Scrivania: cinque colori alternativi

L’acquisto di una moderna scrivania è, per l’ufficio o per la casa, una vera e propria possibilità da cogliere al volo. Dinamica, versatile e indispensabile, occupa lo spazio a disposizione in modo discreto e mai pesante. La scelta migliore sul mercato passa attraverso un’accurata selezione tra design, stili, forme, dimensioni ma soprattutto colori differenti.

Scrivania: cinque colori alternativi 

Acquistare una moderna scrivania da ufficio o per la casa rientra nelle possibilità di chi, per un motivo o per un altro, necessita di ammodernare il proprio contesto abitativo relativamente alla zona studio. Spesso, ci si lascia andare alle tentazioni di mercato, tralasciando quelle che sono le vere e proprie esigenze alle quali prestare attenzione.

Un’accurata scelta di stile va affrontata con la giusta cautela, salvaguardando specifiche necessità e tenendo conto della funzionalità estetica e del potenziale che essa stessa esprime nel contesto abitativo.

Tra le innumerevoli mole di accorgimenti pratici ai quali prestare attenzione, anche quando si acquista una scrivania, si devono rispettare i canoni della modernità, ma anche del design. Così, un versatile complemento d’arredo adatto per occupare adeguatamente la zona studio, si allinea al circostante, anche in nome del suo design, del suo colore, del suo aspetto estetico più essenziale.

La scrivania da ufficio, perché pensare ad un colore neutro

Scrivania: cinque colori alternativi

Quando si acquista una nuova scrivania da ufficio è bene scegliere con attenzione il prodotto che maggiormente si allinea alle dovute esigenze. Dal momento che il mercato offre un’innumerevole mole di opportunità, è giusto scegliere con cura quella ideale.

Prima di considerare un nuovo acquisto, si creano i presupposti affinché una moderna scrivania si addica perfettamente al circostante in cui verrà posizionata e usata. Per quanto concerne l’ufficio, si preferiscono scrivanie dal colore neutro, pronte a garantire modernità e dinamicità alla zona studio. Un complemento d’arredo in legno di buona qualità, laccato in bianco, avorio, tortora è l’ideale per un ufficio ben arredato e dal senso estetico ragionato.

Diversamente, si procede con l’acquisto di scrivanie componibili, dove anche in questo caso è opportuno compiere una scelta adeguata relativamente alla colorazione. Le superfici sono neutre, quindi idonee per essere apprezzate da chi ama la modernità in tutte le sue forme più essenziali. Il bianco, l’avorio e il color legno grezzo rappresentano le tonalità maggiormente apprezzate dagli appassionati di design.

Il color legno per il soggiorno e lo studio domestico

Scrivania: cinque colori alternativi

Qualora si abbia necessità di posizionare una nuova scrivania all’interno del soggiorno o per occupare lo spazio nello studio domestico, si sceglie il classico color legno.

Dalla tonalità che maggiormente si sposa, per stile, forma e dimensioni dei complementi d’arredo posti nel circostante, un’alternativa di questo tipo è da considerarsi classica, ma mai passata di moda. Quale migliore soluzione per ammodernare l’area studio esiste, che parta proprio dalla scelta di uno stile classico da salvaguardare?

La scrivania color legno è la soluzione ancora oggi capace di appassionare i consumatori più esperti e quelli che avanzano minori pretese. Le alternative in voga contemplano la possibilità di acquistare una scrivania dalla tonalità mocha, chocolate, brunette, ma anche cinnamon, pecan, brown, e così via. Tutte queste soluzioni sono studiate per allinearsi perfettamente ad uno stile moderno, senza esagerare né stravolgere, completando l’arredo con gusto ed essenzialità.

Un colore acceso per la cameretta dei bambini, l’azzurro, il rosa, l’arancio

Scrivania: cinque colori alternativi

Qualora la nuova scrivania debba essere acquistata e poi posizionata all’interno di una cameretta per bambini e ragazzi, si pensa ad una colorazione accesa, dall’aspetto lucido e dalla tonalità pastello, in grado di catturare l’attenzione dei più piccoli.

Anche in questo caso, il mercato offre la possibilità di scegliere tra prodotti aventi caratteristiche differenti e capaci di non deludere le aspettative di casa. La prerogativa importante rimane sempre quella di prestare attenzione alla fase di acquisto, cercando di allinearsi quanto più possibile al senso estetico rispettato e già presente all’interno del contesto abitativo.

Così, una scrivania adatta ad una cameretta impreziosita da uno stile moderno contempla la presenza di eventuali ripiani superiori, cassetti laterali, pianali e scomparti che completano una ottimale funzionalità di un complemento d’arredo che per i ragazzi in fase evolutiva è fondamentale.  Anche i vari moduli da abbinare presentano una colorazione accesa, ben in equilibrio con la scrivania principale.

Il meraviglioso effetto cromatico che tutti insieme i complementi d’arredo restituiscono è tangibile, fin da subito.

Il trasparente in vetro, l’alternativa sui generis

Scrivania: cinque colori alternativi

Il trasparente è un colore astratto. Si considera di poco se attribuito a qualcosa di diverso dai complementi d’arredo più moderni. Una scrivania avente tale colorazione è quella in plexiglass, in plastica robusta, in vetro o cristallo, dove ogni elemento posto in prossimità del complemento d’arredo acquista un valore estetico importante. Le scrivanie in vetro trasparente sono perfette per un uso ristretto e limitato.

Il segreto, per questo tipo di scelta, sta nel preferire il senso estetico sacrificando la funzionalità.

Non è detto che, comunque, il vetro  (trasparente) non sia adatto ad un uso quotidiano. Moderno, innovativo e di gran stile, costituisce una soluzione apprezzata dagli appassionati e dai veri cultori del design contemporaneo.

Scrivania: cinque colori alternativi, immagini e foto