Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Creare uno spazio di lavoro in giardino sistemando una casetta per 1/2 persone. Idee, progetti, soluzioni, materiali migliori e permessi necessari per stare in smart working all’aria aperta. Immagini e foto.

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Lo smart working può essere noioso per chi adora stare in mezzo alla gente ogni giorno e non sopporta di vedere le solite pareti ogni mattina quando si alza, anche se in alternativa evita di prendere la macchina o i mezzi pubblici per recarsi in ufficio, dovendo affrontare lo stress del traffico.

Ingegnarsi per creare soluzioni ad hoc, rendendo la stanza più confortevole partendo dagli arredi adatti, con soluzioni salvaspazio per avere uno spazio idoneo a faticare al pc o sui faldoni senza soffrire diventa allora una necessità.

Perchè non pensare ad un ufficio in giardino, potendo stare all’aria aperta e godendosi magari un panorama meraviglioso? Eccovi una serie di proposte innovative.

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Ufficio in giardino: idee per smart working

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

I progetti sono sempre assolutamente personalizzabili, pensando che in commercio sono ormai tante le aziende che, chiavi in mano, offrono le loro proposte di ufficio green, trattandosi in soldoni di una stanza da poggiare sul pavimento, senza particolari ancoraggi od opere edili. Ecco allora una breve guida.

Materiali

Il legno fa la voce grossa in questo caso per tantissime caratteristiche positive che lo mettono al primo posto, praticamente senza concorrenza.

Innanzitutto è il materiale top come isolante termoacustico il che consente di lavorare o anche solo di sostare per un relax pomeridiano in maniera indisturbata. Inoltre si ottiene un costante risparmio energetico, e di questi tempi non è per nulla male, oltre ad essere una scelta ecosostenibile.

La densità del legno consente di avere una casetta fresca nei mesi estivi mentre in inverno è perfettamente isolata dal freddo.

Dimensioni

La risposta è assolutamente personale: se siete una coppia, marito e moglie piuttosto che fidanzati, meglio optare fin da subito per una casetta più grande e che consenta la miglior convivenza possibile.

L’idea di uno spazio di almeno 12 mq pare quindi essere la soluzione migliore, considerando che dovrete pensare anche al ricambio dell’aria, importante in ogni stagione dell’anno.

Posizionamento

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Rimanendo per molte ore all’interno della casetta, dovete considerare attentamente la posizione dell’ufficio.

Le porte e le finestre rivolte a sud consentiranno di sfruttare al massimo la luce diurna e il calore che riceve la stanza, ma poiché in estate c’è il rischio che si surriscaldi, un ufficio da giardino rivolto in questo modo potrebbe aver bisogno di un’ombreggiatura integrata nel design per mantenerlo a suo agio nelle giornate calde.

Il sistema di condizionamento diventa fondamentale, perché tenere le porte aperte in estate vi vedrebbe respirare ma soffrire per eventuali moscerini e zanzare.

Pensare alle persiane o alle persiane interne, in base allo stile della finestra.

Vetrata

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Abbinata al legno, una lunga vetrata ovvero una serie di porte finestre, è una opzione sotto l’aspetto del design molto interessante, creando così uno spazio versatile oltre che aperto sempre verso l’abitazione principale.

Sarà più semplice tenere sotto controllo i figli piccoli piuttosto che recarsi in casa per andare al bagno oppure in salotto per vedersi la tv e mangiare qualcosa.

Sicurezza ed isolamento

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Le intemperie ed il clima ostile, anche condizionato dalla zona geografica in cui si vive, rende importante l‘isolamento termico oltre che in termini di sicurezza. Le office rooms da giardino contemporanee vantano sistemi di chiusura ad alta sicurezza che permettono di sigillare ermeticamente il locale, per non ritrovarlo al freddo o al caldo, a seconda delle stagioni.

Inoltre, i profili sono realizzati con legno di alta qualità o materiali in acciaio, assicurando che ospiti indesiderati possano introdursi per sottrarre pc, smartphone o documenti importanti.

Camminamento

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Se la casetta è posta distante rispetto all’abitazione, servirà trovare un luogo ideale nel giardino per sistemarla, in considerazione di eventuali piante che la sovrastino piuttosto che di aiuoli o spazi decorativi.

Sarà necessario ed importante, per il corretto mantenimento del prato verde, creare un camminamento per raggiungere la vostra isola lavorativa, considerano che una forte pioggia potrebbe rendervi fradice le scarpe nel tragitto.

Per evitare la formazione di fango, una passerella in legno sopraelevata, stile passerella lungo mare, sarebbe l’ideale. Oppure sistemare una serie di mattonelle in sequenza, per consentirvi di camminare più facilmente.

Wi-fi

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Senza internet ormai non si fa più nulla, almeno nel mondo del lavoro moderno. Potenziare il segnale sarà determinante per il successo finale ma su questo punto non è assai complicato. Sarà sufficiente acquistare un amplificatore Wi-Fi, che in pratica capta il segnale dal vostro accesso domestico e lo propaga negli spazi outdoor come giardino, terrazzo, balconi, box auto.

Permessi: cosa serve

Ufficio in giardino: lavorare felici da casa

Arriviamo all’aspetto più ostico per il cittadino: nel mio giardino di casa posso sistemare una casetta per poter lavorare in santa pace all’aria aperta oppure devo incrociare le dita dovendo passare all’Ufficio comunale per chiedere i relativi permessi?

La risposta non è secca: è indipendente dal materiale poichè conta la dimensione. In linea generale, in Italia le casette che hanno una metratura variabile fra 6/20 mq non richiedono alcun tipo di permesso.

Per metrature più ampie cambia la risposta. In questo caso è consigliato affidarsi ad un tecnico esperto che possa indirizzarvi, oltre che verso la scelta più azzeccata, anche verso la strada burocratica idonea.

Se invece non siamo in possesso di un fabbricato già esistente e trasformabile in ufficio, si può scegliere di ampliare una parte della casa, creando così una sorta di dependance. In questo caso, la realizzazione di una veranda richiede un progetto e quindi un tecnico abilitato (architetto, geometra o ingegnere) sarà obbligatorio, oltre che decisamente più costoso.

Ufficio in giardino: foto e immagini

Nella galleria delle immagini altre interessanti proposte per pensare ad una soluzione alternativa per lavorare da casa senza troppi pensieri.