Cambio persiana e tapparelle: niente ENEA, ora è ufficiale

Davide Bernasconi
  • Dott. in Economia e Commercio
25/07/2022

Cambio di persiane e tapparelle: serve la dichiarazione ENEA? Il chiarimento di Anfit.

Cambio persiana e tapparelle: niente ENEA, ora è ufficiale

Quando in Italia esce una nuova agevolazione, anche la più semplice, studiare le virgole del provvedimento diventa fondamentale per sapere se si rientra o meno. Le complicazioni burocratiche sono sempre molte e se non si pone attenzione, si rischia di commettere l’errore fatale che ci fa perdere il bonus od il credito. E’ il caso di questi ultimi mesi con il superbonus 110% e le altre misure governative per incentivare il miglioramento energetico delle abitazioni.

Un utilissimo chiarimento è arrivato in queste ore da ANFIT, l’Associazione nazionale per la tutela della finestra made in Italy.

Per chi intende effettuare la sola sostituzione di persiane o tapparelle, non è necessario l’invio della pratica ENEA. Il chiarimento si è reso necessario in quanto, come ricorda l’associazione, le opere ed i lavori che consentono di migliorare l’efficienza energetica ed usufruiscono del bonus ristrutturazioni, hanno l’obbligo di trasmettere i dati all’Enea.

Come detto, ANFIT ha voluto rispondere ed esaminare la richiesta specifica:

In caso di sola sostituzione di tapparelle, è necessario produrre una pratica ENEA dedicata all’intervento?

Richiamandosi alla FAQ ENEA-MiSE dedicate al Bonus Casa, ecco la risposta:

Per l’ammissibilità alle detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni edilizie delle tapparelle, delle persiane, etc., si rimanda alla guida dell’Agenzia delle Entrate. Nei casi in cui l’intervento è ammissibile e sono installate da sole cioè senza la sostituzione dei serramenti, non si deve trasmettere nulla ad ENEA.

Per l’ammissibilità dell’intervento alle detrazioni fiscali previste per la riqualificazione energetica (ex legge 296/2006), si rimanda all’apposito vademecum ENEA sulle schermature solari. In quest’ultimo caso si devono trasmettere i dati attraverso il sito dedicato alle detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche “ECOBONUS”.

Dunque, una volta verificato che esistano le precondizioni perchè l’intervento sia incentivabile, non è affatto necessario provvedere alla compilazione e consegna della pratica ENEA.