Cosa posso fare sul mio balcone di casa?

Autore:
Carabelli Ennio
  • Esperto legale

Cosa si può fare sul proprio balcone condominiale senza ledere il diritto di proprietà riconosciuto allo stesso modo anche agli altri condomini? Cosa, in particolare, assicura una buona convivenza tra condomini?

gadget-indispensabili-prendere-sole-balcone-cop

In conseguenza del lockdown quale misura preventiva di lotta alla diffusione del Covid-19, per parecchi mesi gli italiani hanno avuto quale  unico luogo d’aria il solo balcone di casa.

Nel periodo più triste per la socialità dell’uomo, a causa della diffusione pandemica del virus, la voglia di interagire con le persone pur dovendo restare a distanza, è stata in parte soddisfatta dalle attività canore e non solo, poste in essere sui balconi.

C’è chi, addirittura, ha indossato le scarpe e la tuta per svolgere attività fisica all’aperto lungo il perimetro del proprio balcone di casa: una palestra sui generis a cielo aperto per provare a riconciliarsi con la quotidianità improvvisamente scippata da mano.

Al di là della sopportazione di gesti limiti, dovuti alla sedentarietà e dall’ansia  generata dalla chiusura forzata, cosa è possibile, generalmente fare sul balcone di casa che si trova in un Condominio per mantenere una buona coesistenza  tra i condomini?

gadget-indispensabili-prendere-sole-balcone-copertina

Uso dei balconi: urge non disturbare la quiete dei condomini

Oltre alle regole di buon ton comportamentale, sui balconi è vietato disturbare la quiete ed il riposo altrui.

Questa è la prima regola fondamentale che vieta al singolo condomino di organizzare sui balconi delle feste private con uso di musica ad alto volume nel corso delle ore generalmente utilizzate per il riposo.

Il disturbo provocato sul balcone: in cosa consiste?

Un disturbo alla quiete ed alla sicurezza degli altri condomini può essere rappresentato dall’accensione della brace sul balcone.

Tale attività non risulta essere vietata specificamente ma deve rientrare nell’ambito della soglia di tollerabilità normale stabilita dalla legge.

In sostanza la griglia non deve generare fumi che risultino essere costitutivi di immissioni di odori acri e fastidiosi, tali da affumicare i vicini per ore.

come-fare-la-manutenzione-perfetta-della-ringhiera-del-balcone-2

Stendere i panni sul balcone: è possibile?

Altra attività effettuata con grande disinvoltura sul balcone di casa propria è lasciare asciugare i panni al sole.

Bene, anche tale attività, in alcuni casi può essere causa di fastidi ai danni degli altri condomini

Stendere i panni sul balcone è consentito salvo che il regolamento condominiale, all’unanimità dei condomini, non lo vieti espressamente per ragioni legate al decoro o pregio storico dell’edificio.

gadget-indispensabili-prendere-sole-balcone

Installare fioriere sul balcone: è possibile?

L’apposizione di vasi contenenti fiori sul balcone è consentita purché non rechi danni ad altri condomini mediante il gocciolio costante e combinato di acqua e terriccio che, ripetuto nel tempo, può costituire una molestia da cui gli altri condomini possono difendersi mediante apposita azione inibitoria

E’ consigliabile, in primis, provvedere a fissare adeguatamente fioriere o vasi in modo tale da non generare rischi di caduta a danno dell’integrità fisica dei condomini o di terzi passanti.

In caso di caduta dei vasi, infatti, il rischio è quello di incorrere in implicazioni di carattere penale.

Per quanto attiene, invece le molestie generate dall’innaffiamento dei vasi o delle fioriere sui balconi, per evitare l’inibitoria del vicino, basta omettere di inondare il perimetro dei balconi sottostanti.