Box Doccia con porta battente: come scegliere

La doccia con porta battente è tra le più diffuse, per gli edifici privati e le stanze delle strutture alberghiere. Ed è un complemento di arredo che ispira i designer creativi che realizzano vari modelli diversi per tutti i gusti.

Shower, Cabin

La cabina della doccia battente può presentarsi in vari modi a seconda del bagno in cui viene montata, del materiale richiesto, l’ampiezza ed eventuali decorazioni. Tuttavia è un angolo importante di ogni bagno che può contribuire molto anche all’estetica di quest’ultimo.

Infatti in alcuni bagni di piccole dimensioni spesso la doccia a vetro trasparente piuttosto che il vetro opaco permette di rendere lo spazio più grande visivamente, per esempio. In Italia il box doccia è una delle soluzioni più diffuse per dividere la zona doccia dal resto del bagno.

Shower

Doccia con porta battente: caratteristiche principali

Non è da sottovalutare che la doccia con porta a battente è più semplice da pulire, basta aprirla per pulirla all’interno e all’esterno. Inoltre non c’è il telaio inferiore e questo evita che si incastrino i capelli e altri scarti che potrebbero poi intasare la doccia a lungo andare. E poi esteticamente sono spesso più belle rispetto alle doccia con le porte scorrevoli.


Leggi anche: 50 fantastiche idee per il box doccia

La doccia con porta battente di solito prevede l’apertura verso l’esterno, quindi è necessario calcolare bene le dimensioni e gli spazi all’interno del bagno dove si decide di montare. Ci sono molti modelli disponibili sul mercato e si differenziano soprattutto per il modello delle maniglie, delle cerniere, per lo spessore e decoro del vetro usato per le pareti, e l’ingombro dei telai.

La doccia con porta battente è la più classica da trovare e quindi anche la più economica e il modello sfrutta di solito tutta la larghezza della nicchia per l’ingresso in doccia, ma può capitare che l’anta in apertura sgoccioli qua e là sul pavimento o che, se le distanze non sono sufficienti, possa sbattere su qualche mobile del bagno o altri elementi di arredo nei dintorni della cabina della doccia.

Shower, Room

Doccia con porta battente: i modelli

Si può scegliere un modello di doccia con porta battente rispetto a un altro, sia per un fattore estetico che per la funzionalità. Se volete sfruttare l’intera larghezza della nicchia ma non avete lo spazio sufficiente per l’apertura di un’anta intera, potete optare per la doccia con la porta a saloon che prevede due ante uguali con un’apertura di 180 gradi, interna ed esterna.

Occorre tenere presente anche i vari tipi di cerniere. Ci sono le cerniere con sollevamento che permettono di superare il frangitutto alla base e non influiscono sulla forma della guarnizione. Però alcuni box doccia con anta unica a 180 gradi consentono di richiudere verso l’interno il vetro quando non viene utilizzato.


Potrebbe interessarti: Come illuminare cabina armadio

Doccia con porta battente: a saloon

La doccia con porta a saloon offre la possibilità di tenere la doccia aperta senza ingombri esterni, eliminando lo spiacevole imprevisto dello sgocciolamento. Infatti basta tenere le ante richiuse verso l’interno del box doccia e si ha una soluzione più confortevole e pratica.

Doccia con porta battente: pivot

Altrimenti si può scegliere una doccia meno comune ma altrettanto efficace e funzionale, quella con la porta pivot o girevole, la cui anta ruota quando si apre e si chiude, grazie a un perno posizionato internamente rispetto al profilo agganciato a muro. Con questo tipo di doccia con porta battente si ha un box ad anta unica, senza ingombrare esternamente e quindi rende più vivibile anche un bagno di dimensioni ridotte o organizzato secondo una disposizione non molto accessibile.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Shower, Room

Doccia con porta battente: svantaggi

Sicuramente se uno ha un bagno piccolo preferisce solitamente le docce a porta scorrevole che ottimizzano lo spazio. Infatti uno degli svantaggi della doccia con porta battente è l’ingombro esterno nel momento in cui si deve aprire l’anta singola o l’anta doppia. E senza telaio inferiore c’è la possibilità che l’acqua fuoriesca intorno, sul pavimento o sul tappetino vicino.

Basta valutare pro e contro e scegliere la soluzione migliore per ogni cliente. Anche perchè la doccia rappresenta un momento di relax nella giornata, che sia di mattina per trovare la giusta energia, che sia di sera dopo una giornata di lavoro e impegni per scrollarsi di dosso la stanchezza e godersi la serata in tranquillità e relax. Quindi la cabina doccia rappresenta un luogo di benessere che, se fatto nel modo giusto, è un valido alleato anche contro lo stress.

Doccia

Doccia con porta battente: Foto e Immagini

Sfoglia la galleria qui sotto per scoprire i pro e i contro della doccia a porta battente e i vari modelli disponibili sul mercato.