Pittura termica: vantaggi


Pittura termica: cos’è, come e quando viene applicata. Consigli utili per quanto riguarda la manutenzione, i vantaggi che comporta e i costi.

pittura-termica-muro

La pittura termica trasforma la semplice fase di imbiancatura delle pareti di un’abitazione in un’operazione che protegge l’appartamento dall’inquinamento elettromagnetico, costituendo pertanto una prima operazione per migliorare il comfort abitativo.


Pittura termica cos’è

pittura-termicaLa pittura termica deve i suoi fattori positivi alla particolare composizione con cui è realizzata: è composta da microsfere in ceramica e di resine in grado di conferire capacità d’isolamento e di riflesso dei raggi infrarossi.

Tale vernice è in grado di creare uno spessore utile per l’isolamento della parete: la protezione dal freddo è assicurata, evitando così la possibile formazione di muffe.

Pittura termica per interni ed esterni

E’ un tipo di pittura adatta sia per interni che per esterni e garantisce un considerevole aumento del potere isolante dell’abitazione.

cappotto-termico-misurazione-caloreSecondo i produttori di vernici, riesce ad ottenere un considerevole abbattimento del 90% dei raggi infrarossi mentre il riscaldamento della casa vedrebbe un risparmio fino al 30% sulla bolletta.

Pittura termica: come e quando utilizzarla

pitturare

Utilizzare la pittura termica per la tinteggiatura non richiede particolari attenzioni rispetto alla vernice tradizionale.

Inoltre forme e superfici particolari non sono un ostacolo per realizzare il lavoro perfetto.

Pittura termica per tinteggiare le pareti di casa

pittura-acrilica-casa

Per una perfetta reda sono necessarie due mani di tinteggiatura poiché la formazione di un doppio strato è fondamentale per avere il rivestimento più isolante possibile.

Le fasi di lavoro possono così essere elencate:

  • preparare la base, eliminando difetti o togliendo residui di precedenti tinteggiature;
  • stendere lo stucco e  successivo carteggiamento;
  • applicazione del fissativo che garantisce massima aderenza della pittura termoisolante al muro;
  • stesura di due mani di vernice termica con un pennello o un rullo, a distanza di 12 ore circa l’una dall’altra.
  • per una rifinitura perfetta, si può operare con una rasatura finale.

Pittura termica: manutenzione

pittura-lavabile

Non vi sono prescrizioni particolari circa la manutenzione da effettuare per prolungare l’efficacia nel tempo della vernice.

Unico consiglio a cui attenersi è avere una costante aerazione dei locali il che permette ai muri di respirare e combattere la formazione di muffe.

Pittura termica: vantaggi

cappotto-termico-nneve

Capacità di isolamento termico

Senza dubbio il maggior impiego della vernice termica nell’edilizia moderna è motivato dalla capacità di isolamento termico assicurata.

Sebbene non possa sostituire in toto il cappotto termico od altre modalità di isolamento termico, se sapientemente impiegato porta a notevoli vantaggi.

Contrasta le muffe: ideale per ambienti umidi come cucina e bagno

cucina-stile-minimal

In particolare, in ambienti umidi come bagno e cucina, è in grado di evitare la formazione di muffe, particolarmente fastidiose sotto l’aspetto estetico e per la salute dei residenti.

Abbatte i ponti termici

termointonaco-pareti-interneHa la capacità di abbattere i ponti termici, evitando il rilascio di umidità in eccesso, lasciando la giusta traspirabilità.

Facile stesura

pittura-antimuffa-

Inoltre la stesura della vernice non richiede la conoscenza di particolari tecniche, risultando di rapida applicazione.

Pittura termica: costi

pittura-termica-esternoIn considerazione delle prestazioni in grado di fornire, la pittura termica presenta un costo più alto rispetto a quelle tradizionali, ma è una forma d’investimento utile, in considerazione del risparmio energetico garantito.

Indicativamente , in commercio un litro di vernice ammonta a circa 13/14 euro, quantità che permette di trattare circa 3/4 metri quadrati.

Pittura termica: galleria delle immagini

Dalla galleria delle immagini si potranno trarre spunti utili per valutare la prossima tinteggiatura di casa, soprattutto se si vuole risparmiare in termini di consumo energetico.

Davide Bernasconi
  • Redattore specializzato in Design
  • Scrittore e Blogger

Google News

Vuoi essere aggiornato sulle ultime tendenze?

Accedi gratuitamente ai nostri video e guide sul fai da te, promozioni e sconti.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta