Arredare cucina in stile americano anni 50

Lorena Martelli
  • Autore - Laurea in Editoria

La cucina rappresenta il centro di una abitazione. È il luogo dove ci si diletta tra i fornelli e dove ci si riunisce attorno al tavolo per mangiare o la mattina per fare colazione.
Per questi motivi è importante che sia arredata con cura e con dettagli che la rendano accogliente, bella, ma allo stesso tempo pratica e funzionale. Scopriamo insieme come arredare la cucina in stile americano anni 50, stile che sta tornando molto di moda recentemente.

Arredare cucina stile americano anni 50

Ci sono alcuni elementi che non possono proprio mancare quando si parla di cucina in stile americano anni 50.

Prima di vedere quali sono, facciamo mente locale sulle origini di questo stile e sulle motivazioni che lo rendono così apprezzato anche al giorno d’oggi.

Gli anni ’50 sono stati fondamentali per il mondo del design e dell’arredamento: un periodo ricco di novità, nuovi materiali e colori che ritroviamo ancora oggi. Diciamo che questo stile risente molto della corrente della Pop Art.

Arredare cucina stile americano anni 50

Una cucina arredata ispirandosi a questo stile cattura subito l’attenzione per via dei colori utilizzati e delle forme sinuose e tondeggianti. Anche i pavimenti sono particolari, ad esempio, molto utilizzati i pavimenti a scacchi bianco e neri, ma anche in altri colori.

È uno stile divertente e vivace che renderà la tua cucina unica, l’importante è gestire bene lo spazio e riuscire a non creare un contrasto troppo grande con le altre stanze della casa.
Oggi è molto frequente trovare pub e luoghi di ristorazione arredati utilizzando questo stile, tanto che alcune famose catene ne hanno fatto il proprio tratto distintivo.

Le caratteristiche principali sono: presenza di numerosi elettrodomestici, linee tondeggianti e sinuose, volumi ampi, utilizzo del metallo, combinazione di più materiali, presenza di sgabelli, penisola centrale, utilizzo del colore sia per elettrodomestici che su pareti e pavimenti e la presenza di tanti barattoli e contenitori sui mobili.

Arredare cucina stile americano anni 50

Arredare cucina in stile americano anni 50: cosa non può mancare

Arredare cucina stile americano anni 50

Abbiamo visto quali sono i tratti distintivi dello stile americano anni 50, ma ora vediamoli più nel dettaglio.

Partiamo dagli elettrodomestici: gli anni 50 sono il periodo in cui questi strumenti entrano definitivamente nella vita delle persone. Frigoriferi, tostapane, lavatrici, frullatori e forni non possono proprio mancare.

Non devono essere elettrodomestici comuni, ma rispettare le caratteristiche dello stile.
Quindi, il design dovrà essere semplice, ma arrotondato.

Le forme sinuose e dolci degli elettrodomestici si combineranno perfettamente anche con lo stile moderno, quindi, volendo potrai creare un interessante mix.

 

Come accennato sopra, altri elementi che proprio non possono mancare sono la penisola e gli sgabelli. Avere una penisola o un’isola centrale in cucina è una soluzione perfetta per avere più spazio, ma anche per rendere più conviviale l’ambiente. Questo non significa che dovrai rinunciare al tavolo “comune”. Se hai spazio a sufficienza, potrai inserire entrambe le cose.

Arredare cucina stile americano anni 50

Gli sgabelli hanno struttura in metallo e seduta e schienale rivestiti di colori accesi.
Molto utilizzati anche i bordini bianchi, un tocco di stile.

Anche quelli senza schienale si prestano bene a questo stile, ma forse sono più indicati per un luogo pubblico per la loro minor praticità e comodità.

 

Alcuni accessori che possono dare quel tocco di classe in più alla tua cucina sono: il carello dei liquori e il mobile juke-box. Non sono essenziali, ma rappresentano un richiamo perfetto allo stile americano.

Quali colori utilizzare

Arredare cucina stile americano anni 50

I colori giocano un ruolo importantissimo quando si decide di arredare la propria cucina in stile americano anni 50. La combinazione più utilizzata, quella classica diciamo, è la triade rosso, bianco e nero. Questi tre colori però potrebbero risultare un po’ eccessivi per una cucina di casa.

L’ideale è utilizzare i colori pastelli accesi: rosa, verde menta, azzurro, ma anche il giallo o l’arancione.
Ricorda di scegliere colori che non creino un contrasto troppo netto o rischierai di stancarti subito della tua nuova cucina. In particolare, è importante scegliere con attenzione i colori di pavimenti e pareti.

 

I materiali

Arredare cucina stile americano anni 50

Nelle cucine arredate in stile americano anni 50 si usano più tipologie di materiali. Molto presente è il metallo, che ritroviamo nella struttura degli sgabelli e sedie e nelle maniglie. Spesso anche la struttura dei tavoli è realizzata in metallo.
Troviamo anche il legno sempre per le strutture dei mobili.
Per quanto riguarda i rivestimenti, la scelta più gettonata pare essere la pelle (o eco-pelle).

Negli anni ’50 si diffuse l’utilizzo della formica (è un laminato plastico), rivestimento che richiama l’aspetto del legno e che era utilizzato principalmente per tavoli e sedie. Questo materiale è particolarmente durevole e igienico.

Arredare cucina in stile americano anni 50: foto e immagini

In questo articolo ti abbiamo esposto quali sono le caratteristiche dello stile americano anni 50, quali colori sono consigliati, quali materiali devono predominare e quali oggetti non possono assolutamente mancare.
Ecco raggruppate le immagini utilizzate sopra e da cui potrai prendere spunto per arredare la tua nuova cucina.