Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Letto imbottito: quando e come sceglierlo. Bello, accogliente e incredibilmente raffinato, il letto imbottito è il nuovo trend per arredare la camera da letto nel 2022, ma come scegliere il migliore per noi e per il nostro riposo? Ecco alcuni consigli.

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Il letto imbottito è uno dei mobili più amati, più desiderati e più ambiti dai fan dell’home design, e non a caso.

Oltre a essere molto elegante, è capace di aggiungere un tocco raffinato a qualsiasi camera da letto, anche la più piccola, assicura notti da favola su una superficie morbida, accogliente e simile per aspetto ai letti delle principesse Disney (non per nulla è uno dei sogni proibiti delle ragazze e, anche, delle donne che si sentono un po’ principesse dentro).

Se stai valutando l’idea di acquistare un letto imbottito, ecco alcuni consigli che ti aiuteranno nella scelta.

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Che cos’è un letto imbottito?

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Prima di passare a illustrarti quando e come scegliere un letto imbottito, iniziamo con il rispondere a questa domanda: cos’è, nei fatti, un letto imbottito e in cosa è diverso rispetto a un letto convenzionale?

In poche parole, si tratta di una struttura letto che incorpora materiali come il velluto e l’ecopelle. Di solito questi materiali vengono inclusi nella testiera e nella pediera.

Spesso l’imbottitura viene realizzata con dei materiali speciali che rendono le parti imbottite del letto più morbide al tatto e più confortevoli.

I produttori, a loro discrezione, possono dotare i letti imbottiti di pouf o di divani letto con un’imbottitura supplementare.

Possono anche aumentare il fattore lusso, ad esempio ricamando l’imbottitura o aggiungendo dei bottoni.

Perché scegliere un letto imbottito: vantaggi

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Il comfort supremo e il lusso sono spesso le ragioni principali, ma parlando unicamente di design e di stile, i letti imbottiti offrono anche una grande flessibilità.

I rivenditori di letti imbottiti mettono a disposizione un’ampia gamma di colori, in modo che tu possa scegliere quello che si adatta meglio al tuo stile di arredamento.

I letti imbottiti inoltre, anche se in un primo momento potrebbero non sembrarlo affatto, sono anche molto freschi (perfetti quindi per l’estate) e aggiungono un pizzico di modernità a una struttura dall’aspetto rigido.

Un altro vantaggio è che l’imbottitura aiuta a regolare la temperatura, quindi, se nei mesi estivi potrai contare sul fresco che ti offriranno, in quelli invernali ti assicureranno calore e protezione dal freddo.

Letto imbottito: aspetti importanti da considerare

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Come per l’acquisto di qualsiasi altro tipo di letto, la prima cosa da verificare è la dimensione della tua camera da letto.

Il letto più grande è meglio per il comfort e può essere bellissimo, ma bisogna anche essere pratici e assicurarsi che si adatti correttamente alla stanza.

Ciò significa che dovrai lasciare almeno 50 centimetri tra il letto e la parete, in maniera da poterci salire facilmente.

Dovresti anche essere in grado di passare l’aspirapolvere nella tua stanza in modo confortevole.

Se nella tua camera da letto sono presenti dei mobili a muro, come ad esempio un armadio a muro, lascia almeno 90 centimetri di spazio tra il mobile e il letto.

Meno di 90 centimetri creeranno problemi in termini di funzionalità della stanza. Sarà vivibile, ma non sarà pratica.

Scelta dello stile

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

L’arredamento degli interni avrà un ruolo importante nella scelta dello stile del tuo nuovo letto imbottito.

Una cosa a cui dovrai pensare, per esempio, sarà la selezione della testiera. Per esempio, se il tuo letto imbottito ha un materasso più profondo, una testiera più alta sarà più adatta, perché molti cuscini e una testiera bassa nasconderebbero il design.

Poi c’è da considerare lo stile della testiera stessa. In questo caso, puoi optare per una distesa di tessuto a tinta unita oppure spezzare il tutto con una testiera con bottoni.

L’abbottonatura dona profondità e consistenza alla testiera, ma per contro questo tipo di testiera è anche in grado di catturare più facilmente la polvere.

In alternativa, se non vuoi impegnarti troppo nella manutenzione della tua testiera, puoi anche preferire una testiera a tinta unita.

Il look classico, una scelta sicura e sempre elegante

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Una testiera con bottoni darà un aspetto classico e un tocco elegante all’arredamento della tua camera da letto.

Sarà anche più facile coordinare il letto imbottito con gli elementi di arredo se sceglierai un tessuto più neutro per la testiera e il giroletto.

Se stai pensando di acquistare un letto a slitta, scoprirai che questi hanno una struttura più curva e conferiscono morbidezza a una stanza.

Le curve morbide dei mobili funzionano bene in uno schema di design classico, ma offrono comunque la possibilità di mescolare le cose e lavorare con elementi moderni.

Il look contemporaneo, per chi ama sperimentare

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Lo stile contemporaneo dà ampio spazio alla sperimentazione. Scegli colori audaci per il tuo letto imbottito per fare una dichiarazione forte della tua personalità.

Oppure gioca con le linee dei mobili per creare un look minimalista o con design più curvilinei per trasmettere un senso di divertimento.

Selezione del materiale di rivestimento

Letto imbottito: quando e come sceglierlo

Il materiale di rivestimento o il tessuto che scegli per il tuo letto imbottito è una decisione importante, perché è più probabile che subisca l’usura più duramente rispetto al metallo o al legno.

L’ideale sarebbe optare per un materiale robusto e durevole, come ad esempio la ciniglia, e di colore scuro, in maniera che possa nascondere le macchie e i segni del tempo con meno difficoltà.

Tieni inoltre conto delle “altre variabili”. Per esempio, se hai bambini o animali domestici, il velluto potrebbe essere un’ottima opzione.

Il velluto, oltre ad avere un aspetto magnifico, non è attraente per i gatti, perché lo trovano un materiale poco adatto per farsi le unghie.

Tuttavia, nel caso il velluto dovesse essere al di fuori del tuo budget, in alternativa puoi optare per un altro materiale resistente.

Attenzione invece se scegli l’ecopelle. Anche se per pulirla basta una passata con un panno umido, cani e gatti non avranno problemi a strapparla con le loro zampe.

Letto imbottito: quando e come sceglierlo: foto e immagini