Nuova pelle e nuovi spazi

Autore:
Franca Rottola

Lo studio toscano B+P riprogetta totalmente una residenza privata monofamiliare in provincia di Prato, riattualizzandola in modo contemporaneo.

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

Nel territorio toscano, a Vergaio, in provincia di Prato, luogo noto per essere il paese natale di Roberto Benigni, Alessia Bettazzi e Pierluigi Percoco/studio B+P firmano il progetto architettonico e d’interior di una casa privata costruita negli anni Sessanta. Una ristrutturazione totale e complessa anche dal punto di vista energetico e impiantistico. L’edificio, con una superficie di 280 metri quadrati distribuita su tre livelli, è stato riprogettato esternamente ispirandosi al disegno geometrico del Duomo di Prato, con un’ estetica più attuale rispetto alle abitazioni del circondario.

Gli interni

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

Gli ambienti, definiti e separati in relazione alla funzione in una suddivisione tipica degli anni della costruzione della casa, sono stato connessi e integrati tra loro in modo fluido, suddivisi solo da elementi mobili o schermanti, con una particolare valorizzazione dei volumi. Come l’ingresso, originariamente di piccole dimensioni e scarsamente illuminato, ora unito allo spazioso e luminoso living in cui è stata posizionata la libreria a due moduli a tutta altezza Airport di Cattelan Itlalia che funziona come una quinta tra gli ambienti. Gli architetti hanno dato un ruolo importante alla scala, realizzata con gradini color grigio antracite in contrasto con il bianco delle pareti e con l’originale corrimano luminoso Ottomano di Olev. La scala, oltre alla normale funzione di ascesa ai piani superiori, si integra al living grazie al primo gradino molto allungato, che diventa anche il basamento sottostante la tv, appesa alla parete, caratterizzata da una carta da parati personalizzata. Di fronte, il divano Zippy di Samoa con chaise longue e profonde sedute sulle tonalità del grigio.

L’importanza della luce

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

Se la luce naturale scolpisce i volumi, l’impianto luminoso è studiato nei minimi dettagli, con un’accurata scelta di lampade progettate da famosi designer internazionali. Così la zona conversazione è illuminata dalla lampada da terra Yanzi di Artemide, disegnata dallo studio cinese Neri & Hu, che crea una luce diffusa in tutto l’ambiente.

Cucina e zona pranzo

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

L’ampio living si affaccia sulla cucina – da cui è diviso dalla grande porta scorrevole vetrata a tutta parete Quadra di Albed, a moduli rettangolari profilati in legno – arredata con la cucina Delinea di Vuesse per Scavolini, nei colori bianco e grigio, in nuance con la palette di tutti gli interni. La zona pranzo, con il tavolo tondo allungabile Giove di Connubia e illuminato dall‘essenziale lampada a sospensione Wireflow disegnata da Arik Levy per il brand barcellonese Vibia, si caratterizza per la scelta del Termocamino a legna di Piazzetta, inserito tra il basamento Nero Marquinia serie Eternity di Panaria, la parete attrezzata e il fondale IRON serie Oxidart di Ceramica Sant’Agostino. A lato, in un invito alla lettura o a un momento di relax, la storica e celebre sospensione Falkland 165 progettata da Bruno Munari per Artemide e lapoltrona di legno e pelle K/Wood di Philippe Starck per Kartell. A pavimento, le cementine Opificio di Panaria.

Le camere e lo spazio fitness

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

Le camere, al piano superiore dell’edificio, ognuna con un colore diverso, sono arredate con mobili dalle linee essenziali e con una illuminazione con tagli di luce a incasso nelle pareti e nel soffitto, soluzione semplice e funzionale che crea giochi d luce su misura. Per ognuna sono state scelte eleganti carte da parati con differenti fantasie, parquet di Itlas e nei bagni, il rivestimento Deam serie WonderWall di Cotto d’Este e Metro-Paper serie Metrochic di Ceramica Sant’Agostino. I termoarredi Torri e Cannuccia sono di Brem e la rubinetteria Roadster Accent, disegnata da B+P, è di Cisal.  All’ultimo piano, il sottotetto è stato trasformato in uno spazio dedicato alfitness e al gaming, con travi a vista, parti di muro a mattoni e tagli di luce radente che esaltano le caratteristiche materiche delle pareti.

Potrebbe interessarti Asfaltare via privata

La cantina e il giardino

Nuova pelle e nuovi spazi
Residenza privata monofamiliare a Vergaio

Al piano inferiore è stata ricavata la cantina, progettata con uno stile più rustico con muri realizzati in pietra a vista e il pavimento a sestini in cotto posati a spina di pesce, in cui sono conservati selezionati vini nei ripiani della Libreria del Vino di Elite to be. Anche il verde esterno è stato riprogettato con particolari essenze di fiori colorati e profumati e rinnovato con nuovi apparecchi illuminanti.

Nuova pelle e nuovi spazi: foto e immagini