Tetto da rifare: tegole o coppi?

Per rifare il tetto, meglio scegliere le tegole o i coppi? Non è solo una questione di stile o di prezzo. Scopri le caratteristiche, i materiali, i prezzi e le idee più innovative per rivestire il tetto.

rifare-tetto-tegole-coppi (1)

Quando bisogna rifare il tetto la domanda che sorge spontanea è “meglio le tegole o i coppi?”. La risposta non è mai univoca, perché oltre all’estetica ci sono tanti altri fattori da valutare: il clima, la pendenza del tetto, il peso generale della struttura e la presenza o meno di neve.

Dunque, non è facile stabilire quale sia la copertura migliore per il proprio tetto, anche perché esso rappresenta il biglietto da visita dell’abitazione; di conseguenza l’estetica conta, ma puntare su un tipo di copertura che ci piace, pur essendo inadatto al proprio tetto, può comportare danni alla struttura e ulteriori spese per la manutenzione.


Leggi anche: Tetto in legno

Cerchiamo, quindi, di fare chiarezza attraverso un confronto delle caratteristiche tra tegole e coppi: scopri quali sono le differenze tra le diverse tecniche di posa, i pro e i contro di ciascun rivestimento, le novità e i prezzi di mercato.

rifare-tetto-tegole-coppi (8)

Tegole e coppi: caratteristiche a confronto

I coppi sono generalmente realizzati in cotto rosso e hanno la forma di un mezzo cilindro, che fa assumere al tetto una conformazione a onde. Si tratta di un tipo di rivestimento antichissimo, addirittura già esistente in epoca romana.

Si adattano a qualsiasi tetto e sono particolarmente indicati in zone dal clima capriccioso, perché resistono bene all’azione degli agenti atmosferici e al sole. Possono essere venduti singolarmente oppure in lastre, come nel caso del coppo coibentato, un pannello isolante che all’esterno riproduce una copertura a coppi.

Inoxwind_Colmo_Ventilato_per_Coppi

Le tegole sono di invenzione più recente e in commercio se ne trovano di tante tipologie differenti. Le più utilizzate sono quelle portoghesi, caratterizzate da una forma a onda a cui lateralmente si affianca una parte piana. Sono le più versatili ed economiche e per questo sono anche le più vendute e ricercate.

Ma ci sono anche le tegole marsigliesi, le etrusche, gli embrici (conosciute anche come tegole romane), la tipologia canadese piatta e addirittura le tegole solari, che funzionano come fotovoltaico.

Anche i materiali sono piuttosto vari: si può scegliere tra classiche tegole in cotto o in laterizio, fino ai materiali più moderni, come il PVC, il cemento, il grès e il vetro.


Potrebbe interessarti: Tetto prefabbricato

caduta-tegole

Vantaggi e svantaggi

Le tecniche di posa differiscono in base al tipo di copertura che si desidera installare. Un tetto ricoperto di coppi prevede la creazione di un doppio strato, con i rivestimenti disposti a incastro gli uni sugli altri. Le tegole, invece, vengono affiancate le une alle altre senza soluzione di continuità.

L’incastonatura delle tegole è più rapida e l’aderenza alla struttura portante del tetto risulta più stabile. Di conseguenza, rivestire un tetto con le tegole è sicuramente più vantaggioso dal punto di vista economico: rispetto ai coppi ne servono meno, in quanto non c’è necessità di creare uno strato inferiore che faccia da base.


Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Tuttavia i coppi resistono meglio alle intemperie e si rompono anche meno facilmente. L’unico svantaggio è legato alla solidità dell’incastro che con il passare del tempo, e a causa dell’azione continua degli agenti atmosferici, diventa meno stabile. 

rifare-tetto-tegole-coppi (6)

Quando conviene scegliere le tegole?

Le tegole variano per tipologia, forma e materiale e ciascun tipo di materiale risponde bene a determinate esigenze climatiche. Le più utilizzate sono le tegole di laterizio, un particolare tipo di argilla dall’aspetto molto poroso che le rende ideali in ambienti con un clima mite, dove le gelate sono praticamente rarissime.

Quelle in cemento, invece, sono più adatte a riparare il tetto da fenomeni temporaleschi violenti. Non a caso si chiamano tegole canadesi, in quanto si tratta di un tipo di tegola impermeabile molto utilizzato nei Paesi a nord dell’Equatore e, quindi, vivamente consigliata in luoghi dove piove per buona parte dell’anno.

Plastica e PVC, invece, resistono meglio alle forte raffiche di vento e alle dilatazioni termiche. Proprio per via della loro elevata elasticità sono maggiormente indicate in luoghi dove c’è una forte escursione termica o dove il vento è una costante.

rifare-tetto-tegole-coppi (9)

Quando conviene scegliere i coppi?

In Italia, ancora oggi gran parte delle abitazioni presentano questo tipo di copertura che, se realizzata a regola d’arte, risulta essere molto duratura, consentendo di proteggere il tetto dalle infiltrazioni di acqua piovana.

I coppi non richiedono una particolare manutenzione. Rispetto alle tegole costano leggermente meno e durano di più, quindi risultano certamente più vantaggiose per il portafogli.

Tuttavia, bisogna ricordarsi che la tecnica di copertura utilizzata per i coppi prevede un duplice strato: il primo con le tegole capovolte, il secondo con le tegole orientate con l’apertura in basso. Ciò significa che, a parità di metri quadri da rivestire, bisognerà mettere in conto di dover spendere di più per un tetto in coppi, anche se la spesa sarà un investimento sicuro e duraturo.

Inoltre è consigliabile ricorrere ai coppi per le tipologie di tetto poco inclinate perché, essendo realizzate in laterizio, tendono ad assorbire più acqua del dovuto. Con il tempo, quindi, non è raro che i coppi tendano a rigonfiarsi, a staccarsi e a scivolare verso il basso.

rifare-tetto-tegole-coppi (13)

Questione di stile: idee moderne per il tetto

Le tegole di vetro sono utilizzate principalmente per creare degli effetti di luce particolari sul tetto. Possono essere utilizzate da sole oppure in alternanza alle tegole tradizionali, per rivestire alcune porzioni del tetto. Le coperture trasparenti consentono di illuminare naturalmente il sottotetto, creando suggestivi giochi di luce all’interno dell’abitazione.

Sono consigliate per massimizzare la luminosità degli ambienti senza incorrere in sprechi energetici. Le tegole in vetro sono resistenti, solide e facili da installare. Inoltre possono essere rimodulate facilmente, in base alle proprie necessità.

rifare-tetto-tegole-coppi (12)

Le tegole fotovoltaiche acquisiscono energia solare proprio come un comune pannello fotovoltaico. Sono consigliate quando non è possibile installare un impianto solare tradizionale sul tetto, perché magari l’edificio è situato in un’area di pregio.

I pannelli solari potrebbero compromettere il decoro paesaggistico dell’ambiente, mentre le tegole solari sono inglobate nella copertura e non si notano. Vengono installate come delle comuni tegole, ma alla base presentano un accumulatore di energia in grado di convertire il calore in energia elettrica per l’abitazione.

Le tegole solari vengono affiancate le une alle altre in modo da creare un vero e proprio impianto fotovoltaico. Sono perfette per i tetti con un inclinazione che varia dai 5 ai 60 gradi di pendenza. Essendo rivestite da un materiale isolante, sono impermeabili e consentono anche di ridurre la dispersione di calore dell’edificio.

rifare-tetto-tegole-coppi (10)

Prezzi di tegole e coppi

I prezzi delle tegole e dei coppi variano in base alla tipologia e al materiale e si riferiscono sempre ai metri quadri da rivestire. Possono essere venduti singolarmente oppure in speciali lastre isolanti e di grandi dimensioni, che esteriormente riproducono l’aspetto delle tegole e dei coppi.

Generalmente un coppo singolo costa 0,60 €, mentre il prezzo unitario di una tegola varia tra 0,70 e 0,90 €. Per quanto riguarda le tegole in vetro il costo medio per un singolo pezzo è di 15 €, mentre quelle solari oscillano tra i 50 e 100 €. Ai costi dell’acquisto vanno sempre aggiunti i costi per la posa in opera.

rifare-tetto-tegole-coppi (4)

Tetto da rifare: immagini e foto

Devi rifare il tetto ma non sai deciderti se scegliere i coppi o le tegole? Sfoglia le immagini della galleria e trova la tipologia di copertura più adatta alla tua abitazione.

Patrizia D'amora
  • Laurea in Giornalismo e Cultura editoriale
  • Autore specializzato in Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica