Supersalone 2021 Bonaldo: intervista ad Alberto Bonaldo, tutte le novità

Supersalone 2021 Bonaldo: in occasione della Milano Design Week 2021 abbiamo incontrato ed intervistato Alberto Bonaldo, Ceo dell’azienda che ci ha raccontato le novità che saranno presentate al Salone del Mobile.

Supersalone 2021 Bonaldo

Torna il Salone del Mobile, che cosa presentate, quali sono le novità?

“Al Supersalone presenteremo una selezione della nuova collezione 2021, una sintesi dello stile Bonaldo e dell’importante percorso evolutivo del brand in termini di ricerca progettuale, materica e stilistica. Collegamento di questi prodotti, presentati nei toni del racing green, sono l’eleganza ricercata, la contemporaneità e la dinamicità: un perfetto riassunto della passione che mettiamo nel nostro lavoro, della qualità dei nostri complementi e della nostra nuova visione del mondo del design.”

Che cosa ne pensa del Made in Italy?

“Il Made in Italy è un valore inestimabile, quello che racconta chi siamo, la nostra storia, come lavoriamo: dalla funzionalità all’estetica, dallo stile a un know-how unico. La stessa storia di Bonaldo, una tradizione familiare lunga più di 80 anni, è sinonimo del più autentico significato del termine Made in Italy. Un racconto fatto di passione, di tradizione e di un occhio attento all’innovazione, di creatività: valori che trasformano un semplice brand in un vero simbolo di italianità nel mondo.”


Leggi anche: Milano Bedding catalogo 2020: i modelli di tendenza

Quale sarà il concept dell’allestimento per la Design Week 2021?

“Il nostro spazio al Supersalone, firmato dall’architetto Mauro Lipparini, sarà caratterizzato da un concept artistico in cui gli oggetti reali dialogano con le immagini bi o tridimensionali in un’alternanza tra immaginario e realtà: sarà una vera e propria esposizione immersiva in uno spazio architettonico astratto, un cosmo perfetto per introdurre le ultime novità Bonaldo.”

In che modo si sta evolvendo, oggi, il settore dell’arredamento, vista anche la pandemia di Covid-19, che ci ha fatto riscoprire l’importanza della casa durante il lockdown?

“Ritengo che la sfida più grande per il settore dell’arredamento sia proprio quella di rispondere alle nuove esigenze di chi vive la casa. Il prolungato lockdown ha creato un nuovo legame con l’ambiente casa che è diventato improvvisamente ufficio, rifugio, una sorta di microcosmo intorno al quale girava la nostra intera esistenza. Inevitabilmente la casa del futuro dovrà rispondere a queste nuove esigenze di comfort e sicurezza che, prima di conoscere la pandemia di Covid-19, abbiamo forse sottovalutato e ignorato.”

Una domanda che è anche un po’ una provocazione, esiste ancora uno stile italiano nel design?


Potrebbe interessarti: IKEA catalogo 2021: le novità in camera da letto

“Assolutamente sì e credo che lo stile italiano segni la strada per il design a livello mondiale.”

Supersalone 2021 Bonaldo: le novità

Supersalone 2021 Bonaldo

La nuova collezione 2021 presentata da Bonaldo al Supersalone vede protagonista Aliante firmata da Sergio Bicego. Una linea composta da un divano modulare che si presta ad arredare con eleganza i nuovi ambienti contemporanei. La collezione si caratterizza sia per la sua estetica volta alla leggerezza compositiva, sia per la sua versatilità, è infatti disponibile in diverse colorazioni e si presta alla totale personalizzazione. Per arredare i salotti contemporanei è poi disponibile, sempre della collezione Aliante, una serie di tavolini d’appoggio, di diverse dimensioni,  in noce canaletto o con piano in ceramica.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Supersalone 2021 Bonaldo

Tra le novità anche le sedute Mida che si caratterizzano per lo schienale alto ed avvolgente che possono arredare con eleganza e comfort gli ambienti living. La collezione Mida include una sedia senza braccioli, un modello con braccioli e lo sgabello (Mida too) in due diverse altezze.

Supersalone 2021 Bonaldo

La libreria Optic firmata dal designer Marco Zito ha un particolare effetto 3d che la rende unica all’interno degli ambienti in cui viene inserita, può essere infatti appoggiata ad una parete o essere posta al centro della stanza come divisorio.

Ed infine la ricca collezione Slot firmata dal designer Giuseppe Viganò che si compone di tavolo, coffee table e consolle. Il tavolo si caratterizza per le sue linee pulite e le sue forme minimali. Anche il coffee table e la consolle l’ispirazione guarda al mondo della geometria enfatizzando la purezza delle linee.

Caterina Di Iorgi
  • Laurea in Filosofia
  • Giornalista pubblicista
  • Specializzazione in Architettura & Design
Suggerisci una modifica