Arredare 80 mq in stile classico

80 mq sono tutto ciò di cui avete bisogno ma per dargli un aspetto più accogliente, tradizionale e nostalgico, lo stile classico è tutto ciò che fa per voi (e per la vostra casa!).

arredare-80-mq-in-stile-classico-5

80 mq non sono tantissimi ma non sono nemmeno pochissimi. Sicuramente le loro dimensioni ridotte o bastevoli dipendono anche da quante persone ci vivono al suo interno. Ma, se siete tutti d’accordo, 80 mq basteranno e avanzeranno per scegliere tutti gli arredamenti che possano soddisfare lo stile classico. La sua eleganza intramontabile, infatti, si adatta bene agli ambienti, e strizza l’occhio ai locali che sanno combinare la funzionalità e l’estetica insieme, creando un risultato senza eguali.

arredare-80-mq-in-stile-classico-4

Caratteristiche stile classico

Non ci può essere un aggettivo migliore per lo stile classico di “intramontabile”. Non passa mai di moda grazie alle sue sobrie caratteristiche, che lo rendono senza tempo, apprezzato per sempre.


Leggi anche: Arredare casa secondo i segni zodiacali

Esso, infatti, si ispira ai salotti dagli arredi ricercati, dalla mobilia pregiata e dal gusto impeccabile che denotava un vero e proprio status della classe sociale più abbiente.

Il legno doveva essere il materiale principale, che si collega alla natura solida e durevole nel tempo dello stile classico. Poi, si faceva accompagnare da uno dei materiali più lussuosi sul mercato, ovvero il marmo, le cui venature sottolineavano l’aspetto grazioso ma imponente delle stanze. Il cristallo, infine, regna sovrano, osservando dall’alto le stanze, con i suoi lampadari estrosi e impreziositi dalle gocce.

I colori sono abbastanza caldi e la palette raggruppa tinte neutre, come il beige, il crema o l’avorio. Non eccede, quindi, per colorazioni troppo vivaci o saturate, che sarebbero un pugno in un occhio in questo armonico ambiente.

Camera-da-letto-in-stile-classico-05

Pavimenti e pareti

Partiamo con l’arredare il vostro appartamento. Per lo stile classico, 80 mq potrebbero essere all’apparenza un po’ pochi per accontentare questo volubile stile, tuttavia saranno abbastanza se ci si attiene alle caratteristiche facilmente riconoscibili.

Ad esempio, possiamo partire direttamente con un pavimento in marmo se non abbiamo paura di un budget che lievita tanto. Altrimenti, delle buone alternative sono il parquet – e quindi il grés porcellanato come ulteriore soluzione – oppure il pavimento in cotto.

Le pareti devono essere lisce e dai colori tenui, evitando anche materiali troppo eccentrici. Meglio preferire il legno o il semplice muro nudo. Altrimenti, se volete tinte leggermente più allegre, potete utilizzare la carta da parati a fiori.


Potrebbe interessarti: Arredare un sottotetto

carta-parato-stile-classico6

Sala da pranzo e cucina

Per giocare facilmente con le stanze, omaggiando lo stile classico, se ne abbiamo la possibilità, possiamo decidere di abbattere qualche muro in eccesso.

Ad esempio, un’idea ottima sarebbe abbattere il muro tra la cucina e la sala da pranzo o il soggiorno. In questo modo creeremo un unico ambiente, potendolo arricchire con gli elementi dello stile classico.

Rimarrà un’unica divisione, anch’essa emblematica di questa particolare scelta di arredamento: l’isola. Essa, infatti, rappresenta finemente lo stile classico, poichè omaggia le tradizioni e lo stare insieme. Potete sceglierla con la struttura in legno, lasciandola del colore naturale del legno prescelto.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Se su di essa volete posizionare il piano di lavoro, il materiale migliore per il ripiano sarà il marmo. Il suo aspetto sarà solido e oltretutto igienico per eventuali preparazioni di piatti prelibati. Inoltre, se arredato con un runner in cotone o in lino, darà un aspetto molto familiare all’isola, rendendola più accogliente.

cucina-classica-con-isola-5

Il resto della cucina sarà bene ordinato, con innumerevoli pensili e madie dove poter riporre le scorte di farina, zucchero, sale e cereali vari, come si faceva nelle cucine più antiche.

La sala da pranzo sarà un altro punto focale su cui concentrare la vostra attenzione. Se non avete a disposizione moltissimo spazio, potrete iniziare scegliendo il tavolo, che dovrà essere di un legno pregiato e di una fattura ricercata ed estremamente lavorata. Della stessa lavorazione dovranno essere anche le sedie che lo accompagneranno.

Su di esso, dovrà pendere il protagonista della stanza: un lampadario di cristallo con gocce ricche di intarsi e la struttura in ferro o ottone a sostenerlo. Procedete spesso con la sua pulizia, poichè dovrà risplendere anche nelle serate più buie.

cucina-classica-con-isola-1

Soggiorno

Il soggiorno potrebbe essere una parte integrante della sala da pranzo, tentando di poter avere a disposizione tutti i mobili tipici di queste stanze.

In particolare, nel soggiorno dovrà essere presente un divano in pelle, che non può mancare perchè rappresenta proprio l’agiatezza in cui lo stile classico nuota spensierato. Se volete andare sul sicuro, potete scegliere la tipologia Chesterfield, ovvero il divano con i bottoni, per intenderci.

Se preferite alternative ridimensionate, anche delle poltrone comode in tessuto andranno bene, svolgendo egregiamente il compito di ospitare una serata fatta di chiacchiere. Un tavolino in legno o in vetro, al centro del soggiorno, sarà infine il luogo giusto dove posare il vostro servizio da thé per le cinque di pomeriggio.

Alle pareti, una piccola chicca: appendete quadretti ad olio, vecchi ritratti o fotografie in bianco e nero, per un gusto retrò.

soggiorno-color-avorio-classico

Camera da letto

La camera padronale deve essere ben studiata, almeno nei suoi elementi principali. Il letto, ad esempio, dovrà avere una struttura solida, meglio ancora se un letto a baldacchino. Se la stanza è piccola, non ve ne preoccupate: non sempre stanza piccola deve essere sinonimo di mobili piccoli.

I tessuti della biancheria del letto devono essere pregiati, come il lino o la seta.

Per quanto riguarda invece i tessuti rimanenti, come ad esempio le tende, potete sceglierle in velluto.

Ad uno dei due lati del letto, sulla parete vicina, almeno un mobile dovrà essere presente: un comodino o una cassettiera in legno, possente, con uno specchio. La sua cornice dovrà essere ricca di intarsi, meglio ancora se in oro.

arredare-bilocale-stile-classico-27

Bagno

Infine, ultimo ma non trascurabile, il bagno. In questo caso, se volete osare un po’, potreste posizionare al suo centro una vasca da bagno in ceramica con i piedini bagnati d’oro. L’effetto sarà sorprendente e lo stile classico sarà rispettato.

Per il resto, i mobili del bagno devono essere perlopiù in legno, con uno specchio vintage per guardarsi.

Le finiture del lavandino e del bidet potrebbero essere le stesse della doccia o della vasca, mantenendo così una certa omogeneità.

Arredare-bagno-in-stile-classico-06

Arredare 80 mq in stile classico: immagini e foto

Per avere altre idee su come arredare in stile classico, sfogliate la galleria delle immagini.

Elena Morrone
  • Laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali
  • Laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d'Impresa
  • Autore specializzato in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, novità ed occasioni riguardo il mondo del design. Aggiornati dal primo sito in Italia in tema di design.