Criosauna: azoto per la cura dei dolori


Criosaune e crioterapia cose da sapere. Come funziona una criosauna?

La Criosauna è una sauna a -110 C° per la cura dei dolori attraverso la Crioterapia

wellness

La crioterapia è una moderna terapia utilizzata in campo cutaneo per la cura di diverse affezioni benigne e precancerosiche nonché di alcuni tumori maligni della pelle e nasce da un vecchio metodo: l’applicazione del ghiaccio sulla pelle per togliere il dolore e sgonfiare i tessuti.

La crioterapia si basa sul controllato ma repentino abbassamento della temperatura della lesione mediante azoto liquido, un gas incolore e indolore, assolutamente innocuo, presente nell’aria che respiriamo nella concentrazione dell’80% circa.

Questo abbassamento della temperatura oltre la soglia di congelamento produce la distruzione selettiva delle lesioni trattate, risparmiando invece sensibilmente le cellule cutanee sane, più resistenti agli shock termici.

Ne risulta la completa ma graduale e poco aggressiva guarigione della lesione; la pelle sana non traumatizzata conduce a una cicatrizzazione rispettosa delle strutture anatomiche con ottimi risultati cosmetici.

crioterapia

Criosausa come funziona e cose da sapere

La Criosauna è una sauna speciale (composta da tre camere), dove si entra in costume da bagno in un ambiente a -110 C° e dopo pochi minuti (durante i quali le ciglia e le sopracciglia si coprono di una specie brina e ogni respiro diventa vapore) si esce senza più dolori di nessun genere.

Cosa accade: i ricettori nervosi mandano al cervello il segnale di proteggersi cancellando la percezione del disagio.

Nella sauna si entra in costume da bagno.

crioterapia

Prima di ogni trattamento, il medico controlla la pressione e il battito cardiaco del paziente.

La crioterapia è comunque vietata a ipertesi e cardiopatici perché con il freddo l’organismo reagisce con una violenta vasodilatazione, nonchè alle donne incinte.

Superata la visita, si procede in questo modo: ci si sveste, e si resta in costume da bagno con calze e scarpe da ginnastica, guanti, fascia per riparare le orecchie e mascherina da chirurgo per proteggere la bocca e il naso.

Poi si entra nella prima camera dove ci sono -10 °C per cominciare l’acclimatamento.

Il passo successivo è passare alla seconda camera dove le temperature raggiungono i  -60 °C.

Ultima tappa la terza camera, dove comincia la vera terapia, a ben  -110 °C.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti (2): Vedi tutto

  • sinisi vincenzo - - Rispondi

    buongiorno sarei interessato ad acquistare la criosauna,quindi vorrei conoscere il nome dell’azienda che la produce. Cordiali saluti, Sinisi Vincenzo.

    • admin - - Rispondi

      Le segnaliamo l’azienda Criomed, che produce criosaune in versione ridotta, che può visitare lei stesso al sito: criomed.com

Lascia una risposta