Cucina in stile scandinavo: 10 regole da rispettare

Stile scandinavo: quali regole seguire in cucina. Come scegliere adeguatamente i colori da abbinare. E quali caratteristiche dello stile scandinavo devono essere rispettate.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-16

Lo stile scandinavo è un ponte tra l’arredamento e la natura che ci circonda. In altre parole, con i materiali di derivazione naturale, le linee morbide delle decorazioni e i colori tenui e accoglienti, riesce a creare un look splendido ma non appariscente. Per questo motivo, scegliere questa particolare tipologia di arredamento direttamente proveniente dai paesi nordici è sempre la soluzione ideale per chi cerca una casa dall’atmosfera calda e deliziosa.

Tuttavia, ci sono alcune linee guida che vanno rispettate. Così, potremo ottenere una perfetta cucina in stile scandinavo, senza commettere alcun errore.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-14

1. Palette di colori

Inizialmente, partiamo da una regola che andrà ad influenzare tutte le vostre scelte: la palette dei colori. Infatti, è importantissima per ogni dettaglio. Quindi, tutti i nostri acquisti per la cucina dovranno avere colori neutri, come il beige, il bianco o il nero.


Leggi anche: Feng shui: 10 regole da seguire per arredare casa

Chiaramente, ogni componente della cucina deve rispettare questa regola, così anche il pavimento e le pareti. In più, saranno i materiali dello stile scandinavo ad aiutarvi. Per esempio, scegliendo il parquet come pavimentazione oppure il gres porcellanato, sarà inevitabile ottenere il colore del legno naturale.

Infine, nella palette di colori dovete prevedere un colore più vivace, che si discosti dalle tonalità chiare finora utilizzate. Per esempio, acquistate due sedie per il tavolo da pranzo verdi, nettamente opposte rispetto agli altri colori chiari. Oppure, usate elettrodomestici piccoli e brillanti, come un tostapane arancione o una teiera blu elettrico.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-30

2. Materiali naturali per stile scandinavo

Visto che la natura è la musa ispiratrice dello stile nordico, dovrà essere presente all’interno della cucina. Quindi, optate sempre per materiali di derivazione naturale.

Per esempio, dopo aver montato il parquet, create dei piccoli ripiani in legno all’interno delle pareti. Poi, per l’isola della cucina, scegliete il marmo come materiale per il ripiano o per tutta la struttura. In più, per riporre tovaglie, fazzoletti o anche cuscini e stracci, usate ceste in rattan o vimini. Insomma, la vostra cucina deve essere un tripudio della natura.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-29


Potrebbe interessarti: 10 regole da seguire per abbellire casa

3. Creare ambiente smart e funzionale

Poi, uno dei vantaggi dello stile scandinavo è la sua attenzione per l’aspetto funzionale della casa. Rispetto ad altri, lo stile nordico preferisce adottare soluzioni pratiche che rendano gli ambienti più agevoli.

In effetti, proprio in cucina, non può certo venir meno questa caratteristica. Al contrario, essendo un ambiente dinamico, deve essere organizzata al meglio. Quindi, largo alle soluzioni smart e agli elettrodomestici più tecnologici.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-24

4. Favorire l’illuminazione naturale

Nonostante sia inevitabile ricorrere all’illuminazione artificiale, dobbiamo dare un ampio spazio a quella naturale. Per esempio, prevediamo grandi vetrate per le finestre. Magari potrebbe andar bene anche una porta finestra scorrevole. In aggiunta, optiamo per infissi sottili e non troppo ingombranti. Poi, acquistiamo tende di cotone leggere, quasi trasparenti.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Invece, per l’illuminazione artificiale, dobbiamo evitare di creare zone ombrose. In particolare, illuminiamo molto bene l’isola e il piano di lavoro, nonché il tavolo da pranzo. Per esempio, appendiamo dei lampadari a sospensione direttamente sopra la zona da illuminare.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-28

5. Fare sempre scelte minimal

Se già in generale in cucina è sempre meglio non inserire troppe decorazioni, orpelli e merletti, per lo stile scandinavo sono vietati. Oltre al fatto che sono poco funzionali, la cucina non avrà più un look essenziale. Al contrario, meglio avere un aspetto minimal.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-18

6. Coltivare piantine in stile scandinavo

Accogliamo delle piantine nella nostra cucina come delle amiche, poiché grazie al loro profumo i nostri piatti saranno ancora più gustosi. In più, nell’arredamento, servono a richiamare la natura selvaggia circostante.

Se abbiamo una cucina spaziosa, sistemiamo in un angolo un albero di ficus oppure lasciamo crescere l’edera profumata su una parete. Invece, se la nostra cucina è piccolina, ricorriamo alle piante aromatiche come il basilico o la salvia. Allo scopo di risparmiare un po’ di spazio, le possiamo coltivare sul davanzale della finestra.

DGCPPEM1

7. Usare ripiani e scaffali a vista

Lo stile scandinavo crea ambientazioni dinamiche, dove circola la creatività e la fantasia. Quindi, anche nell’arredamento, evitiamo di apporre ostacoli, compresi quelli visivi. Per esempio, se vi è possibile, montate ripiani e scaffali senza ante, così da tenere tutto quanto a vista. Alla fine, avremo un ambiente semplice e amichevole.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-1

8. Acquistare un’isola per lo stile scandinavo

Nella cucina in stile scandinavo è implicitamente obbligatorio avere un’isola o una penisola.

Questo elemento ha vantaggi innumerevoli. In primo luogo, ci permette di recuperare spazio: possiamo usarlo come piano di lavoro, spostando tutti gli utensili lì oppure andrà molto bene per mangiare un pasto veloce e sbrigativo. In più, trasmette un senso di familiarità e accoglienza ai nostri ospiti.

Poi, per le sedie, possiamo usare degli sgabelli dalla seduta imbottita e i piedi alti.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-19

9. Scegliere le decorazioni semplici

Perchè no! Possiamo divertirci con qualche decorazione sobria anche in cucina! Per esempio, appendiamo dei quadri su una parete vuota. Oppure, possiamo mettere un centrotavola in ceramica dalle geometrie particolari per ravvivare il tavolo. Alla fine, avremo una cucina dall’aspetto gradevole e originale.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-31

10. Preferire le forme morbide dello stile scandinavo

Infine, eccoci all’ultima regola. Gli spigoli, le ante squadrate, le forme rettangolari possono ispirare un ambiente ostile e poco accogliente. Al contrario, dobbiamo usare le forme morbide e arrotondate. Per esempio, scegliamo tavoli con gli angoli smussati, sedie con lo schienale leggermente ricurvo, lampadari sferici. In questo modo, otterremo una cucina fluida e armoniosa.

cucina-in-stile-scandinavo-10-regole-da-rispettare-3

Cucina in stile scandinavo: 10 regole da rispettare: immagini e foto

Dopo queste 10 regole, avete ancora qualche dubbio su come arredare la vostra cucina in perfetto stile scandinavo? Allora, sfogliate la galleria delle immagini per essere più sicuri.

Elena Morrone
  • Laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali
  • Laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d'Impresa
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.