Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare

Autore:
Francesca Guerini Rocco

Migliorano il comfort abitativo, riducono i consumi e aumentano l’isolamento acustico. Sono le finestre a risparmio energetico: innovative, altamente efficienti e orientate alla sostenibilità

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Iglo5, Drutex

Le finestre a risparmio energetico isolano dal freddo e dal caldo, riducendo la dispersione termica fino a quattro volte in più rispetto agli infissi tradizionali. Un bel risparmio sulla bolletta, considerando che serramenti non adeguati possono disperdere fino al 20% dell’energia termica prodotta dall’impianto di riscaldamento o condizionamento. Gli infissi a risparmio energetico, invece, creano il microclima ideale negli ambienti. Ma come sceglierli? Plus di queste finestre sono i nuovi materiali, come il PVC rinforzato o l’alluminio a taglio termico, oltre ai vetri a bassa emissività, alle lastre isolanti e alle chiusure ermetiche con guarnizioni avanzate. Il fattore determinante per valutarne l’efficienza energetica, invece, è l’Uw, cioè il coefficiente di scambio termico della finestra. Più basso è il valore, migliori e più efficienti sono gli infissi. A vincere, in ogni caso, è il connubio di efficienza e basso impatto ambientale: per un benessere green.

A tutta vista

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Titanio Evo OC, Oknoplast

Non un semplice elemento architettonico e strutturale, ma un vero e proprio codice estetico: Titano Evo OC di Oknoplast è un serramento in alluminio, riciclabile e resistente, che fa dello stile il suo nuovo elemento di forza. Design simmetrico e trasparenza sono massimizzati dalla maniglia in posizione centrale, dal nodo ridotto e dal telaio a scomparsa che lasciano totale spazio alle ampie vetrocamere. Ogni modello è personalizzabile con un’ampia gamma di accessori e colori, tra tonalità opache, nuances metallizzate ed effetti legno iperrealistici. Al top anche le prestazioni, con un coefficiente termico Uw 0,77/(m2K), tre guarnizioni e la classe antieffrazione RC2.

Luminosità al top

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
RAVIA Evo, WnD

WnD presenta RAVIA EVO, il nuovo serramento in PVC che esalta la luce naturale grazie alla silhouette essenziale, con profili più sottili e maxi vetrocamera. Simmetrico e squadrato, in perfetto stile industrial, ha i fermavetro con linee nette, il nodo centrale ridotto, la maniglia al centro e una terza guarnizione, oltre al profilo potenziato di 76 mm che può ospitare vetrocamere più pesanti e performanti. In più, ha un meccanismo di apertura progettato per la microventilazione, il sistema di sicurezza in classe R2 e un coefficiente Uw fino a 0.8W/(m2K) (con canalina termica). Tante le finiture, sia per le finestre che le porte finestra con soglia ribassata 20 mm, a cui si aggiunge la possibilità di avere un’anta maggiorata con maniglie a cilindro passante, per la massima sicurezza e stabilità.

Leggi anche Finestre scorrevoli

A scomparsa

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Schüco Italia, On the Lake, Pics by Daniele Domenicali

Una vista mozzafiato su uno dei laghi più belli d’Italia. Merito dei serramenti in alluminio Schüco scelti dallo studio Bortolotti Costruzioni per la nuova architettura del complesso residenziale On The Lake, in provincia di Trento. Tre i sistemi utilizzati per le finestre in alluminio: AWS 75 BS (Block System), AWS 75.SI (Super Insulation) e il sistema scorrevole panoramico ASE 67 PD (Panorama Design), tutti con performance tecniche ai massimi livelli. Punto di forza sono i profili a scomparsa nel muro che massimizzano il foro finestra e la capacità di filtrare il 10% in più di luce naturale rispetto ad una finestra con anta a vista. All’esterno, invece, l’anta a scomparsa con telaio fisso (che ricopre completamente quello della parte apribile) integra completamente l’infisso nella muratura, per un’estetica pulita ed essenziale. Tutti i doppi vetri con camera isolante basso emissiva hanno coefficiente Uw 1,10 W/(m2K). Il sistema scorrevole ASE 67 PD (Panorama Design), infine, combina diverse tipologie di anta con due telai e una soglia “0 Level” a filo pavimento per evitare di inciampare durante il passaggio e rispondere a qualsiasi esigenza progettuale. A completare i sistemi, anche gli accessori integrati, sempre a scomparsa, Schüco SimplySmart, in classe antieffrazione RC2.

Vetri a scelta

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
iglo5, Drutex

Drutex, azienda con oltre 25 anni di esperienza nella produzione di vetrocamere, presenta Iglo5, il sistema a 5 camere e profilo in classe A in due colori (bianco o marrone, prodotto con materiale vergine), che assicura un coefficiente termico Uw di 0,94 W/(m2K). Ampissima la gamma di vetri applicabili, tra stratificati (di sicurezza e antieffrazione), vetri a controllo solare, vetri con isolamento acustico migliorato, vetri temprati, ornamentali e sabbiati. Il telaio profondo 70 mm, infatti, ospita anche i vetri più robusti, mentre le due guarnizioni in EPDM assicurano la massima tenuta. Ogni sistema può essere completato da davanzali in pvc in oltre 30 pellicole, distanziatore termico, aeratori di ventilazione, soglie per i balconi, inglesine e accessori per ottimizzare ancora di più la resa termica e la sicurezza.

Sostenibilità a prova di intemperie

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Nembo 2, Navello

Legno e alluminio per Nembo 2.0, uno dei serramenti più performanti e sostenibili di Navello, al top per resistenza alle intemperie. Il legno, con spessore di 68 mm, proviene esclusivamente da foreste gestite in maniera responsabile, vernici all’acqua e collanti sono privi di sostanze nocive, mentre l’alluminio esterno, totalmente personalizzabile, è inattaccabile dagli agenti atmosferici. A fare la differenza, però, è una caratteristica innovativa: l’intercapedine tra legno e alluminio che aumenta il potere isolante e protegge dalla formazione di muffe, anche in zone umide o località costiere. Ai serramenti si aggiungono i vetri tripli con vetrocamere basso emissive di ultima generazione, suddivisi in due camere riempite con gas argon e unite da canaline “warm edge” in acciaio inox e polipropilene, con una capacità isolante doppia rispetto alle normali canaline in alluminio. Il sistema antieffrazione certificato RC2, oltre a diversi accessori come traversini applicati, scuretti interni, zanzariere e inglesine, portano Nembo 2.0 alla massima efficienza.

Tenuta termica ai massimi livelli

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Schüco LivIngSlide, Schüco

Progettato per offrire un eccellente livello di isolamento termico (Uf di 1,29 W/m2K), l’alzante scorrevole in PVC Schüco LivIngSlide previene non solo infiltrazioni di aria fredda e umidità, ma anche condensa e muffe. Disponibile con ante del peso massimo fino a 400 kg e telaio lungo fino a 6,5 metri, personalizzabile con molteplici nuances e texture, questo infisso punta sul massimo comfort abitativo. La struttura compatta e snella enfatizza il passaggio della luce naturale e la tenuta termica, grazie al telaio esterno profondo 194 mm, alla soglia a taglio termico a 14 camere e all’anta con una profondità di 82mm e 4 camere, oltre a guarnizioni EPDM preinserite a incollaggio.

Efficienza on demand

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare

Un vetro rivestito completamente su misura, ad alto tasso di tecnologia. Ecco il risultato dell’innovativo progetto Coating on Demand di AGC Europe dedicato alla facciata dell’edificio Royale Belge, complesso misto di Bruxelles. Merito di un software di prototipazione virtuale, con cui AGC simula il progetto e realizza su misura un campione reale del prodotto. Edificio iconico di Bruxelles, il Royale Belge aveva la facciata della torre cruciforme rivestita con un vetro color oro degli anni Sessanta, molto schermante. Ad occuparsi della nuova superficie vetrata è stata l’azienda belga Polypane Glasindustrie, che ha trovato nel servizio Coating on Demand di AGC la soluzione migliore per conservare l’estetica originale, migliorando sensibilmente le performance tecniche. Oltre ai 9000 mq di grandi pannelli in vetro da pavimento a soffitto, sono stati installati 1500 mq di vetri AGC ipasol Ultraselect 69/29 Oversize (1725 x 7432 mm) con rivestimento a controllo solare, e 2000 mq nel piano mezzanino di vetro a controllo solare AGC ipasol Ultraselect 69/29, con una riduzione del consumo energetico di circa il 4%. Royale Belge oggi si presenta come un edificio a zero emissioni di CO2, candidato alla certificazione BREEAM Excellent.

Benessere d’alta quota

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare
Rifugio Sasso Nero, Velux, Neue Schwarzensteinhütte© Oliver Jaist

La montagna non accetta compromessi: lo sanno bene i progettisti Helmut Stifter e Angelika Bachmann che per realizzare il rifugio al Sasso Nero in provincia di Bolzano, a 3000 metri di quota, hanno seguito l’ispirazione dei sassi erratici e scelto finestre ad alto tasso d’efficienza energetica, capaci di valorizzare l’approccio progettuale semplice e diretto con il paesaggio. Sono oltre venti le finestre a bilico VELUX che seguono l’inclinazione delle pareti perimetrali, integrando le migliori prestazioni termiche con la luce: ognuna, infatti, lascia filtrare una porzione di paesaggio mozzafiato, svelando vette, ghiacciai, atmosfere. Nella grande sala o Stube l’ampia vetrata a nastro su tre lati offre un panorama con vista a 360 gradi, mentre le singole finestre delle stanze da letto, più intime e raccolte, rinunciano alle schermature per assecondare l’orologio biologico e il ritmo circadiano della natura. A definire il progetto è il rapporto tra luce, spazio e materiali naturali (cemento, legno, vetro e rame): i serramenti Velux, in legno certificato, aggiungono performance tecniche al top, indispensabili per garantire il massimo benessere anche in condizioni atmosferiche estreme.

Infissi di nuova generazione: le finestre che fanno risparmiare: foto e immagini