Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici, come funzionano, vantaggi, costi e detrazioni.

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

I pannelli solari e fotovoltaici molto spesso vengono impropriamente usati come sinonimi. Il motivo è dovuto nel ricorrere entrambi a processi di estrazione dell’energia solare.

Vi sono però delle differenze piuttosto marcate tra i due sistemi che forse non tutti conoscono. In questo nostro articolo andiamo a spiegare la differenza tra pannelli solari e fotovoltaici, come funzionano, vantaggi, costi e detrazioni.

Pannello solare cos’è

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Il pannello solare è un dispositivo che contiene un’apposita sostanza liquida. Una volta riscaldata dal sole, trasmette il calore per produrre acqua calda sanitaria o da destinare al riscaldamento. L’impianto risulta costituito da un collettore, uno scambiatore di calore e un serbatoio in cui viene immagazzinata l’acqua calda.

I pannelli solari termici sono dunque apparecchi in grado di convertire le radiazioni del sole in energia termica. Da qui viene trasportata in un accumulatore, per poi, come anticipato, impiegata per produrre acqua calda e riscaldare gli ambienti.

Pannelli fotovoltaici come funzionano

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Un impianto fotovoltaico converte l’energia solare in elettrica. Il funzionamento del sistema è strettamente dipendente dal Sole e dunque, in mancanza, non è in grado di fornire elettricità. Per tale motivo necessita di essere coadiuvato dalla presenza di altri sistemi di produzione energetica.

I pannelli fotovoltaici pertanto sfruttano le radiazioni solari per produrre energia elettrica. Come funzionano? Fanno uso di celle fotovoltaiche connesse tra loro, composte da silicio, in grado di convertire i fotoni in un campo elettrico tramite reazione fisica.

Tra le differenti tipologie in commercio, i più performanti sono i pannelli fotovoltaici in silicio monocristallino, capaci di trasformare circa il 20% di energia solare in elettrica.

Pannello solare e fotovoltaico principali differenze

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Scopriamo quali sono le principali differenze tra pannello solare e fotovoltaico. La più evidente, come anticipato, riguarda la produzione d’energia, poiché il pannello fotovoltaico genera elettricità mentre il pannello solare energia termica.

Un altro aspetto da considerare riguarda la mera composizione dei due impianti e che cosa sfruttano. Come già descritto in precedenza, i pannelli fotovoltaici sono prodotti in silicio, i pannelli termici impiegano un serbatoio per riscaldare l’acqua o altre sostanze fluide.

Differente anche il processo d’installazione, in quanto un pannello solare può essere posizionato in qualsiasi parte dell’edificio, a condizione di mantenere l’esposizione a sud. La superficie richiesta è piuttosto limitata, nulla a che fare con lo spazio di cui necessitano i pannelli fotovoltaici, di gran lunga maggiore. Per esempio, per un impianto da 3 kWh, l’area richiesta è di circa 16 metri quadri.

Diversi anche per numero e dimensionamento. Un solo pannello solare potrebbe bastare per riscaldare l’acqua calda sanitaria, al contrario con il fotovoltaico serve installare almeno 10 mq di pannelli.

Infine la manutenzione, superiore per i pannelli solari, poiché richiedono più controlli periodici di tubature e serbatoi.

Pannelli solari e fotovoltaico vantaggi

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Tra i vantaggi di installare i pannelli solari e fotovoltaici, appare evidente il grande contributo che si dà alla natura. Una scelta green per il fatto di sfruttare entrambi l’energia solare, una fonte rinnovabile, pulita ed a zero emissioni di anidride carbonica. Da un lato sostengono l’ambiente, non impiegando materie prime inquinanti, come i fossili (petrolio, carbone). Dall’altro permettono di risparmiare sulla bolletta delle utenze di casa, dal riscaldamento all’energia elettrica, passando per l’acqua sanitaria. A tutto ciò bisogna aggiungere le detrazioni sull’IRPEF dei costi sostenuti, spiegati più in dettaglio nel prossimo paragrafo.

Costi, incentivi e detrazioni fiscali

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Altro punto da considerare è relativo ai costi da sostenere per i due impianti. A parità di superficie, il fotovoltaico è più costoso, sia per la manodopera che per il tipo di tecnologia usata. Differenze che influiscono anche sulla spesa: per i fotovoltaici si parte solitamente da un minimo di 6.000 euro, per i pannelli solari da 2000 euro.

La nuova legge di Bilancio ha previsto interessanti incentivi per chi installa pannelli solari. Grazie infatti al Superbonus 110%, entrambi gli impianti trattati in questo nostro articolo, possono usufruire appieno delle agevolazioni. Si tratta di interventi che rientrano nell’ambito dei lavori di riqualificazione ed efficientamento, in quanto si ottiene un miglioramento di almeno due classi energetiche.

Fotovoltaico e pannelli solari insieme

Differenza tra pannelli solari e fotovoltaici

Abbiamo assodato che impianto fotovoltaico e pannelli solari producono rispettivamente elettricità e calore. Nel dubbio su quale scegliere per la propria abitazione, forse la soluzione migliore sarebbe di implementarli entrambi. In questo modo si soddisfa appieno il fabbisogno energetico della propria casa in modo green.

Installando solare e fotovoltaico sul tetto, si potrà produrre acqua calda da impiegare anche per il riscaldamento e generare energia elettrica, oltre che accumulare calore nel corso della giornata. Da un lato si risparmierà gas e corrente elettrica, dall’altro si darà una grande mano all’ambiente.

Conclusioni

Se per i più svariati motivi, la scelta andrà fatta su uno solo dei due impianti, meglio rivolgersi ad un professionista del settore. Una volta fatto un sopralluogo nella vostra abitazione, saprà consigliarvi al meglio la soluzione più appropriata, in base alle esigenze e possibilità d’investimento. Il tecnico valuterà la zona, le condizioni climatiche, l’orientamento e l’inclinazione del tetto, il numero di persone che vivono in casa, consumi e abitudini (durata e frequenza docce, uso di acqua, etc). Una volta in possesso di questi dati, presenterà il progetto più adatto alla vostra abitazione.