccioli bianchi già durante il mese di gennaio.

Grazie alla sua fioritura precoce rispetto a qualsiasi altra pianta, però, ha meritato anche il nome di stella del mattino.

Un appellativo poetico per una pianta che riesce ad abbinare una raffinata fragilità estetica ad una grande capacità di sopravvivenza anche in condizioni climatiche poco piacevoli.

3. Piante resistenti al freddo: camelia

Piante resistenti al freddo

Dalla letteratura al mondo dell’opera, la camelia è stata sempre abbinata alle note drammatiche e romantiche del più antico e classico dei melodrammi.

Tradizione tramanda, infatti, che l’affascinante Marguerite fosse solita appuntarsi all’abito proprio un bocciolo bianco per dimostrare la sua disponibilità a nuovi incontri ed uno rosso per comunicare esattamente il contrario.

Dalle pagine del romanzo di Dumas fino alla partitura della Traviata di Verdi, dunque, questo fiore è sempre stato collegato ai tormenti d’amore.

Nonostante questo risvolto romantico, però, dal punto di vista strettamente botanico, ci si trova di fronte ad una pianta tanto forte da sopportare senza troppi problemi il freddo. Il suo unico nemico è, ovviamente, il gelo. Per ottenere una fioritura invernale, però, bisogna fare attenzione a scegliere una specie in particolare.

Si tratta della camelia japonica, ossia, che mostra i suoi boccioli da febbraio fino a maggio. Nel caso in cui, però, si desiderasse avere una produzione più lunga, allora bisognerebbe optare per la camelia sassanqua. Si tratta di una pianta proveniente dal Giappone e dalla Cina, capace di fiorire da novembre fino a marzo.

4. Piante resistenti al freddo: cavolo ornamentale

Piante resistenti al freddo

Dalle tavole ai giardini il passo sembra essere stato breve. In pochi anni, infatti, il cavolo ornamentale ha guadagnato un posto importante tra le piante più pregiate per abbellire lo spazio esterno di case private e quello pubblico di grandi città.

Non è insolito, infatti, vedere questi esemplari, assolutamente non commestibili, all’interno di alcuni grandi vasi lungo la quinta strada a New York, proprio all’altezza dell’incrocio per il Rockfeller Center.

Ma cosa ha reso questa particolare erba, perché di questo si tratta, tanto di moda? Sicuramente la bellezza estetica data soprattutto da un cuore caratterizzato spesso da tinte vivaci. Ad un aspetto esclusivamente estetico si unisce anche una motivazione pratica fondamentale.

Il cavolo ornamentale, infatti, riesce ad affrontare e sopravvivere anche a temperature veramente basse. Stiamo parlando, nello specifico, di quindici gradi sotto lo zero.

Una resistenza davvero eccezionale che, dunque, spiega la sua presenza nei giardini di città dagli inverni realmente rigidi.

Piante resistenti al freddo: foto e immagini

L’inverno non viene mai descritto come una stagione colorata, fatta eccezione per il Natale. Nonostante questo, però, la natura può stupire grazie alle piante in grado di vivere e fiorire anche al freddo e con le temperature più basse. Provate a sfogliare le immagini in galleria per scoprire quali specie abbiamo preso in considerazione.