Come pulire il tostapane: consigli e rimedi naturali


Tutto quello che non sapete sulla manutenzione del tostapane. Ogni quanto va pulito? Come si procede? Come si rimuove lo sporco profondo? Il metodo di pulizia ideale, i rimedi naturali e i consigli su uno degli elettrodomestici da cucina più piccoli e complessi da tenere in perfetto ordine.

tostapane-tondo


Gli amanti del toast sanno che il tostapane è semplice da usare e che in pochi minuti rende fragranti le fettine di pane e scioglie i formaggi e le salse ogni volta che desideri dalla colazione, allo spuntino, alla cena. Al contempo la sua struttura piccola rappresenta un nascondiglio inaccessibile per residui di pane, semi di papavero e gocce di formaggio fuso.

Durante la cottura inevitabilmente del cibo rimane intrappolato all’interno delle fessure emanando cattivi odori e continuando a bruciare ogni volta che riaccendi l’elettrodomestico. Infatti, uno studio americano ha evidenziato come la casa sia una fonte nascosta di inquinamento atmosferico a causa di sostanze chimiche presenti nell’aria che si materializzano ogni qualvolta compiamo azioni del nostro quotidiano come fare lo shampoo, detergere il bagno o cuocere pietanze varie.


Leggi anche: Come pulire il rame con rimedi naturali

Un uso abbastanza regolare del tostapane impone una cura periodica per tutelarne la funzionalità e per evitare fastidiose incrostazioni e odori di bruciato.


Ogni quanto va pulito

spazzolino-da-denti-pulizia-tostapane

In base all’uso che fai del tuo tostapane dovresti regolarti sulla sua pulizia: se lo adoperi giornalmente, la pulizia settimanale sarebbe l’ideale. Se prepari toast e fette di pane croccante 2/3 volte alla settimana potresti procedere alla sua pulizia approfondita circa ogni 15 giorni.

Buona norma resta comunque pulirlo esternamente con un panno umido ogni volta che si utilizza per evitare accumulo di unto visibile dalla superficie e dalle maniche delle griglie rimovibili.

Occorrente

  • pennello da pasticceria
  • spazzolino da cucina
  • spugna
  • panno in microfibra
  • detergente e sgrassatore

Istruzioni per procedere

Prima di iniziare la procedura è fondamentale staccarlo dalla presa corrente, infatti l’inserimento di qualsiasi cosa tranne il cibo al suo interno può causare scosse elettriche, scintille o addirittura incendi. Assicurarsi successivamente che sia completamente raffreddato prima di iniziare.

1.Rimuovere le briciole dal vassoio

La maggior parte dei modelli presentano un vassoio raccoglibriciole sottostante che va rimosso e spazzolato con il pennello da pasticceria per eliminare i residui più grandi di cibo depositato all’interno. Procedi a spennellare anche la parte inferiore del vassoio per una pulizia accurata.

Eventualmente non presentasse il vassoio estraibile, capovolgi il tostapane su un foglio di giornale o direttamente sul secchio della spazzatura e scuotilo delicatamente cercando di eliminare la maggior parte delle briciole e dei residui

2.Lavare il vassoio

Come qualsiasi altro utensile lava il vassoio con acqua calda e sapone liquido aiutandoti con una spugnetta, se presenta incrostazioni ostinate lascialo in ammollo per alcuni minuti e poi ripeti l’operazione. Questo va sciacquato con acqua corrente e poi asciugato accuratamente.

3.Pulire le griglie

Se il tuo tostapane ha delle griglie estraibili dove vengono poggiati i toast allora procedi a rimuoverle e lavale normalmente con detersivo e spugna per renderle brillanti. Successivamente risciacqua e asciuga perbene assicurandoti l’eliminazione di qualsiasi goccia d’acqua.

4.Pulizia interna

Utilizza uno spazzolino da cucina o uno da denti nuovo per raggiungere eventuali briciole ancora attaccate all’interno dell’elettrodomestico. Esegui questa operazione con attenzione e delicatezza eliminando i residui ancora bloccati all’interno, muovendoti dalla parte superiore a quella inferiore dell’apparecchio.

Potrebbe essere utile capovolgere il tostapane dopo aver concluso questa operazione per non rischiare di lasciare nuovamente briciole incastrate.

tostapane-pulizia-rimozione

5.Pulizia esterna

Con una spugna o un panno di daino insaponati e immersi in acqua tiepida pulisci l’esterno del tostapane. Evita di passare la spugna troppo piena d’acqua perchè potrebbe penetrare nell’elettrodomestico e danneggiarlo. Particolare attenzione riporrai nella pulizia dei quadranti e delle leve per non bagnarli eccessivamente.

Procedi poi a rimuovere il sapone con la spugna imbevuta solo di acqua e asciuga con un panno in microfibra.

6. Riassembla le parti

Ad operazione conclusa inserisci nuovamente il vassoio ben asciutto e le eventuali griglie assicurandoti di ripristinare i comandi sulle impostazioni desiderate e poi ricollegarlo.

tostapane-manopole

Uso di detergenti naturali

Se vuoi preservare la brillantezza del tuo tostapane senza spendere tanto acquistando prodotti chimici al supermercato, e quindi salvaguardando l’ambiente puoi usare dei rimedi naturali per realizzare il tuo detergente fatto in casa.

Bicarbonato e sale

Questa miscela è ideale per sgrassare il vassoio o le griglie rimovibili del tostapane eliminando in modo approfondito le tracce di grasso bruciato. Basterà unire in parti uguali bicarbonato e sale aggiungendo pochissima acqua per formare un composto denso che poi applicherai alle superfici strofinando con una spugnetta.

Naturalmente il passaggio successivo comprende il risciacquo e l’asciugatura corretta sia del vassoio che delle griglie.

Limone

Non buttate via i limoni vecchi il loro succo è un potente disinfettante e sgrassante, basta miscelarlo con acqua tiepida e agire con un panno sulla superficie esterna dell’elettrodomestico per eliminarne qualunque traccia di unto e qualsiasi alone fastidioso.

Aceto

Questo potente alleato in cucina come nelle pulizie domestiche aiuta ad eliminare efficacemente il grasso e sopratutto è perfetto contro i cattivi odori. Utilizzalo con acqua sia per la pulizia esterna del tostapane sia in aggiunta al bicarbonato creando una pastella per lucidare il vassoio e le griglie dello stesso.

aceto-limone

 

Tostapane e batteri

La pulizia del tuo tostapane deve essere periodica per poter evitare la proliferazione di germi e batteri. Ma la tostatura in sé uccide i batteri? In pratica le cellule di tutti i batteri esposte a temperature superiori a 71°C per 16 secondi muoiono fatta eccezione per quelli termodurici.

In genere poiché la tostatura raggiunge sempre temperature superiori a questa gradazione la maggior parte di questi batteri saranno eliminati. Tuttavia potrebbero esserci dei punti che rimangono freddi a causa di malfunzionamenti ed uso prolungato, dunque è sempre buona norma assicurarsi del corretto funzionamento dell’apparecchio.

come-pulire-tostapane-8

Antonella Palumbo

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta